Flash News: Edilizia

24/04/2019 – Via libera al primo stralcio di 260 milioni di euro per la progettazione e realizzazione di 57 progetti idrici.   È stato, infatti, firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conto, il DPCM, proposto dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, di adozione del primo stralcio del Piano nazionale del settore idrico – sezione invasi.   Piano Invasi: le opere finanziate Il Piano è composto da 57 interventi: 18 opere di sola progettazione e altre 39 opere di progettazione e realizzazione.   Si tratta di importanti interconnessioni idriche, ovvero completamenti di dighe mai ultimate o adeguamenti idraulici di dighe esistenti, rilevanti opere di messa in sicurezza di acquedotti, tra i quali quello a servizio della Capitale, o di ripristino di acquedotti danneggiati dal sisma del 2016, come quello di Ascoli Piceno, proposti dalle Autorità di distretto in sede di tavolo tecnico-politico Stato-Regione,..
Continua a leggere su Edilportale.com

24/04/2019 - Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DL Sblocca Cantieri, Fondazione Inarcassa, la Fondazione architetti e ingegneri liberi professionisti iscritti ad Inarcassa, conferma la propria contrarietà alla reintroduzione dell’incentivo del 2% per le attività di progettazione ad opera dei pubblici dipendenti e al ricorso all’appalto integrato.   Come già espresso in audizione in Senato la settimana scorsa, il Presidente di Fondazione Inarcassa, Egidio Comodo, torna a sottolineare che “queste misure rappresentano un duro colpo e un attacco alla dignità degli architetti e ingegneri liberi professionisti”.   “La reintroduzione dell’incentivo del 2% - ha aggiunto - rischia infatti di avvantaggiare i soli dipendenti pubblici e svilire il ruolo dei liberi professionisti, mentre il ricorso all’appalto integrato non ha prodotto in passato vantaggi significativi né in termini di tempi né..
Continua a leggere su Edilportale.com

24/04/2019 - Una ‘norma pericolosa’, ‘un autentico Sblocca Porcate’ che ‘ci riporta indietro di anni’ e che ‘non sbloccherà alcuna opera’. Sono questi, in estrema sintesi, i giudizi sul decreto Sblocca Cantieri espressi nei giorni scorsi da Raffaele Cantone, presidente Anac, e dai segretari generali dei sindacati dei lavoratori edili Fillea Cgil, Feneal Uil e Filca-Cisl.   Cantone, Anac: ‘non servirà a sbloccare gli appalti’ Credo che il DL Sblocca Cantieri “sia una norma pericolosa” - ha detto il presidente dell’Autorità Anticorruzione (Anac) in un’intervista a ‘Circo Massimo’ su Radio Capital.   Come riportato dall’Ansa, Cantone ha affermato: “credo che questa norma non sia corretta, soprattutto al fine di garantire migliori servizi per la pubblica amministrazione. Mantengo le mie riserve - ha aggiunto -, non mi va di dire che è..
Continua a leggere su Edilportale.com

24/04/2019 – Via libera definitivo del Consiglio dei Ministri, in seconda deliberazione, al Decreto Legge “Crescita”. La norma introduce misure urgenti per la crescita economica ed interventi in settori industriali in crisi.   Semplificazioni in edilizia e meno tasse per le Pmi Come spiegato dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sulla sua pagina Facebook, “abbiamo previsto significativi interventi per l’ambiente, come il potenziamento del bonus per la riqualificazione energetica degli edifici e gli incentivi all’economia circolare, e per il rilancio del settore dell’edilizia. Abbiamo introdotto misure che permetteranno ad Ilva di riprendere la propria attività con la nuova gestione”.   Nel decreto, illustra Conte, ci sono inoltre “una serie di norme studiate per il nostro prezioso tessuto di piccole e medie imprese, favorendone l’accesso a numerose forme di finanziamento e riducendo in modo significativo..
Continua a leggere su Edilportale.com

23/04/2019 – Aggiornati i software gratuiti predisposti dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) per determinare il corrispettivo a base d’asta e redazione del progetto di un SIA (servizi di ingegneria e architettura) e per l’elaborazione del preventivo tipo e contratto tipo per committenti privati.   I software, scaricabili qui, sono accompagnati da un documento-guida che ripercorre il quadro normativo degli ultimi anni in tema di compensi professionali.   Corrispettivi ingegneri per i SIA: il software CNI Il CNI ha spiegato che il software per il calcolo dei corrispettivi da porre a base di gara nelle procedure di affidamento di contratti pubblici dei SIA si basa sull’indicazione del DM 17 giugno 2016 e sulle indicazioni dei Consigli Nazionali di Ingegneri, Architetti e Geologi. Comprende l'aggiornamento per i progetti "SIA" (Servizi Ingegneria e Architettura - Dlgs 50/2016) secondo le indicazioni del CNI.   Il corrispettivo,..
Continua a leggere su Edilportale.com

23/04/2019 – Velocizzare gli interventi di ricostruzione nelle aree colpite dal sisma e, in generale, tutti i lavori a seconda della loro rilevanza ai fini della pubblica incolumità. Sono gli obiettivi del decreto Sblocca Cantieri, in vigore dopo la pubblicazione lampo in Gazzetta Ufficiale.   Ricostruzione Centro Italia, ok agli appalti senza gara L’impresa esecutrice dei lavori di riparazione e ricostruzione degli immobili danneggiati potrà essere scelta direttamente tra quelli iscritte nell’elenco speciale istituito per le attività di ricostruzione post-sisma. Viene cancellato quindi l’obbligo di richiedere un preventivo ad almeno 3 operatori.   L’affidamento degli incarichi di progettazione, servizi di ingegneria e architettura e altri servizi tecnici per l’elaborazione di atti di pianificazione e programmazione urbanistica di importo inferiore alle soglie comunitarie avverrà con procedura negoziata previa..
Continua a leggere su Edilportale.com

23/04/2019 – Online il modello dell’Agenzia delle Entrate che permette ai contribuenti che effettuano lavori di efficientamento energetico sulle singole unità immobiliari di cedere la detrazione fiscale a Esco, fornitori, consorzi e società consortili.   L’Agenzia ha, infatti, pubblicato il modulo e le istruzioni relative con il Provvedimento 100372/2019.   Cessione dell’ecobonus: chiarimenti dalle Entrate Il provvedimento delle Entrate individua, con riferimento agli interventi di riqualificazione energetica effettuati su singole unità immobiliari, le modalità con le quali, sia gli incapienti sia gli altri privati, possono optare per la cessione del corrispondente credito in favore dei fornitori che hanno effettuato gli interventi.   Le Entrate ricordano che l’importo della detrazione cedibile sotto forma di credito d’imposta è calcolato tenendo conto anche delle spese sostenute nel periodo d’imposta..
Continua a leggere su Edilportale.com

Sarà escluso dalle gare chi non ha pagato tasse e contributi previdenzaili. È una delle novità del decreto sblocca cantieri approvato giovedì in Consiglio dei ministri, riunito a Reggio Calabria, a quasi un mese di distanza dalla prima approvazione “salvo intese”...

19/04/2019 - Si è svolta ieri a Cosenza l’ottava tappa di Edilportale Tour 2019. Molte le tematiche affrontate: dal ruolo della professione oggi, all’evoluzione del mercato e alle sue soluzioni pratiche.    Punto di partenza del pomeriggio è stato la fragilità del territorio calabrese. “Questa regione - ha sottolineato Carlo Tansi, ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche - è tra le regioni più esposte al rischio sismico al mondo. Per far fronte alle grandi tragedie prodotte dai terremoti in Calabria e nelle regioni ad alta sismicità, bisogna tenere a mente una parola fondamentale: prevenzione”.   “L’abusivismo e le pessime tecniche costruttive - ha aggiunto Tansi - rappresentano la strada sbagliata, percorsa purtroppo fin qui, ma che è necessario abbandonare se vogliamo interrompere una volta per tutte la conta dei morti. Senza pensare che la Calabria, con 142 mila..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/04/2019 - La Regione Emilia-Romagna apre ai condhotel, la formula ricettiva ‘mista’ che combina nella stessa struttura camere d’albergo tradizionali e alloggi privati realizzati dalla vendita di parte delle stanze.   È stata, infatti, approvata in Assemblea legislativa la legge regionale che definisce regole e requisiti per avviare e gestire le nuove strutture con l’obiettivo di riqualificare e innalzare la qualità delle strutture, fidelizzare la clientela internazionale e diversificare l’offerta ricettiva del territorio.   Emilia-Romagna, le colonie potranno diventare condhotel La possibilità di ‘trasformarsi’ in condhotel, unico caso in Italia, è estesa anche alle colonie marittime e montane: si tratta di una misura che la Regione definisce ‘antidegrado’, che tiene conto della specificità della regione, dove questi edifici sono molto diffusi, e che permetterà il pieno recupero..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/04/2019 – La cessione del credito corrispondente alla detrazione “sismabonus+ecobonus” prevista per i lavori effettuati sui condomini può essere destinata anche a soci lavoratori artigiani di un’impresa edile sub-appaltatrice, in quanto soggetti collegati agli interventi agevolati.   A specificarlo l’Agenzia nella Risposta 109/2019.   Cessione del credito in condominio: il quesito Una società che ha acquisito da un condominio un credito fiscale derivante da detrazioni collegate a interventi di riduzione del rischio sismico e di riqualificazione energetica (sisma bonus + ecobonus) ha chiesto all’Agenzia se fosse possibile cedere il credito (nel limite di una sola ulteriore cessione successiva alla prima) ai soci lavoratori artigiani della impresa edile sub-appaltatrice.   A tal proposito, la società chiede di sapere se tali soci possono essere ricompresi “tra i soggetti collegati all’operazione,..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/04/2019 – I pagamenti della Pubblica Amministrazione alle imprese non potranno più sforare il termine di 30 giorni. È stata approvata in via definitiva dal Senato la Legge Europea 2018, che cerca di porre rimedio ad una serie di procedure di infrazione avviate da Bruxelles contro l’Italia per il mancato o il non completo rispetto della normativa comunitaria.   Pagamenti della PA entro 30 giorni La Legge Europea riscrive l’articolo 113-bis del Codice Appalti. I pagamenti degli acconti dei corrispettivi di appalto saranno effettuati entro 30 giorni dall'adozione di ogni stato di avanzamento dei lavori, salvo che sia espressamente concordato nel contratto un diverso termine, comunque non superiore a 60 giorni e purché ciò sia oggettivamente giustificato dalla natura particolare del contratto o da talune sue caratteristiche.   I certificati di pagamento relativi agli acconti del corrispettivo di appalto saranno emessi..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/04/2019 – La trasmissione dei dati all’Enea degli interventi edilizi e tecnologici che beneficiano del bonus ristrutturazioni ma comportano anche risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili, seppure obbligatoria per il contribuente, non fa venir meno, se non effettuata, il diritto al bonus, dal momento che non è prevista alcuna sanzione nel caso non si provveda all’adempimento.   A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risoluzione 46/E del 18 aprile 2019, con cui risponde alla richiesta in merito alle conseguenze derivanti dalla mancata comunicazione dei dati sui lavori.   Lavori edilizi con risparmio energetico: la questione dell’invio dati all’Enea La ‘questione’ dell’invio dei dati all’Enea nasce con la Legge di Bilancio 2018 che ha introdotto l’obbligo di inviare all’Enea, a partire dal 1° gennaio 2018, una comunicazione legata alla detrazione del 50% sugli..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/04/2019 – Sono in vigore da oggi, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto Sblocca Cantieri, le modifiche urgenti al Codice Appalti. Tra le novità sui contratti pubblici di maggiore impatto spiccano il ritorno temporaneo all'appalto integrato, la reintroduzione dell'incentivo del 2% per i progettisti interni alla Pubblica Amministrazione e l'innalzamento dal 30% al 50% del tetto per il subappalto, senza l'obbligo di indicare la terna dei subappaltatori.   Appalto integrato, incentivo 2%, subappalto al 50% L’appalto integrato sarà consentito per due anni. I progetti definitivi dovranno essere approvati entro il 31 dicembre 2020 e i bandi pubblicati nei 12 mesi successivi. Il soggetto incaricato della predisposizione del progetto esecutivo non potrà assumere le funzioni di direttore dei lavori nel medesimo appalto.   In caso di appalto integrato sarà previsto il pagamento diretto dei progettisti. Previsto..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/04/2019 – È possibile rinnovare l’estetica e la funzionalità degli ambienti interni senza effettuare grossi lavori grazie all’inserimento di pannelli decorativi acustici.    Questa ‘strade alternativa’ permette di vivacizzare gli ambienti interni, migliorando l'estetica e, al tempo stesso, le prestazioni acustiche.    Pannelli decorativi acustici Tra i pannelli decorativi fonoassorbenti c’è Akusto One SQ di Saint-Gobain ECOPHON un pannello realizzato in lana di vetro 3a generazione ad alta densità. La superficie visibile è costituita da un tessuto in fibra di vetro Texona ed è disponibile anche con superficie verniciata.   Se si opta per la lana di roccia c’è Rockfon® Eclipse™ Wall, un sistema acustico molto flessibile in grado di offrire infinite possibilità di progettazione degli spazi fino a sviluppare nuove interpretazioni di design per..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/04/2018 - 50 brand internazionali, 15 room allestite con più di 200 prodotti, un percorso espositivo che ha ospitato più di 11.000 visitatori provenienti da ogni parte del mondo: si conclude - o per meglio dire si inaugura - la Design Experience firmata Archiproducts Milano, lo spazio di co-net-working di Zona Tortona aperto tutto l’anno agli architetti, designer e brand.  Il building di Tortona 31 si è confermato anche quest’anno appuntamento imperdibile della Milano Design Week, un progetto corale all’insegna dell’eclettismo, che esplora inedite contaminazioni tra design e mondi collaterali. Così ogni stanza del nuovo layout diventa un microcosmo a sé stante, in un gioco di sperimentazioni tra colori, stili e materiali. La Design Experience inizia con il naso all'insù, guardando la nuova facciata firmata Truly Design: centinaia di leggerissime catene in alluminio disegnano il nuovo volto del..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/04/2019 – “E’ importante porsi delle domande sul futuro dell’edilizia e della città per farsi trovare pronti davanti ad ogni cambiamento”.  A dichiararlo, in apertura della settima tappa di Edilportale Tour 2019 a Catania, Alessandro Amaro, Presidente dell'Ordine degli Architetti della Provincia di Catania; Amaro ha anche criticato duramente la scelta del Governo di puntare su una centrale unica per la progettazione che non valorizzerà i contesti locali su cui si fondano le città.   La situazione del comparto vista dagli imprenditori e dai tecnici è stata descritta da Giuseppe Ali, delegato Ance, e Agatino Spoto, Presidente del collegio dei Geometri di Catania, e confermata da tre sondaggi condotti negli scorsi mesi da Edilportale su domanda, professione e tecnologie. Dalla discussione è emerso un quadro in cui, se da un lato la crisi economica ha avuto impatti negativi sulla committenza..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/04/2019 – Nuove regole per gli appalti pubblici in Toscana. È stata approvata la legge regionale recante “Disposizioni per la qualità del lavoro e per la valorizzazione della buona impresa negli appalti di lavori, forniture e servizi. Disposizioni organizzative in materia di procedure di affidamento dei lavori. Modifiche alla legge regionale 38/2007”.   La norma modificherà infatti la LR 38/2007 che ha finora regolato lo svolgimento delle gare pubbliche.   Appalti di lavori Negli appalti di lavori di importo superiore a 2 milioni di euro farà la sua comparsa il Durc di congruità, uno strumento destinato a contrastare fenomeni di illegalità. Il possesso del documento certificherà la congruità della manodopera utilizzata in cantiere per l’esecuzione dell’appalto.   Per quanto riguarda le procedure di affidamento di lavori, la norma regola le modalità di svolgimento indagini..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/04/2019 - Spese su aree condominiali che danno diritto al bonus verde e premi assicurativi contro le calamità per immobili a uso abitativo. Sono due delle nuove informazioni che i contribuenti hanno trovato nel 730 precompilato che l’Agenzia delle Entrate ha messo online tre giorni fa.   Dal pomeriggio di lunedì 15 aprile è, infatti, disponibile la dichiarazione dei redditi precompilata con i dati inviati all’Agenzia delle Entrate dagli enti esterni (studi medici, farmacie, banche, assicurazioni, università, ecc.) e dai datori di lavoro tramite le certificazioni uniche.   Tra questi, i dati relativi ai bonifici per ristrutturazioni, che guadagnano quota 16 milioni, cui si aggiungono quasi 6 milioni di occorrenze relative a ristrutturazioni condominiali.   Quest’anno, alle informazioni già presenti dagli scorsi anni, si aggiungono le spese su parti comuni condominiali che danno diritto al bonus verde e le somme..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/04/2019 – Il Comune ha il dovere di reprimere gli abusi edilizi portando a termine le ordinanze di demolizione. Questo, in sintesi, quanto affermato dal Tar Sicilia con la sentenza 1029/2019.   Demolizione abusi edilizi, il caso Il caso riguarda una serie di abusi commessi da un condomino. L’Area Tecnica della Riqualificazione Urbana e delle Infrastrutture del Comune che aveva inizialmente autorizzato il mantenimento delle opere aveva poi revocato l’autorizzazione ordinando il ripristino dello stato dei luoghi e specificando che, se il responsabile non avesse provveduto entro 90 giorni, la demolizione sarebbe stata portata a termine dal Comune.   Decorsi i termini, il condomino responsabile dell’abuso non aveva rimosso le opere irregolari e neanche il Comune aveva avviato le demolizioni. Il Comune era inoltre rimasto inerte di fronte alle richieste del condominio che sollecitava l’Amministrazione ad esercitare i propri poteri sanzionatori..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/04/2019 – Tutto da rifare il Catasto fabbricati. Lo ha affermato il presidente del Consiglio Nazionale dei geometri, Maurizio Savoncelli, intervenuto come rappresentante della Rete delle Professioni Tecniche (RPT) in audizione in Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria nell'ambito dell'indagine conoscitiva per la riforma della fiscalità immobiliare.   Secondo i tecnici, la riforma del Catasto deve integrarsi con gli obiettivi di sostenibilità e messa in sicurezza del territorio e, soprattutto, non deve essere calata dall’alto, ma portata avanti insieme a cittadini consapevoli.   Riforma del Catasto, Rpt: allinearsi al mercato Il problema principale del Catasto dei fabbricati, ha sottolineato Savoncelli, è che non rappresenta più il reale valore degli immobili perché ancorato a norme vetuste del 1939 e ai valori attribuiti negli anni Novanta, in pieno boom economico.   È..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/04/2019 – Deroga alle distanze minime e alle altezze massime, ritorno all’appalto integrato, liberalizzazione parziale del subappalto. Dopo un mese di attesa, l’annuncio di una imminente pubblicazione e il richiamo del Quirinale si sblocca lo Sblocca cantieri. Il testo è tornato sul tavolo del Consiglio dei Ministri, che da Reggio Calabria ha dato il via libera al decreto.   Deroghe alle distanze minime per la rigenerazione urbana Per ridurre il consumo di suolo e favorire il rinnovamento del patrimonio edilizio, i imiti previsti dal DM 1444/1968, tra cui la distanza minima di 10 metri tra pareti finestrate, saranno applicati solo nelle zone omogenee C, cioè quelle di espansione edilizia.   Negli interventi di demolizione e ricostruzione bisognerà rispettare le distanze preesistenti, il volume originario e la coincidenza dell’area di sedime. Dalla norma si desume che si potrà probabilmente ricostruire..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/04/2019 - “Il caso del decreto Sblocca Cantieri, scomparso da quasi un mese dai radar dopo l’approvazione salvo intese in Consiglio dei Ministri, e anche del Decreto Crescita approvato poco dopo ma ancora in stallo, è emblematico di un Paese che fatica a reagire e che quindi non può crescere”, commenta il Presidente Ance, Gabriele Buia, al termine della Consulta dei Presidenti di tutto il sistema associativo riunito oggi a Roma per la consegna dei materiali per la campagna “nastri gialli” contro degrado e burocrazia asfissiante.   “Abbiamo chiesto con forza da tempo un provvedimento indispensabile per far partire le opere urgenti per la messa in sicurezza del territorio, per le città e per realizzare le tante infrastrutture che servono al Paese”, richiama il Presidente Buia, “ma stiamo ancora aspettando il testo definitivo del decreto Sblocca Cantieri e del Decreto Crescita di cui finora abbiamo solo potuto..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/04/2019 - “Il decreto legge Sblocca Cantieri prevede l’aumento dal 30% al 50% della percentuale consentita da affidare in subappalto! Questa modifica al Codice dei Contratti - al contrario di molte delle altre che effettivamente sono volte alla semplificazione del sistema - non ha alcun legame con la necessità di velocizzare i cantieri”.   “Non si vuole demonizzare l’istituto del subappalto, previsto dal nostro Codice, ma l’uso distorto che nel nostro Paese se ne è sempre fatto, una zona opaca, all’ombra della quale prosperano le mafie, il lavoro nero, i cantieri insicuri che generano infortuni sul lavoro. È un fenomeno sotto gli occhi di tutti, asseverato da statistiche, prove e controprove”.   La pensa così FINCO, la Federazione Industrie Prodotti Impianti Servizi ed Opere Specialistiche per le Costruzioni e la Manutenzione, in una nota aggiungendo che “ci sono degli effetti meno evidenti,..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/04/2019 - È stato pubblicato sul sito internet del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) il DM 1 febbraio 2019 che autorizza le Regioni ad utilizzare 1,55 miliardi di euro di mutui BEI per realizzare circa 900 interventi di messa in sicurezza, ristrutturazione e nuova costruzione di scuole.    Gli interventi finanziati sono quelli inclusi nei piani regionali triennali di edilizia scolastica di cui alla programmazione unica nazionale definita nel gennaio 2018, selezionati dalle Regioni e approvati dal MIUR.   Le Regioni potranno quindi realizzarli con mutui da richiedere alla Banca Europea per gli Investimenti (BEI) oppure alla Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa, attraverso Cassa depositi e prestiti (CDP).   1,55 miliardi di euro è la cifra che risulta dall’‘attualizzazione’ dei ben noti 1,7 miliardi di euro previsti dalla Legge di Stabilità 2016 (Legge 208/2015) e stanziati dalla..
Continua a leggere su Edilportale.com