Flash News: Edilizia

16/07/2019 - Ancora in crescita il fatturato e l’occupazione delle Società di ingegneria e architettura nel 2018: anche i piccoli agganciano la ripresa e le stime per il 2019 sono ulteriormente positive. Sono questi i principali dati emersi nella 35esima Rilevazione OICE/Cer sull’andamento delle società di ingegneria e architettura associate illustrati lo scorso 11 luglio a Roma, alla presenza di operatori del settore pubblici e privati.   Anche il 2018, dopo un 2017 già in forte miglioramento, registra un andamento largamente positivo con un aumento del 5,6% del fatturato che arriva a oltre 2,6 miliardi e del 3,8% dell’occupazione.   La crescita del fatturato ha una dinamica più positiva per le piccole e medie società, sotto i 50 addetti, che per quelle medio-grandi, segno probabile di una incidenza maggiore dell’aumento dei valori della domanda pubblica, generalmente parcellizzata e appannaggio delle piccole..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/07/2019 – In arrivo 120 milioni di euro alle Regioni del Centro Italia colpite dal sisma del 2016 e 2017 per la messa in sicurezza delle scuole, l’adeguamento sismico e/o la nuova costruzione di edifici.   A prevederlo il bando pubblicato dal Ministero dell’Istruzione (Miur) per gli enti locali di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria.   Scuole Centro Italia: cosa prevede il bando Potranno presentare richiesta di finanziamento tutti gli enti locali proprietari di edifici pubblici adibiti ad uso scolastico statale di ogni ordine e grado, appartenenti alle Regioni interessate e ricadenti nelle zone sismiche 1 e 2. Ogni ente locale potrà presentare la propria candidatura per uno o più edifici scolastici di cui è proprietario.   I Comuni e/o unioni di comuni possono chiedere, per ogni intervento, un contributo massimo di 3.000.000 euro mentre le Province e/o le Città metropolitane possono chiedere, per ciascun intervento, un..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/07/2019 – Già nelle prossime settimane partirà la sperimentazione di monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel.   È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, infatti, il DM 4 giugno 2019 che regolamenta la circolazione di tutti i nuovi mezzi elettrici.      Mobilità elettrica: cosa prevede il decreto La sperimentazione potrà prendere avvio da subito nelle città che aderiranno e ne faranno richiesta e permetterà la circolazione questi mezzi non previsti dal Codice della strda e fino ad oggi vietati. Tale sperimentazione potrà durare minimo un anno e massimo due anni.   Il Decreto ammette la circolazione di monowheel e hoverboard solo nelle aree pedonali e a velocità inferiore a 6 km/h. Nelle aree pedonali potranno circolare anche i segway ed i monopattini ma sempre entro i 6 km/h.   Segway e monopattini saranno ammessi anche su percorsi pedonali e ciclabili, piste ciclabili..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/07/2019 – In vigore dallo scorso 13 luglio il DM 2 luglio 2019 che contiene la regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l'esercizio delle strutture turistico-ricettive all'aria aperta (campeggi, villaggi turistici, ecc.) con capacità ricettiva superiore a 400 persone.   Il nuovo provvedimento modifica il precedente DM 28 febbraio 2014 sostituendone integralmente l'allegato.    Prevenzione incendi: le strutture turistiche a cui si applica Il decreto si applica principalmente a: tende da campeggio, aree roulottes e caravan, camper, case mobili, chalet e bungalows.   La classificazione delle strutture è effettuata in base alla loro capacità: - tipo 1: strutture con capacità ricettiva sino a 400 persone (escluse dal nuovo decreto); - tipo 2: strutture con capacità ricettiva compresa fra 401 e 3.000 persone; - tipo 3: strutture con capacità ricettiva superiore..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/07/2019 – Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) ha avviato, sul suo sito, la consultazione sulla stesura del Regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici. La consultazione sarà attiva fino al 2 settembre 2019 all’indirizzo http://regolamentounico.mit.gov.it/.  Regolamento unico, gli operatori non vogliono la soft law Si tratta della seconda richiesta di partecipazione alla stesura della normativa sugli appalti proposta dal Ministro Toninelli. Dalla precedente consultazione pubblica sul Codice dei contratti pubblici, avviata dal Mit lo scorso anno e conclusasi il 10 settembre 2018, è emersa una precisa presa di posizione degli stakeholder e degli operatori istituzionali per la sostanziale abrogazione della soft law e delle linee guida Anac. Secondo gli operatori, infatti, il sistema di linee guida e decreti monotematici non ha sortito gli effetti di semplificazione voluti con la riforma, determinando..
Continua a leggere su Edilportale.com


Via libera alle agevolazioni per la messa in sicurezza delle imprese situate nei territori del centro Italia colpiti dal terremoto del 2016 e 2017. Dal 15 luglio le imprese,...

15/07/2019 - Sono online i risultati dell’indagine promossa da ACCA Software su un campione di professionisti del BIM scelti tra architetti, ingegneri ed esperti operanti nel settore delle infrastrutture e dell’ingegneria civile. La ricerca condotta dall’agenzia Kickthecan per la software house campana mette in luce per la prima volta le aspettative e i timori dei professionisti del settore in un momento storico molto interessante per il mercato italiano, alle prese con l’obbligatorietà del BIM negli appalti pubblici e con la progressiva comparsa di nuovi e dinamici player nel settore della progettazione. L’analisi commissionata da Acca Software ha fatto emergere molti dei dubbi che si pongono oggi gli operatori riguardo ai problemi legati al Legal BIM, all’effettiva bontà della formazione e alla modellazione di stampo anglosassone che non riesce ancora a cogliere le specificità del contesto nostrano. Si tratta di risposte..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/07/2019 – I 50 milioni di euro messi a disposizioni dal Ministero dell'Istruzione (Miur) per finanziare la progettazione di interventi di messa in sicurezza delle scuole saranno distribuiti tra 323 Comuni; mediamente ogni ente locale potrà contare su 150 mila euro ma sono previsti anche stanziamenti ‘irrisori’ come i poco più di 7 mila euro per il Comune di Gorgonzola.   Il Miur, infatti, ha pubblicato la graduatoria dei 323 Enti locali ammessi al finanziamento per la progettazione di interventi di edilizia scolastica, secondo quanto previsto dall’articolo 42 del Decreto Genova.   Scuole risorse per la progettazione della messa in sicurezza Ricordiamo che l’importo richiesto per l’affidamento dell’incarico di progettazione per ogni singolo edificio non poteva essere superiore all’8% dell’importo presunto dei lavori, comprensivo di IVA. e oneri previdenziali.   Il contributo che..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/07/2019 – Le automobili rappresentano un punto di svolta nella tecnologia applicata alla vita quotidiana. La ricerca nel settore automobilistico è continuamente in movimento per cercare soluzioni all’avanguardia sempre più competitive. Ma i brand automobilistici non si sfidano solo a colpi di brevetto. Il prestigio passa anche attraverso l’architettura di showroom, headquarter e musei.   Enzo Ferrari Museum, Modena  Nel museo, oltre ai leggendari modelli, viene raccontata la storia di Enzo Ferrari fin dalla scoperta per la passione per le corse.  Foto: Archilovers - Andrea Morgante   Museo Nazionale dell’Automobile di Torino Il complesso museale, progettato da Amedeo Albertini tra il 1958 e il 1960, è stato ampliato e riorganizzato su progetto dello studio CZA - Cino Zucchi Architetti.  Foto: Cino Zucchi Architetti   C_42 New showroom for Citroën, Parigi - Francia L’edificio, progettato..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/07/2019 – È attivo il nuovo portale Enea, Audit 102, sviluppato per supportare le imprese che dovranno effettuare la diagnosi energetica dei propri impianti produttivi entro il 5 dicembre 2019.   Il nuovo portale, presentato lo scorso 11 luglio, è stato ideato per semplificare l’inserimento del rapporto di diagnosi e della relativa documentazione, con particolare attenzione al ruolo che imprese e consulenti rivestono nel processo di diagnosi energetica, garantendo la responsabilità, la proprietà e la riservatezza dei dati trasmessi.   Diagnosi energetica imprese: il portale Enea Il portale Audit 102 è stato rinnovato rispetto all’edizione del 2015 per permettere alle imprese di ottemperare all’obbligo di trasmissione in maniera più semplice e veloce.   L’audit energetico e la relativa documentazione vanno inviati all’Enea che ha il compito istituzionale di effettuare i controlli sulla..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/07/2019 - Si è tenuto giovedì scorso a Largo del Nazareno l’incontro tra gli ordini professionali e il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, il responsabile Imprese e professioni del PD Pietro Bussolati, il vicesegretario Andrea Orlando, e le deputate Chiara Gribaudo e Debora Serracchiani.   PD: ‘allargare la platea a tutti gli ordini professionali’ Nel corso della riunione, voluta dal PD “per dare attuazione alla riforma dell’equo compenso”, si è fatto il punto su una riforma che - secondo Bussolati - vede “il governo in forte ritardo”. “Bisogna dare piena applicazione e allargare la platea dell’equo compenso”, spiega Bussolati sottolineando che il PD “ha già fatto la riforma, ora occorre metterla in pratica”.   “Si tratta di una questione di dignità - prosegue il responsabile Imprese e professioni del PD -. L’attività..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/07/2019 – Il Piano Casa della Puglia sarà modificato e inserito nella Legge sulla Bellezza. Lo ha annunciato l’Assessore regionale all’Urbanistica, Alfonso Pisicchio, durante un incontro con i rappresentanti dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance), dell’Associazione nazionale comuni italiani (Anci) e degli Ordini professionali.   L’incontro è avvenuto dopo una serie di richieste di chiarimenti degli operatori e l’impugnativa della norma da parte del Consiglio dei Ministri per una presunta causa di illegittimità costituzionale.   Piano Casa Puglia, l’impugnativa Secondo il Governo, la norma, nell’interpretare una precedente disposizione regionale, consente interventi edilizi in deroga agli strumenti urbanistici vigenti. Derogando al principio della irretroattività delle norme, viola gli articoli 3 e 97 della Costituzione sul piano della ragionevolezza.   Sotto accusa..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/07/2019 - Supportare il Presidente del Consiglio nell’ambito delle politiche del benessere e della valutazione della qualità della vita dei cittadini, coordinando e monitorando le attività specifiche dei Ministeri; assistere le Regioni, le Province autonome e gli Enti locali nella promozione di buone pratiche sul territorio; elaborare specifiche metodologie e linee guida per la rilevazione e la misurazione degli indicatori della qualità della vita.   Sono questi gli obiettivi di ‘Benessere Italia’, l’ultima delle cabine di regia nate a Palazzo Chigi, insediatasi il 10 luglio con la prima riunione presieduta dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e con la partecipazione del rappresentante nominato a sovraintenderne i lavori, la prof.ssa Filomena Maggino, e dei rappresentanti delegati da ciascun Ministro.   La riunione è stata occasione per definire le linee di azione della Cabina di regia che avrà anche..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/07/2019 - Lo sconto alternativo all’Ecobonus, che il fornitore può praticare subito in fattura in cambio della detrazione fiscale, produce una grave distorsione del mercato a danno delle piccole e medie imprese. Con l’obiettivo di cambiare la norma, introdotta dal Decreto Crescita, Confartigianato si è rivolta all’Antitrust. La misura non piace agli operatori del settore. Quella di Confartigianato non è infatti l'unica segnalazione. Nei giorni scorsi CNA ha fatto ricorso sia alla Commissione Europea sia all'Antitrust per segnalare danni a consumatori, artigiani e Pmi. Angaisa ha sottolineato gli effetti distorsivi, ma anche l'inapplicabilità della misura fino all'emanazione del provvedimento attuativo del Fisco. Richieste di modifica alla nuova normativa sono arrivate anche da Assoclima e Assotermica, mentre Unicmi ne ha proposto il boicottaggio.   Sconto alternativo a Ecobonus, rischio distorsione..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/07/2019 - Presto 7.915 Comuni potranno realizzare i progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile grazie ai 500 milioni di euro stanziati con il Decreto Crescita.   È in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, infatti, il provvedimento che disciplina le modalità di attuazione della misura a sostegno dei Comuni prevista dalla norma Fraccaro, ovvero dall’articolo 30 del Decreto Crescita (DL 34/2019 convertito nella Legge 58/2019).   Efficientamento energetico Comuni: ecco gli interventi ammissibili Il decreto riporta, per ciascuna opera pubblica in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile, a titolo esemplificativo e non esaustivo, gli interventi ammissibili e, per ciascuno di essi, le tipologie di interventi realizzabili.   Ad esempio, sono ammissibili gli interventi volti all’efficientamento dell’illuminazione pubblica, al risparmio energetico degli edifici..
Continua a leggere su Edilportale.com

Finiti i soldi, niente finanziamenti. Questo semplice assunto, contestato da due società italiane (Agrenergy e Fusignano Due) che operano nel settore della costruzione, gestione e manutenzione di impianti di...

11/07/2019 - Il Premio degli ADA 2019 veste le ossidazioni del metallo De Castelli. Seguendo il disegno degli spagnoli di MUT Design, il brand italiano - partner degli Archiproducts Design Awards di quest’anno - sperimenta con un materiale che plasma con maestria da quattro generazioni, coniugando la tradizione artigiana all’uso di nuove tecnologie, con estrema attenzione al dettaglio.    Ogni oggetto della produzione De Castelli segue un processo di finitura e di lavorazione artigianale, per restituire al metallo una componente poetica che emerge insieme a nuance inaspettate e irripetibili. Il risultato sono collezioni destinate alla produzione in serie ma dal forte potere artigianale, che permettono di esplorare l’infinita mutevolezza di acciaio, alluminio, corten, ferro, ottone e rame.    Così, i metalli di De Castelli vengono plasmati secondo la superficie del nastro di Möbius cui si ispira il Premio degli ADA 2019, disegnato..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/07/2019 – Le facciate degli edifici spesso sono impreziosite da rivestimenti esteticamente attraenti ma anche funzionali e protettivi.     Tra i rivestimenti utilizzati per le facciate ci sono quelli metallici che sono suddivisi in diverse tipologie come: scandole, laminati, lamiere, pannelli, tele e tessuti e reti stirate. Generalmente i materiali più utilizzati sono: acciaio, alluminio, rame e zinco.    Rivestimenti metallici per facciate I materiali che si utilizzano per una facciata devono avere alcune proprietà ricorrenti come: flessibilità creativa, durevolezza, resistenza ai raggi UV, alla pioggia e alle condizioni climatiche avverse, resistenza al fuoco certificata, facile manutenzione, riparabilità e prestazioni strutturali affidabili.   Ad esempio, la flessibilità del materiale sarà particolarmente importante se si ha intenzione di realizzare facciate..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/07/2019 – La Corte Costituzionale bacchetta la Sardegna. Con la sentenza 166/2019 sono stati giudicati illegittimi alcuni commi degli articoli 37, 39 e 45 della Legge Regionale 8/2019, con cui è stata riscritta la normativa sui contratti pubblici.   Le norme illegittime riguardano la creazione di un Albo regionale dei commissari di gara, l’approvazione di linee guida regionali e la qualificazione delle stazioni appaltanti.   Impugnato dal Governo, ma giudicato conforme, l’articolo 34 sulla nomina e i requisiti del responsabile del procedimento per le fasi della programmazione, della progettazione, dell'affidamento e dell'esecuzione del contratto.   Albo regionale dei commissari di gara Il Governo ritiene che la previsione di un Albo regionale dei Commissari di gara si trovi in conflitto con il Codice Appalti nazionale, che istituisce presso l’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), l’Albo nazionale obbligatorio..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/07/2019 – Ancora due giorni a disposizione per trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati della cessione del credito per le spese di riqualificazione energetica effettuate nel 2018 sulle singole unità immobiliari.   Domani, infatti, è l’ultimo giorno per farlo, come ha ricordato l’Agenzia tramite la posta di FiscoOggi.   Ecobonus, i dati di cessione del credito per le unità singole La scadenza riguarda i dati relativi al credito ceduto corrispondente esclusivamente alla detrazione per le spese effettuate su singole unità immobiliari e sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 per gli interventi di risparmio energetico “qualificato”, ossia quelli agevolati al 50% e 65% sulle singole unità.   A regime, la trasmissione delle informazioni relative alla cessione del credito deve essere fatta entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese. Solo per le..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/07/2019 – Il decreto FER1 per l’incentivo alle fonti rinnovabili, da poco firmato dal Governo, contiene molte novità positive, ma anche tanti aspetti da rivedere. Questo il giudizio della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (CNA).   FER1, gli aspetti positivi Il Decreto, si legge in una nota diffusa da CNA, presenta diversi spunti positivi, ma anche qualche criticità per le Pmi. Sono individuati, infatti, regimi differenziati di sostegno sulla base della maturità di ciascuna tecnologia ammessa e dei costi fissi a essa connessi, cui sarà possibile accedere tramite procedure di iscrizione a registro (tutti i tipi di impianti di potenza inferiore o uguale a 1MW) o di partecipazione ad asta (tutti i tipi di impianto di potenza superiore a 1MW).   Il Decreto, scrive CNA, intende valorizzare gli interventi per la ricostruzione degli impianti esistenti, in una condivisibile ottica di limitazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/07/2019 – Il condono ambientale non annulla automaticamente l’ordine di demolizione di un abuso edilizio. Con la sentenza 29979/2019, la Cassazione ha spiegato che la normativa paesaggistica e quella edilizia sono indipendenti e non si condizionano a vicenda.   Cassazione: normativa edilizia indipendente da quella paesaggistica I giudici hanno ricordato la diversità tra la disciplina edilizia e quella paesaggistica, regolate da due diverse norme, rispettivamente il Testo unico dell’Edilizia (Dpr 380/2001) e il Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.lgs. 42/2004).   La Cassazione ha spiegato che la “sanatoria” consiste nella procedura amministrativa che consente di superare l’illegittimità di determinati tipi di interventi in materia di edilizia o paesaggio. Si tratta, ha chiarito, di un concetto diverso da quello del condono, che riguarda invece solo procedure eccezionali.   Il permesso di costruire, rilasciato..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/07/2019 – Lo sconto immdiato in fattura alternativo all’Ecobonus subisce un nuovo attacco. Questa volta è Angaisa, Associazione nazionale commercianti articoli idrosanitari, climatizzazione, pavimenti, rivestimenti ed arredobagno, a sottolineare i potenziali rischi della nuova misura introdotta dal Decreto “Crescita”.   Angaisa: con lo sconto alternativo all’Ecobonus gravi effetti distorsivi “È un provvedimento che non tiene conto delle dinamiche del mercato in cui operano le nostre imprese e delle loro dimensioni” osserva Enrico Celin, Presidente di ANGAISA. “Il meccanismo previsto dal decreto crescita rischia di produrre, e di fatto sta già producendo, gravi effetti distorsivi che penalizzano soprattutto installatori e distributori. É evidente che la cessione del credito di imposta potrà essere gestita solamente da pochi operatori, in grado di sopportare gli oneri che inevitabilmente andranno..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/07/2019 – In arrivo 180 milioni di euro per la tutela del patrimonio culturale italiano. Il Ministro Alberto Bonisoli ha approvato il programma biennale di interventi, che saranno finanziati con le risorse stanziate dalla Legge di Stabilità 2015 (Legge 190/2014).   Le risorse, 90 milioni per il 2019 e 90 per il 2020, finanzieranno 595 interventi di restauro, messa in sicurezza, eliminazione delle barriere architettoniche, ripristino post-calamità naturali.   Beni culturali, le priorità Tra gli interventi prioritari, ha spiegato Bonisoli, ci sono “il restauro dei beni culturali, in particolare quelli colpiti da calamità naturali; il recupero di aree paesaggistiche degradate, la prevenzione contro i rischi sistemici e ambientali, ma anche l’efficientamento energetico e il miglioramento dell’accessibilità, intesa come obiettivo per la partecipazione e l’inclusione sociale”.   Il piano biennale..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/07/2019 – Serve una sostanziale riforma delle tasse sulla casa che vada oltre la mera unificazione di due imposte immobiliari (Imu e Tasi) e che sia accompagnata da una riforma del catasto che premi fiscalmente gli immobili energeticamente più efficienti.   Questo il parere espresso dall’Associazione Nazionale Costruttori Italiani (Ance) nel corso dell’audizione informale presso la Commissione Finanze della Camera dei Deputati sui contenuti della proposta di legge 1429 recante “Istituzione dell’imposta municipale sugli immobili (nuova IMU).   Tasse sulla casa, verso una riforma del catasto che premi l’efficienza Come i professionisti, anche l’Ance chiede di accompagnare la revisione delle tasse alla riforma del catasto. Secondo l’associazione senza un’adeguata riforma del catasto non si può garantire invarianza di gettito per i contribuenti; anzi, il rischio è proprio che il prelievo sugli immobili..
Continua a leggere su Edilportale.com