Flash News: Edilizia

01/09/2018 – Quali sono le differenze, sotto il profilo strutturale, urbanistico e autorizzatorio, tra un pergolato e una tettoia?    A ribadirlo il Consiglio di Stato con la sentenza 5008/2018 con cui ha rigettato il ricorso di un proprietario che aveva realizzato una tettoia di 40 mq senza permesso di costruire, tentando di farla passare per un pergolato. SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AI TITOLI ABILITATIVI PER TETTOIE, PENSILINE, PERGOLATI, PERGOTENDE E GAZEBO   Tettoia o pergolato: dal CdS le differenze I giudici hanno evidenziato che il manufatto, essendo “una struttura in legno di circa 40 mq avente un’altezza che varia da mt. 2,50 a mt. 2,85 e copertura con teli plastificati” realizzata sul terrazzo della sua abitazione”, era assimilabile ad una tettoia e non ad un pergolato.   Per il CdS, infatti, la struttura era “incidente sulla sagoma della struttura principale, di dimensioni non definibili “modeste”,..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/08/2018 – L’esposizione alla luce solare è fondamentale per il benessere psicofisico delle persone; oggi, però, a causa di stili di vita diversi rispetto al passato, il 90% del tempo è speso in ambienti chiusi come abitazioni, uffici, scuole, centri commerciali ecc.   Molti pensano che le abitazioni siano un luogo salubre ma, secondo un’indagine sul fenomeno dell'abitare condotta da VELUX in collaborazione con l'istituto di analisi YouGov, circa 84 milioni di europei vivono in edifici talmente umidi e pieni di muffa da rappresentare una potenziale minaccia per il loro benessere fisico e mentale. In più, trascorrendo più tempo in luoghi chiusi, l’uomo si priva di necessità che regolano i suoi ritmi psicofisici come l’esposizione alla luce naturale e la vita all’aperto.   Poiché si passa sempre più tempo in luoghi chiusi ma la necessità di luce naturale rimane..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/08/2018 - La Toscana ha stanziato 2,5 milioni di euro per la riqualificazione dei centri commerciali naturali. I termini per la presentazione delle domande da parte dei Comuni con meno di 10 mila abitanti apriranno il prossimo 10 settembre e chiuderanno il 9 novembre 2018.   Centri commerciali naturali, cosa sono In base alla definizione data dalla regione Toscana, i Centri commerciali naturali (CCN) sono vere e proprie gallerie commerciali a cielo aperto. Si tratta di importanti vie commerciali, ma anche di centri storici e reti di negozi di vicinato. Sono realtà in cui i commercianti si uniscono per valorizzare il territorio, offrire servizi migliori ed abbattere i costi puntando sulla qualità e la correttezza verso il cliente.   Centri commerciali naturali, il bando Il bando si rivolge ai Comuni con una popolazione residente non superiore a 10 mila abitanti. Gli interventi ammissibili riguardano la riqualificazione delle infrastrutture..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/08/2018 - “Preoccupano e provocano disappunto nel mondo dell’imprenditoria italiana le dichiarazioni di questi ultimi giorni sulle modalità di ricostruzione del Ponte di Genova: con dichiarazioni pubbliche, il Governo indica da chi sarà realizzato il ponte. Mi chiedo come si possa, con una sola dichiarazione, da una parte delegittimare tutto il sistema imprenditoriale dei costruttori e delle società di ingegneria private italiane, relegandole a ruolo di spettatori incolpevoli e presunti malfattori e dall’altra dare una lenzuolata al sistema degli appalti in vigore in questo Paese, lasciando tutti gli operatori sgomenti e con una sensazione di incertezza sul futuro prossimo”.   Così Gabriele Scicolone, Presidente di OICE, l’Associazione aderente a Confindustria che riunisce le società di ingegneria e architettura italiana, interviene nel dibattito sulla ricostruzione del Ponte di Genova.   Il riferimento..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/08/2018 – Gli smartphone degli automobilisti possono contribuire alla sicurezza dei ponti grazie a sensori in grado di percepire le vibrazioni delle infrastrutture.   Ad affermarlo una ricerca condotta da un team del Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston, pubblicata su una delle principali riviste scientifiche internazionali, i «proceedings» dell’IEEE, che potrebbe rappresentare una svolta per la sicurezza delle infrastrutture.   Sicurezza ponti: monitorarli con i cellulari La ricerca dimostra come usando gli accelerometri presenti negli smartphone, si possano misurare le vibrazioni dei ponti, e da queste capire il loro stato di "salute strutturale". Gli smartphone, infatti, sono dotati di tre accelerometri, ovvero sistemi micro-elettro-meccanici, in grado di misurare lo spostamento del telefonino sui tre assi, altezza, lunghezza e profondità, e di registrare una serie di altri dati più o meno importanti.   L’idea..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/08/2018 – Abolito definitivamente lo Split Payment per i professionisti. La novità, chiesta a gran voce dal mondo delle professioni, è stata confermata con l’entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge “Dignità”.   La legge ha introdotto anche altre semplificazioni in materia di redditometro e spesometro che dovrebbero snellire gli adempimenti fiscali a carico dei professionisti.   Split Payment, professionisti esenti dal 12 agosto I professionisti non sono più soggetti al meccanismo di scissione del pagamento dell’Iva per le prestazioni di servizi rese alle PA. La novità riguarda le fatture emesse dopo il 12 agosto 2018, giorno dell’entrata in vigore della legge.   Secondo il meccanismo dello Split Payment, lo ricordiamo, chi emette una fattura nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni inserite nel conto economico consolidato e delle società controllate..
Continua a leggere su Edilportale.com

30/08/2018 – Il bonus verde, la detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute per la sistemazione delle aree verdi, vale anche per i lavori effettuati nei condomìni.   A ribadirlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Bonus verde per lavori condominiali Le Entrate hanno ricordato che il bonus verde spetta anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a un importo massimo complessivo di 5mila euro per unità immobiliare a uso abitativo.   In questo caso, ha diritto alla detrazione il singolo condomino, nel limite della quota a lui imputabile, a condizione che la stessa sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.   Bonus verde: cos’è Ricordiamo che il bonus verde è una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute nel 2018 per i seguenti interventi: - sistemazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

30/08/2018 – Il progetto di ricostruzione del ponte Morandi deve essere attuato mediante concorsi di progettazione che siano trasparenti e possano riconoscere il merito dei giovani architetti.   Questa la convinzione di Giuseppe Cappochin, Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC) che ha appoggiato l’idea dell’architetto Renzo Piano per la ricostruzione del ponte e dell’area sottostante della Val Polcevera.   Ricostruzione ponte Genova, CNAPPC: sì a concorsi di progettazione Il CNAPPC ha accolto con favore la proposta di Renzo Piano che ha sottolineato l’importanza di un progetto di rigenerazione attuato mediante concorsi di progettazione che offrano ai talenti la possibilità di emergere.   Per gli Architetti i concorsi di progettazione dovranno essere in due gradi e aperti “per rispondere ai principi di trasparenza, libera concorrenza, pari opportunità,..
Continua a leggere su Edilportale.com

30/08/2018 - La legge della Regione Calabria che prevede il rilascio dei titoli abilitativi solo a chi dimostri di aver pagato il progettista ha rimesso in moto le richieste da parte dei professionisti di nuovi strumenti giuridici per la tutela del proprio lavoro e del diritto ad essere pagati. Esattamente un anno fa un emendamento approvato dalla Commissione Ambiente e Territorio della Regione Siciliana, prevedeva di vincolare il rilascio del certificato di agibilità di un immobile all’autocertificazione dell’avvenuto pagamento del progettista e del direttore dei lavori. Il presidente dell’Ordine degli Architetti di Agrigento, Alfonso Cimino, dalle pagine dei quotidiani online siciliani, chiede ai deputati regionali di “attivarsi affinché l’Ars approvi l’emendamento valido sia per l’attenuazione dell’evasione fiscale sia per il pagamento dei professionisti per il rilascio dei titoli autorizzativi”.   “È..
Continua a leggere su Edilportale.com

30/08/2018 - La recente legge regionale calabrese che prevede il rilascio dei titoli abilitativi solo a chi dimostri di aver pagato il progettista è stata accolta in modo molto favorevole dai professionisti di tutta Italia.   Il tema è sempre caldo: nell’attuale fase di crisi dell’edilizia, per i progettisti è difficile trovare incarichi e ancora più difficile è ottenere il pagamento della parcella. La facoltà, per i committenti, di ottenere i titoli abilitativi indipendentemente dal saldo degli onorari rende i professionisti la parte più debole del processo.   Da qualche settimana l’obbligo di subordinare l’avvio degli interventi edilizi al pagamento del progettista è operativo in Calabria ma c’è chi, come la Federazione Architetti Ingegneri Liberi Professionisti (FNAILP), punta ad estendere questo principio a tutto il territorio nazionale.   La Federazione, presieduta dall'arch...
Continua a leggere su Edilportale.com

29/08/2018 – Si allarga il raggio d’azione della Nuova Sabatini. Con la circolare 269210/2018, il Ministero dello Sviluppo Economico ha ampliato i beni strumentali che le Pmi possono acquistare con le agevolazioni messe a punto dal Governo.   Nuova Sabatini, i nuovi beni strumentali agevolati Per adeguarsi alla Legge di Bilancio 2018 (L.205/2017), il Mise ha inserito nella lista dei beni strumentali agevolati con la Nuova Sabatini, i sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell'e-commerce, i software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata, i software, le piattaforme e le applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/08/2018 - La Giunta regionale umbra ha messo a punto due nuove normative che interessano le attività turistiche: il regolamento per la classificazione delle strutture ricettive e il regolamento in materia di agriturismo.   Strutture ricettive, caratteristiche e stelle La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente con delega al turismo Fabio Paparelli, ha adottato il regolamento che disciplina la classificazione delle strutture ricettive, i i requisiti igienico-sanitari per la preparazione/somministrazione di alimenti e bevande e l’organizzazione e intermediazione delle Agenzie di viaggio e turismo.   Anche le strutture ricettive all’aria aperta - come campeggi, villaggi turistici e camping village - potranno avere cinque stelle, mentre gli esercizi alberghieri tradizionali i cui immobili presentano eccezionali caratteristiche strutturali di arredamento e di servizi potranno fregiarsi delle cinque stelle lusso. Alberghi diffusi e villaggi-albergo..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/08/2018 – Le agevolazioni prima casa valgono anche per l’acquisto di un’abitazione situata nello stesso Comune in cui già si possiede la nuda proprietà di un’altra abitazione.   A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Benefici prima casa e nuda proprietà L’Agenzia ha spiegato che è possibile usufruire dell’agevolazione prevista per l’acquisto della prima casa in quanto il nudo proprietario non ha il possesso dell’immobile, che spetta, invece, all’usufruttuario.   Tuttavia, le Entrate specificano che i benefici spettano solo se la nuda proprietà non sia stata acquistata usufruendo delle agevolazioni “prima casa”.   I benefici spettano anche quando l’acquirente ricongiunge la piena proprietà (usufruttuario che acquista la nuda proprietà o viceversa).   Agevolazione acquisto prima casa: cos'è Ricordiamo..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/08/2018 – È in vigore il bando tipo n.3 per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura di importo pari o superiore a 100mila euro con procedura aperta e offerta economicamente più vantaggiosa.   Il provvedimento, approvato dall’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), contiene anche il disciplinare di gara tipo. I documenti sono vincolanti nella maggior parte dei casi. Questo significa che le Stazioni Appaltanti devono utilizzarli in tutte le procedure per cui è prevista l’applicazione del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016).   Il bando tipo assicura ai progettisti l'equo compenso precisando che gli importi a base di gara devono essere calcolati sulla base del Decreto Parametri (DM 17 giugno 2016). Il testo ribadisce che l’aggiudicatario dei servizi di progettazione non potrà partecipare agli appalti di lavori pubblici, nonché agli eventuali subappalti o cottimi, derivanti..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/08/2018 – L’architetto Renzo Piano ha donato un’idea per il nuovo ponte di Genova nel corso di un incontro di ieri mattina con il governatore ligure e commissario delegato all'emergenza Giovanni Toti, e il sindaco Marco Bucci, nella sede della Regione Liguria. L’architetto, infatti, ha portato con sé un plastico del ‘nuovo ponte’ e della zona sottostante. Il progetto è caratterizzato da una linea semplice e pulita, con 43 pali dell’illuminazione che richiamano le 43 vittime del crollo.   Renzo Piano: l’idea per il nuovo ponte di Genova "Mi sono fatto un'idea di come deve essere il nuovo ponte ma è soltanto l'inizio” ha dichiarato l’architetto Piano. “Un progettista pensa e ragiona aiutandosi con oggetti e schizzi. Da qui a dire che c'è un'idea progettuale è eccessivo, c'è un impegno morale. Dev'essere un ponte che esprima tutto questo,..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/08/2018 – L’architetto Renzo Piano ha donato un’idea per il nuovo ponte di Genova nel corso di un incontro di ieri mattina con il governatore ligure e commissario delegato all'emergenza Giovanni Toti, e il sindaco Marco Bucci, nella sede della Regione Liguria. L’architetto, infatti, ha portato con sé un plastico del ‘nuovo ponte’ e della zona sottostante. Il progetto è caratterizzato da una linea semplice e pulita, con 43 pali dell’illuminazione che richiamano le 43 vittime del crollo.   Renzo Piano: l’idea per il nuovo ponte di Genova "Mi sono fatto un'idea di come deve essere il nuovo ponte ma è soltanto l'inizio” ha dichiarato l’architetto Piano. “Un progettista pensa e ragiona aiutandosi con oggetti e schizzi. Da qui a dire che c'è un'idea progettuale è eccessivo, c'è un impegno morale. Dev'essere un ponte che esprima tutto questo,..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/08/2018 – Sarà aperta fino al 10 settembre la consultazione sulla riforma del Codice Appalti, che il Governo intende presentare in autunno.   “Regole semplici e chiare per rilanciare le opere pubbliche, ma allo stesso tempo guerra senza quartiere alla corruzione e al malaffare” ha assicurato, dopo l’apertura della consultazione, il Ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, dalla sua pagina Facebook.   Dopo il confronto, il Governo valuterà interventi su 29 punti, tra cui il divieto di appalto integrato, la soft law affidata all'Anac, la prevalenza dell'offerta economicamente più vantaggiosa rispetto al massimo ribasso, le misure che riguardano la qualificazione delle stazioni appaltanti e delle commissioni aggiudicatrici.   Diversi i contributi giunti fino ad ora. Molti in particolare mirano a tutelare la dignità dei professionisti e aprire il mercato agli studi medio piccoli eliminando le deroghe..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/08/2018 – Il crollo del Ponte Morandi ha portato alla ribalta la questione della sicurezza del costruito, in particolare della rete infrastrutturale.   Per non spegnere i riflettori su questo argomento il Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI) ha scritto al Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli e al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte chiedendo di occuparsi di prevenzione attraverso un piano su tutto il territorio, redatto da tecnici esperti e competenti nelle varie discipline coinvolte.   Sicurezza infrastrutture: serve un piano nazionale di manutenzione Secondo gli Ingegneri italiani è necessaria l’elaborazione di un Piano nazionale di conoscenza dello stato di sicurezza delle opere d’arte infrastrutturali (ponti, viadotti, gallerie, opere di sostegno etc.), con un’anagrafe delle opere d’arte importanti, basata su dati messi obbligatoriamente a disposizione dagli enti proprietari o concessionari.   Su questa base..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/08/2018 – "Bisogna smettere di inseguire le emergenze e bisogna ricominciare a programmare interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria". A dichiararlo il ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli ieri in audizione presso le commissioni riunite VIII di Camera e Senato in seguito al crollo del Ponte Morandi a Genova.   Secondo Toninelli “la prima vera grande opera di cui ha bisogno questo Paese è un imponente e organico piano di manutenzione ordinaria e straordinaria".   Crollo del Ponte Morandi: il lavoro della Commissione ispettiva Il Ministro ha ricordato le azioni intraprese dal Governo dopo il crollo del 14 agosto scorso: la dichiarazione dello stato di emergenza di 12 mesi per la città di Genova e l’istituzione di una Commissione ispettiva al lavoro per fare chiarezza sull’accaduto, verificare le circostanze del cedimento e chiarire alcune zone d’ombra nel rapporto fra concessionario privato..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/08/2018 - Dopo l’approvazione da parte del Senato, è all’esame della Camera il disegno di legge di conversione del decreto Milleproroghe.   Una delle norme più contestate è il blocco dei fondi destinati ai progetti vincitori del Bando Periferie: il testo approvato dal Senato differisce al 2020 l’efficacia di 96 delle 120 convenzioni firmate dai sindaci e dal Governo Gentiloni.   Conseguentemente allo slittamento, le amministrazioni, ferma restando la dotazione complessiva loro assegnata, provvederanno a rimodulare i relativi impegni di spesa e i connessi pagamenti a valere sul Fondo sviluppo e coesione.   Bando Periferie, la storia Al piano per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie sono stati destinati complessivamente 2,1 miliardi di euro. La Legge di Stabilità 2016 ha stanziato i primi 500 milioni di euro; nel giugno 2016 è stato pubblicato il Bando.   Successivamente sono stati..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/08/2018 – Dal 10 settembre 2018 ci si potrà iscrivere all’Albo nazionale dei commissari di gara gestito dall’Anac.   L’utilizzo dei commissari iscritti nell’albo dell’Anac diventerà obbligatorio per le gare in cui la scadenza delle offerte è fissata dal 15 gennaio 2019 in poi. A partire da questa data, le Stazioni Appaltanti non potranno più nominare commissari di gara in modo discrezionale.   Con un comunicato dei giorni scorsi, l’Autorità nazionale Anticorruzione (Anac) ha reso note le tempistiche per l’entrata a regime delle linee guida n.5 attuative del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016).   Codice Appalti, Albo dei commissari Anac per l’imparzialità L’obiettivo del Codice Appalti e delle linee guida n.5 sulla scelta dei commissari di gara e le modalità di iscrizione nell’Albo gestito dall’Anac, è garantire l’imparzialità..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/08/2018 - La presentazione di un’istanza autorizzativa deve essere corredata, oltre che da tutti gli elaborati previsti dalla normativa, dalla lettera di affidamento dell’incarico sottoscritta dal committente.   E, soprattutto, per ottenere l’autorizzazione, occorre presentare un documento che attesti il pagamento delle spettanze da parte del committente. In mancanza di questo documento, l’iter amministrativo non può andare avanti.   Lo prevede la LR 25 del 31 luglio 2018 con cui la Regione Calabria mira a tutelare il lavoro dei professionisti e ad attenuare l’evasione fiscale.   La legge - spiega l’articolo 1 - ha come oggetto la tutela delle prestazioni professionali rese sulla base di istanze presentate alla pubblica amministrazione per conto dei privati cittadini o delle imprese.   La legge prevede che la presentazione dell’istanza autorizzativa o di istanza ad intervento prevista dalle norme e dai regolamenti..
Continua a leggere su Edilportale.com

24/08/2018 – Quale normativa fiscale e urbanistica si applica al “terreno suscettibile di utilizzazione edificatoria” e al “terreno agricolo”?   A spiegarlo il Notariato nello Studio 16/2018 in cui analizza la qualificazione urbanistica dei terreni al fine dell’applicazione delle imposte indirette.   Terreni edificabili o agricoli: le norma urbanistiche Il Notariato spiega che lo jus aedificandi non è un potere “naturalmente” compreso nel diritto di proprietà di un suolo ma è attribuito secondo legge attraverso un’attività amministrativa che conforma in concreto il diritto di proprietà del suolo per tenere conto dei diversi interessi, pubblici e privati, collegati all’assetto del territorio e alla sua trasformazione.   La normativa urbanistica, attraverso gli strumenti pianificatori, stabilisce quindi che cosa, come e talvolta quando costruire su un fondo e può..
Continua a leggere su Edilportale.com

23/08/2018 - Sarà avviato a settembre il progetto Smart Road di Anas sulla A2 ‘Autostrada del Mediterraneo’. Gli interventi tecnologici interesseranno il tratto autostradale della A2 compreso tra Morano Calabro (Cosenza) e Lamezia Terme (Catanzaro) per un totale di circa 130 km: si procederà all’infrastrutturazione di base, mediante l’installazione delle reti a grande comunicazione in fibra ottica ed energia elettrica, con minimo impatto sulla viabilità.   Il 27 luglio scorso è stato stipulato il contratto da 20 milioni di euro per la fornitura e posa in opera di sistemi e postazioni per l’implementazione dell’infrastruttura tecnologica avanzata Smart Road per la connettività di utenti e operatori Anas sulla A2. Gli interventi sono stati contrattualizzati da Anas con il Raggruppamento Temporaneo di Imprese guidato da Sinelec e composto da Autostrade Tech e Alpitel.   Obiettivi delle attività..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/08/2018 – L’ENEA in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) ha pubblicato le specifiche tecniche sull’illuminazione pubblica definite nell’ambito del progetto PELL (Public Energy Living Lab).   Il documento definisce il modello dati di riferimento relativo alle caratteristiche tecnico-costruttive, di manutenzione e di consumo dell’illuminazione pubblica.   Illuminazione pubblica: il progetto PELL L’obiettivo del progetto PELL è garantire la raccolta standardizzata delle informazioni strategiche dell’infrastruttura IP in un’ottica di interoperabilità dei sistemi operativi, di condivisione dei dati tra soggetti interessati e in particolare di fornitura di servizi alle pubbliche amministrazioni.   L’adesione al PELL consente alle amministrazioni di poter fruire di un insieme di servizi volti a monitorare e valutare lo stato degli impianti e il loro livello tecnologico/prestazionale.   Il..
Continua a leggere su Edilportale.com