Flash News: Edilizia

20/11/2018 – Il nuovo obbligo della fatturazione elettronica “presenta rilevanti criticità in ordine alla compatibilità con la normativa in materia di protezione dei dati personali”. Ad affermarlo è il Garante per la protezione dei dati personali che, in una comunicazione inviata all’Agenzia delle Entrate ha chiesto una modifica della normativa.   Fatturazione elettronica, Garante privacy: ‘non conforme alle norme italiane e Ue’ Il nuovo obbligo di fatturazione elettronica, sostiene il Garante per la privacy, “presenta un rischio elevato per i diritti e le libertà degli interessati, comportando un trattamento sistematico, generalizzato e di dettaglio di dati personali su larga scala, potenzialmente relativo ad ogni aspetto della vita quotidiana dell’intera popolazione, sproporzionato rispetto all’obiettivo di interesse pubblico, pur legittimo, perseguito”.   Come spiegato in una..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/11/2018 – Si terrà dal 20 al 23 novembre, alla Triennale di Milano, la quindicesima edizione dell'evento finale di Urbanpromo. L'edizione 2018 si intitola "Progetti per il Paese" a indicare l'obiettivo e l'intento di rilanciare il grande tema della rigenerazione urbana attraverso la presentazione delle progettualità.   La manifestazione è organizzata dall'Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit e conferma anche quest'anno la consolidata formula che abbina un ricco programma di convegni a un'esposizione di progetti nel Salone d'Onore della Triennale. Inoltre i progetti di Urbanpromo sono consultabili anche nella gallery online, che di anno in anno li raccoglie e li fa conoscere in tutto il mondo, grazie alla sua versione bilingue. Numerose sono le iniziative nel panorama dei 29 convegni di Urbanpromo Progetti per il Paese. Nella prima giornata del 20 novembre: la sessione di apertura..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/11/2018 – Sono 271 gli interventi finanziati con 150 milioni di euro nell’ambito del progetto “Bellezz@ - Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati”.   Ma scopriamo come sono fatti alcuni dei tesori d’Italia che, pur appartenendo all’inestimabile patrimonio culturale e artistico nazionale, rischierebbero di rimanere dimenticati senza una adeguata valorizzazione.   Rocca Roveresca, Mondavio (Pesaro Urbino) La rocca risale alla fine del Quattrocento. Nonostante sia stata realizzata per scopi bellici, si è conservata in ottimo stato perchè non ha mai subìto attacchi o assedi.  Foto: www.beniculturali.marche.it Creative Commons Attribuzione 3.0 (CC-BY)   Area archeologica di Acqui Terme (Alessandria) Nella zona ci sono testimonianze di insediamenti che vanno dalla preistoria, in particolare dal Neolitico, all'epoca romana. Sono ben visibili i resti di un acquedotto, presumibilmente del..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/11/2018 – Passi avanti per il progetto “Bellezz@ - Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati”, partito nel 2016 per volontà del Governo Renzi. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il dpcm 17 settembre 2018 con cui sono stati individuati i progetti finanziati con 150 milioni di euro stanziati.   Progetto Bellezz@, 150 milioni per 271 progetti Il decreto stabilisce che saranno finanziati con 150 milioni di euro i primi 271 interventi presenti nella tabella allegata. Nella tabella sono presenti 310 progetti. Nel caso in cui, per irregolarità delle procedure o altre difficoltà, sia impossibile assegnare le risorse ai progetti presenti nelle prime 271 posizioni, si potrà quindi scorrere la graduatoria.   Per accedere al finanziamento, gli Enti hanno sei mesi di tempo, quindi fino al 14 maggio 2019, per l’invio di una dichiarazione con i dettagli dell’intervento e successivamente possono stipulare una convenzione..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/11/2018 – Fissato l’obiettivo vincolante di energia rinnovabile al 32% per il 2030 con la possibilità di revisione al rialzo entro il 2023.   Il 13 novembre, infatti, il Parlamento Europeo ha confermato l'accordo provvisorio raggiunto a giugno per le energie rinnovabili e l’efficienza energetica. Dopo l’approvazione formale dell’Accordo da parte del Consiglio le nuove norme saranno pubblicate nella Gazzetta ufficiale europea ed entreranno in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione.   Efficienza energetica e rinnovabili: il piano per l’UE La legislazione stabilisce che l'efficienza energetica nell'UE dovrebbe essere migliorata del 32,5% entro il 2030, mentre la quota di energia da fonti rinnovabili deve rappresentare almeno il 32% del consumo finale lordo dell'UE. Entrambi gli obiettivi saranno rivisti entro il 2023 e potranno solo essere innalzati, non abbassati.   Rendendo l'energia più efficiente,..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/11/2018 - Svelata la selezione dei prodotti che si aggiudicano la terza edizione degli Archiproducts Design Awards!   Dall'arredo al decor, dal life style all’edilizia, sono 100 le proposte che conquistano il podio disegnando lo status quo dello scenario creativo internazionale.   La giuria – composta da 40 studi internazionali di architettura, agenzie di comunicazione, giornalisti e fotografi di architettura – ha valutato oltre 600 prodotti candidati da 400 brand provenienti da ogni parte del mondo. Una selezione dunque tutt’altro che semplice, che premia la ricerca delle migliori soluzioni formali e materiche, nonché la capacità di anticipare scenari d’uso e concept nel residenziale e nel contract.   Gli ADA si confermano per questo un prezioso momento di riflessione sulle nuove tendenze del design internazionale, ma soprattutto diventano ancora una volta narrazione della collaborazione tra brand e designer, offrendo..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/11/2018 – Gli edifici separati da una via pubblica non devono rispettare le norme sulle distanze legali. Lo ha spiegato la Corte di Cassazione con la sentenza 27364/2018.   I giudici hanno chiarito che la stessa regola vale nel caso in cui gli edifici siano separati da un vicolo cieco o da una strada privata, che però viene utilizzata al servizio della viabilità pubblica.   Distanze tra edifici, la normativa Come ricordato dalla Cassazione, in base all’articolo 879 del Codice Civile, sono esonerate dal rispetto delle distanze legali le costruzioni al confine con piazze e vie pubbliche o con strade di proprietà privata gravate da servitù pubbliche di passaggio.   Non è infatti la proprietà della via a determinare se bisogna rispettare il limite delle distanze legali, ma l’uso concreto che la collettività fa della strada.   La norma del Codice Civile, ha chiarito la Cassazione, prevale sulle..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/11/2018 – Potenziare il Sismabonus e agire sulle criticità che finora hanno impedito il decollo delle detrazioni per l’adeguamento antisismico degli immobili. È la proposta lanciata al Governo dall’Associazione ISI – Ingegneria Sismica Italiana.   Secondo ISI è innanzitutto necessario mettere a punto un report dettagliato sugli interventi realizzati grazie alle detrazioni fiscali, in modo da comprendere le potenzialità dello strumento e l’importanza del suo potenziamento. In secondo luogo ritoccare le agevolazioni, ad esempio quelle sugli immobili produttivi, per i quali al momento potrebbe risultare non conveniente l’adeguamento antisismico, e rendere detraibili le diagnosi sismiche non seguite da interventi di adeguamento o miglioramento antisismico.   Sismabonus, le proposte ISI per il residenziale Isi propone una serie di suggerimenti per la diffusione del Sismabonus nel settore residenziale: - dare..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/11/2018 – Incentivi per stimolare privati ed enti pubblici a verificare la staticità degli edifici di loro proprietà. È la proposta, formulata dal senatore Pd, Salvatore Margiotta, in un ordine del giorno accolto dal Governo durante l’approvazione del DL “Genova”.   Prevenzione sismica, l’odg approvato Il Governo si è impegnato a costituire dei Fondi per incentivare i privati e gli Enti Pubblici, proprietari di immobili residenziali, a commissionare a professionisti qualificati la perizia della staticità degli edifici. Questa volontà è stata annunciata dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, durante la conferenza di presentazione della prima edizione della Giornata nazionale della prevenzione sismica.   Gli incentivi, si legge nell'ordine del giorno, alleggerirebbero i proprietari dal costo delle perizie. L’obiettivo è avere in un tempo celere..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/11/2018 - A nulla sono valse le proteste, le promesse di non farlo più e le norme sull’equo compenso; i Comuni continuano a bandire gare di progettazione con corrispettivi ‘immateriali’.   L’ultimo in ordine di tempo è il Comune di Molfetta (Ba) che ha emesso il 12 novembre un avviso, con scadenza il 23 novembre, avente ad oggetto una indagine di mercato per acquisire manifestazioni di interesse, rivolta a giovani professionisti di età inferiore a 40 anni o con meno di 5 anni di iscrizione all'albo che dovranno collaborare con un professionista senior della stazione appaltante, già individuato; oggetto dell’attività è l’incarico di supporto per l’adeguamento del piano regolatore generale che comporterà anche la “redazione di elaborazioni specialistiche e di dettaglio” successivi alla effettuazione di indagini e rilievi cartografici dei luoghi.   “L’incarico..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/11/2018 – Si riapre la possibilità di realizzare, rigenerare o completare gli impianti sportivi situati in aree svantaggiate e zone periferiche urbane grazie a 10 milioni di euro previsti dal bando “Sport e Periferie”. È stato, infatti, pubblicato il bando 2018 con la relativa modulistica per la candidatura delle aree.   Il bando ‘Sport e periferie’ 2018 Potranno presentare domanda di contributo per il finanziamento degli interventi: le pubbliche amministrazioni, le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado anche comunali e gli enti no profit. La richiesta di contributo andrà inviata, tramite posta, all’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri entro le ore 12.00 del 17 dicembre 2018.   Le richieste dovranno essere finalizzate a: - realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi finalizzati all'attività agonistica, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese..
Continua a leggere su Edilportale.com

Nell'ambito di una complessa indagine penale su un sospetto traffico illecito di rifiuti, il Gip di Roma ha disposto il sequestro di alcune discariche. ...
Il Dlgs 104/2017 in materia di Via (Valutazione di impatto ambientale) ha rango di norma di riforma economico-sociale. Quindi, è capace di condizionare e limitare anche le competenze statutariamente attribuite alle Regioni speciali e alle province autonome...

15/11/2018 - Come evolve il mercato della casa e dell’edilizia in Italia? Cosa è una grande opera? Quale è il futuro delle città smart? Come deve cambiare l’approccio di un’impresa o di un professionista per affermarsi sul mercato? Quali sono le nuove frontiere dei cantieri? Come può l’associazione 4.0 sostenere davvero le aziende nel percorso di crescita e rilancio del settore delle costruzioni? Domande diverse, con risposte diverse. Tutte: al Fidec 2018. L’edizione zero del Forum Italiano delle Costruzioni è pronta. Sul sito trovate il programma interattivo: cliccando sulle caselle potrete scoprire chi saranno i protagonisti delle storie di cambiamento nei diversi slot della giornata e potrete costruire (se siete iscritti) la vostra agenda. Entriamo nei dettagli. Il primo speakers’ corner è dedicato al nuovo processo produttivo nelle costruzioni. In questo spazio si darà voce a diversi..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/11/2018 – Fino a quando sarà possibile usufruire della detrazione Irpef del 19% per acquistare la prima casa con l’opzione del leasing abitativo?   A ricordarlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Leasing abitativo: agevolazioni fino al 2020 Il Fisco ha ricordato che l’agevolazione per acquistare la prima casa con l’opzione del leasing abitativo vale fino al 31 dicembre 2020.   È stata, infatti, la Legge di Stabilità 2016 ad introdurre una serie di benefici fiscali finalizzati a favorire l’utilizzo dello strumento del leasing per l’acquisto dell’abitazione principale. L’agevolazione riguarda i contratti di finanziamento stipulati nel quinquennio compreso tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2020 e opera per tutti i periodi d’imposta interessati dalla durata del contratto di locazione finanziaria.   Leasing abitativo: le agevolazioni previste Ricordiamo..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/11/2018 - Emanare al più presto i decreti attuativi della Legge sui Piccoli Comuni e stanziare maggiori risorse, al fine di avviare una grande opera di manutenzione dei territori.   È l’appello lanciato martedì scorso da oltre 200 sindaci nel corso di una conferenza stampa presso la sala stampa della Camera dei Deputati, da Anci, Legambiente, Associazione borghi autentici di Italia e Uncem e indirizzato al Presidente del Consiglio Conte affinché si acceleri l’attuazione della Legge 158/2017 sui Piccoli Comuni in vigore ormai da un anno, emanando i decreti attuativi.   “È fondamentale - hanno spiegato i sindaci - che vengano accelerati i tempi relativi all’emanazione dei decreti attuativi previsti dalla legge e stanziate più risorse, ma soprattutto è importante che i territori inizino a vedere le ricadute concrete di una legge a loro difesa. Serve una grande opera di manutenzione dei territori che..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/11/2018 – Diventa operativo il programma triennale 2018-2020 da 1,7 miliardi di euro per l’edilizia scolastica. Il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della ricerca (Miur) ha approvato il DM 615/2018, con cui sono state ripartite tra le Regioni le risorse destinate agli interventi straordinari di ristrutturazione, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico di edifici scolastici pubblici, costruzione di nuove scuole e palestre e interventi di miglioramento delle palestre scolastiche esistenti.   Edilizia scolastica, ripartiti 1,7 miliardi di euro A essersi aggiudicata il maggior numero di risorse è stata la Lombardia, con circa 225 milioni di euro. Seguono la Campania con 171 milioni, la Sicilia con 155 milioni e il Lazio con 140 milioni.   Le risorse finanzieranno i progetti considerati ammissibili e inseriti nelle programmazioni triennali regionali. Si tratta di interventi che saranno avviati dal..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/11/2018 – E' stata approvata dal Parlamento la legge di conversione del DL Genova che contiene le disposizioni per la ricostruzione del ponte, la sicurezza delle infrastrutture, l’assunzione di ingegneri e il condono per Ischia e per il Centro Italia.   Il via libera definitivo del Senato è arrivato questa mattina con 167 voti favorevoli, 49 contrari e 53 astensioni. Ieri il Senato ha respinto tutti gli emendamenti approvati in Commissione, compreso quello che limitava il condono Ischia approvato in Commissione Ambiente e Lavori pubblici.   Ricostruzione ponte Genova e misure per la città La norma stabilisce che il Commissario straordinario dovrà gestire le operazioni di demolizione e ricostruzione del ponte. Per la demolizione, la progettazione, l'affidamento e la ricostruzione dell'infrastruttura e il ripristino del connesso sistema viario, il Commissario straordinario potrà operare in deroga..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/11/2018 – Alla Sicilia la Centrale per la progettazione ideata dal Governo piace tanto da istituirne subito una di portata regionale. Con la delibera 426/2018, la Giunta ha approvato l’istituzione dell’Ufficio Speciale per la progettazione regionale.   Ufficio speciale per la progettazione regionale L’Ufficio speciale resterà in vita per tre anni, dopo i quali si valuteranno i risultati della sua attività. Al suo interno lavoreranno 50 persone, provenienti da altre strutture della Regione, prevalentemente ingegneri, architetti, geologi e geometri.   Le funzioni dell’Ufficio speciale per la progettazione regionale L’obiettivo, come si legge nella delibera, è ottimizzare le professionalità tecniche degli Uffici centrali e periferici nell’ambito di una nuova struttura temporanea. L’Ufficio speciale, secondo le intenzioni della Regione, sarà determinante per velocizzare la realizzazione delle..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/11/2018 - Che fine ha fatto il ‘Bando Case Cantoniere’, l’iniziativa dell’Anas per dare in concessione e trasformare 30 case cantoniere abbandonate in alberghi, ristoranti, bar e infopoint turistici?   Al momento solo per due di esse - quella di Fiames (Cortina d’Ampezzo) e quella di Dervio - è stato stipulato il contratto di concessione. Per la casa cantoniera di Fiames sono in corso le attività di progettazione esecutiva, propedeutiche alla pubblicazione di un bando di gara per i lavori di ristrutturazione, mentre per la casa cantoniera di Dervio è in corso l’iter autorizzativo per il cambio di destinazione d’uso, necessario per la sua trasformazione in una struttura turistico-ricettiva.   Lo ha detto il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli, rispondendo all’interrogazione di tre Senatori che chiedevano quale fosse lo stato di avanzamento del progetto di riqualificazione delle..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/11/2018 – Salta la possibilità di applicare le norme del condono del 1985 per i procedimenti ancora pendenti relativi agli immobili danneggiati dal sisma del 2017 che ha interessato l’isola campana di Ischia.   Ieri, infatti, la Commissione Ambiente e Lavori pubblici del Senato ha approvato l'emendamento 25.12 alla bozza di conversione in legge del DL Genova, a firma della senatrice di Forza Italia Urania Papatheu, che sopprime il riferimento al condono del 1985, molto meno restrittivo delle sanatorie del 1994 e del 2003. L’emendamento è stato approvato con 23 voti favorevoli (tra cui quello del senatore M5S dissidente Gregorio De Falco), 22 contrari e l'astensione della senatrice M5S Paola Nugnes. Concluso il lavoro delle Commissioni il testo del decreto approda oggi in Aula al Senato.   Condono Ischia: come è stato modificato dall’emendamento approvato L'emendamento 25.12 modifica..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/11/2018 - No alla Centrale unica di progettazione per le opere pubbliche; sì alla flat tax e agli incentivi fiscali per autonomi e liberi professionisti. Promosso a pieni voti l’ampliamento del programma ‘Resto al Sud’. Bene le misure sull’apprendistato e la promozione dell’occupazione, qualche dubbio sul mutato schema dell’alternanza scuola-lavoro. Da rivedere il rifinanziamento della ‘Nuova Sabatini’.   I liberi professionisti ‘approvano’ la legge di Bilancio 2019. Giudizio sostanzialmente positivo di Confprofessioni, intervenuta lunedì davanti alle Commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato sulla manovra economica del Governo Conte, anche se - avverte il presidente, Gaetano Stella - “la strategia di rilancio dell’economia nazionale deve coinvolgere anche il comparto delle libere professioni”.   La strada indicata è quella del programma ‘Resto al Sud’..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/11/2018 - La Legge di Bilancio 2019 attribuisce al rilancio degli investimenti pubblici - 15 miliardi di euro aggiuntivi nei prossimi 3 anni - un ruolo decisivo per la crescita economica. Ma se non si snelliscono le procedure che oggi bloccano la realizzazione di qualsiasi iniziativa, questi obiettivi sono irrealizzabili.   Così ha esordito il Presidente dell’Associazione Nazionale dei Costruttori Edili (ANCE), Gabriele Buia, lunedì scorso in audizione sul disegno di Legge di Bilancio 2019 presso le Commissioni Bilancio del Senato e della Camera.   ANCE: ‘manovra basata su investimenti… irrealizzabili’ “La manovra di finanza pubblica per il 2019 - ha detto Buia - si basa su un consistente effetto di crescita economica, in grado di spingere il prodotto interno lordo, già nel corso del 2019, all’1,5%, con un effetto aggiuntivo di 0,5 punti rispetto all’andamento tendenziale. In questo scenario, un ruolo decisivo..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/11/2018 - “Serve che l’architettura entri nelle scuole per generare una cultura della domanda di questa disciplina, per ridurre l’assuefazione all’ordinarietà di una edilizia mediocre e superare definitivamente lo stereotipo secondo il quale all’architetto ci si debba rivolgere solo quando si voglia ottenere l’effetto stupefacente di una costruzione ardita o una sequenza armonica di grigi nel design di un interno all’ultima moda”.   “Urbanistica, architettura e politiche urbane hanno passato gli ultimi 80 anni a costruire piani, regole e modelli perdendo però di vista la ragione fondamentale di tutto questo: migliorare la vita delle persone. È questa la ragione per cui devono essere attivate, senza ulteriori rinvii, politiche e processi in grado di assicurare la qualità dell’abitare. È il momento di pensare la città del futuro prossimo perché in quel futuro si giocherà..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/11/2018 – L’obbligo di comunicazioni elettroniche, previsto dal Codice Appalti, non vale per le gare di importo inferiore a 1000 euro. Lo ha chiarito l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) con un comunicato diramato nei giorni scorsi a seguito di numerose richieste di chiarimento.   Comunicazioni elettroniche, niente obbligo sotto i 1000 euro L’Anac ha ricordato che, in base all’articolo 1, comma 450 della Legge Finanziaria 2007 (Legge 296/2006) sono consentiti gli affidamenti senza procedure telematiche per importi inferiori a 1000 euro.   Dal momento che la norma non è stata abrogata dal nuovo Codice Appalti, spiega il comunicato dell’Anac, “l’Autorità ritiene che per gli acquisti infra 1.000 euro permanga la possibilità di procedere senza l’acquisizione di comunicazioni telematiche”.   Comunicazioni telematiche e Codice Appalti In base all’articolo 40 del Codice..
Continua a leggere su Edilportale.com