Flash News: Edilizia

01/04/2019 – Il Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI) è al lavoro per creare una polizza professionale collettiva per gli ingegneri che garantisca adeguata copertura a professionisti e committenti e premi competitivi.    A riferirlo la Fondazione del Consiglio Nazionale Ingegneri in una nota in cui ha annunciato anche la pubblicazione del bando di gara per scegliere il broker cui affidare l’individuazione e la successiva gestione della polizza professionale collettiva ad adesione volontaria per gli iscritti all’Albo.   Obbligo RC professionale: le criticità L’iniziativa prende spunto da alcune criticità evidenziate da una ricerca che il CNI ha affidato al proprio Centro Studi, il cui scopo era quello di analizzare lo stato di attuazione dell’obbligo dell’assicurazione professionale da parte degli iscritti.   Tra le criticità è stato rilevato che il premio medio pagato per la stipula della polizza..
Continua a leggere su Edilportale.com

01/04/2019 – Via i limiti sulle distanze minime tra edifici e silenzio assenso per gli interventi di edilizia privata sui beni culturali. Sono alcune delle novità contenute della bozza di Decreto “Crescita”, che questa settimana dovrebbe essere esaminato dal Consiglio dei Ministri.   Distanze tra pareti finestrate, via il limite di 10 metri La distanza minima di 10 metri tra pareti finestrate e pareti di edifici antistanti, prescritta dall’articolo 9 del DM 1444/1968, continuerà ad essere applicata solo ai nuovi edifici realizzati nelle zone C, cioè quelle destinate ad i nuovi insediamenti residenziali. Il limite non varrà più per le altre zone omogenee. Resterà invece invariata la disciplina in vigore per i centri storici. Si tratterebbe di una novità dirompente soprattutto per le zone B, cioè totalmente o parzialmente edificate. Una novità voluta dal mondo delle costruzioni, che..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/03/2019 - È stata ospitata ieri nella Mole Vanvitelliana di Ancona, la terza tappa di Edilportale Tour 2019.   I lavori si sono aperti con i dati dei sondaggi sulla committenza, sulla professione e sulle tecnologie che Edilportale ha condotto nei mesi scorsi. Ne è emerso un quadro dinamico che mostra, da un lato la crisi economica della committenza pubblica e privata che si è ripercossa sui redditi dei progettisti, dall’altro la reattività dei professionisti nella ricerca di nuove soluzioni per riaffermarsi sul mercato, attraverso l’acquisizione di nuove competenze e l’utilizzo di tecnologie innovative.   Dopo i saluti di Sauro Longhi, rettore dell’Università Politecnica delle Marche, che ha sottolineato il ruolo dei professionisti nella scelta degli ambienti di vita delle persone, e delle tecnologie al servizio delle abitazioni, la parola è passata a Giuseppe Amaro, ingegnere esperto in sicurezza,..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/03/2019 – Sarà un "Patto per l'urbanistica italiana" il focus del trentesimo Congresso dell'Istituto Nazionale di Urbanistica, che si terrà al Centro Congressi di Riva del Garda il prossimo 5 aprile.   Si è svolta ieri la conferenza stampa di presentazione presso la sede della Provincia autonoma di Trento. Nella stessa sede si terrà (per la prima volta gli eventi si svolgeranno assieme) la settima Rassegna Urbanistica Nazionale dal 3 al 6 aprile, con una mostra che vedrà circa 250 pannelli da 150 espositori tra enti pubblici e organizzazioni che metteranno al centro del confronto i progetti, i piani, le innovazioni nel governo del territorio.   "Abbiamo scelto con convinzione il Trentino per i due eventi, che in realtà saranno al centro di una settimana di iniziative che sarà aperta, il 3 aprile, da un convegno dedicato alla montagna, simbolo dell'esigenza di tutti di ricominciare,..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/03/2019 – Se si sostituiscono soltanto le persiane o le tapparelle, non è necessario trasmettere i dati all’Enea se si vuole usufruire del bonus ristrutturazione.   A specificarlo l’Enea nella Faq relative al bonus casa.   Bonus ristrutturazione e sostituzione tapparelle L’Enea ha ricordato che l’Agenzia delle Entrate ha elencato la “Nuova installazione o sostituzione” delle persiane “con altra avente sagoma, materiale e colori diversi” tra gli interventi che accedono alle detrazioni fiscali previste per le ristrutturazioni edilizie.   Quando le persiane sono installate da sole, cioè senza la sostituzione dei serramenti, non si deve trasmettere nulla ad ENEA. L’intervento, infatti, non è elencato tra quelli soggetti all’obbligo Enea. Solo in caso di contestuale installazione di finestra andrà inviata la scheda Enea.   Sostituzione persiane ed ecobonus Per l’ammissibilità..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/03/2019 – Il costruttore non è responsabile del titolo edilizio falso. Situazione diversa per il progettista, che invece è sicuramente a conoscenza delle irregolarità presenti nelle pratiche.   Questa la conclusione con cui la Corte di Cassazione, con la sentenza 11519/2019, ha annullato la condanna ai danni di una impresa di costruzione che era stata giudicata colpevole di non aver verificato la regolarità dei permessi.   Permesso edilizio falso, il ruolo del costruttore Per la realizzazione di una costruzione di civile abitazione in zona agricola vincolata erano stati richiesti il permesso di costruire e l’autorizzazione paesaggistica. Perché l’intervento fosse considerato conforme agli strumenti urbanistici, nella richiesta era stata dichiarata una cessione di volumetria per la quale, però, erano stati asserviti terreni distanti, senza i requisiti necessari.   Secondo i giudici, la Soprintendenza era..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/03/2019 – Di “Sblocca Cantieri” si continua a parlare. Il Governo si sta confrontando sul tema, ma il provvedimento non ha ancora ricevuto il via libera definitivo.   Ad attenderlo, per snellire le norme esistenti e alleggerire la burocrazia, sono in molti, come emerso a Bari durante il convegno “Sismabonus” organizzato da Scuola Ingegneria e Architettura (SI&A).   Sblocca cantieri, Ance: burocrazia insostenibile Secondo il presidente dell’Ance, Gabriele Buia, è necessario allargare l’orizzonte. Le costruzioni rappresentano il 22% del Pil, ma è l’unico settore industriale che non cresce. Anzi, in undici anni di crisi sono stati persi 600mila addetti e 120mila imprese. Questo perché, ha affermato, da una parte è stato sottratto un miliardo di euro di investimenti, dall’altra esiste una burocrazia e una sedimentazione normativa insostenibile.   “Per realizzare un’opera..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/03/2019 – Sismabonus come volano per far ripartire l’edilizia, mettere in sicurezza il costruito e avviare un processo di rigenerazione urbana. Uno strumento che si scontra con la burocrazia, la mancanza di risorse finanziarie e la scarsa consapevolezza dei privati.   Se ne è parlato a Bari, durante il convegno “Sismabonus”, organizzato dalla Scuola di Ingegneria e Architettura (SI&A) per sensibilizzare tecnici e istituzioni.   Bonus per l’acquisto di case antisismiche Per evitare che un altro terremoto di intensità media causi perdite di vite umane e danni economici considerevoli, è fondamentale agire sulla prevenzione.   Dopo essere stato sollecitato dall’Ing. Roberto Lorusso, vicepresidente di SI&A e  membro esperto del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, il sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Michele Dell’Orco, ha confermato che gli incentivi per..
Continua a leggere su Edilportale.com

La decisione della Corte di Giustizia Ue nelle cause riunite C-487/17 e altre ...

28/03/2019 – La sicurezza e la privacy delle abitazioni sono sempre più ricercate dalla committenza privata; per questo è necessario progettare un adeguato sistema di recinzione e di cancelli di ingresso che possa anche risultare esteticamente gradevole.   I fattori da tenere in considerazione per scegliere la perimetrazione giusta sono molteplici e variano a seconda del contesto nel quale si opera.     Recinzioni e perimetrazioni: cosa considerare Una recinzione deve soddisfare principalmente due requisiti che si dovranno controbilanciare a seconda della situazione in cui si opera: sicurezza ed estetica. Per una casa isolata e distante dal centro abitato sarà necessario porre maggiora attenzione al fattore sicurezza, optando per soluzioni antieffrazione dedicate. Per una casa ben integrata nel tessuto urbano la componente estetica potrebbe essere più rilevante.   Nella progettazione di un sistema di perimetrazione è..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/03/2019 – "Ci saranno ancora proprietari di case tra 10 anni? Ci sarà domanda di lavori?". Così Marco Marcatili, economista presso Nomisma, ha aperto i lavori della tappa Pescara dell’Edilportale Tour 2019.   Gli studi della società di ricerche statistiche rilevano che le compravendite hanno ricominciato a crescere quando i prezzi sono scesi.    In Italia ci sono 2,7 milioni di famiglie che hanno voglia di comprare, ma le compravendite sono solo 500mila. Perché? Per via della difficoltà di contrarre i mutui, accentuata dalla riduzione delle famiglie di origine che garantiscono.  Tuttavia, aumenta la spesa per l'acquisto di case per investimento e la propensione all' affitto. La scelta però è guidata poco dalla qualità della casa e molto dal contesto: città, servizi, qualità del quartiere.    Come cogliere queste opportunità? Ponendo attenzione..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/03/2019 – Nel 2019 lo sport bonus, cioè il credito d’imposta previsto per le erogazioni liberali destinate a finanziare gli interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e la realizzazione di nuove strutture sportive, si applica anche alle persone fisiche e agli enti non commerciali.   A ricordarlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Sport bonus: i beneficiari L’agevolazione consiste in un credito d’imposta del 65% riconosciuto per le erogazioni liberali in denaro effettuate da privati (appunto, persone fisiche, enti non commerciali e soggetti Ires) nel corso del 2019 per interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche.   Si ha diritto al bonus anche nel caso in cui le erogazioni siano destinate ai concessionari o agli affidatari degli impianti.   A carico dei beneficiari delle erogazioni liberali..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/03/2019 – Le Province hanno nel cassetto 1712 progetti pronti a partire per i quali si attendono le risorse necessarie. I risultati del monitoraggio condotto dall’Unione delle province italiane (UPI) è stato illustrato a Ravenna durante la due giorni sulla ripresa degli investimenti.   Province, primi segnali di ripresa negli investimenti In base ai dati Cresme, illustrati durante la due giorni, si intravedono i primi segnali di ripresa degli investimenti delle Province e delle Città metropolitane, che dopo un crollo di oltre il 70% dal 2008 al 2018, mostrano un +5,1% nel raffronto tra il primo bimestre 2018/2019.   Le gare bandite da Province e Città metropolitane per la realizzazione di opere pubbliche sono passate da 912 del 2016 a 1850 nel 2018.   Le Province e le Città Metropolitane sono inoltre considerate Stazioni appaltanti qualificate. Il 24% delle gare gestite riguarda opere per importi tra i 15 e i 50 milioni...
Continua a leggere su Edilportale.com

28/03/2019 – Nel caso di un intervento di riqualificazione su un certo numero di unità immobiliari che comporta il frazionamento, creando più unità immobiliari e senza ampliamenti volumetrici, come si procede per le detrazioni fiscali?   A spiegarlo l’Enea nelle Faq relative al Bonus Casa, in cui precisa anche come si calcolano gli importi massimi detraibili.   Bonus casa e frazionamento L’Enea ha chiarito che il calcolo dell’importo massimo detraibile si ottiene considerando il numero delle unità immobiliari presenti prima dell’intervento ovvero prima dell’inizio dei lavori.   La documentazione finale da inviare ad ENEA dovrà rispecchiare la situazione catastale post-intervento.   Si deve compilare e trasmettere, in generale, una scheda per ciascuna unità immobiliare per gli interventi che riguardano le singole unità immobiliari.   Per gli interventi che riguardano..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/03/2019 – Entra nel panorama delle costruzioni una laurea ‘ad hoc’ per chi opera nel settore immobiliare grazie alla partnership stipulata tra Universitas Mercatorum, Federazione Italiana Agenti immobiliari professionisti (Fiaip) e Confassociazioni.   Il profondo cambiamento del sistema immobiliare italiano e le nuove normative, infatti, hanno spinto Fiaip a scommettere sull’Alta formazione specialistica per agenti e valutatori immobiliari attraverso la creazione di una laurea in “Gestione di impresa ad indirizzo immobiliare”.   Laurea in gestione immobiliare: in cosa consiste Il percorso di studi ha una matrice non solo normativa ma anche economica, ed offre competenze inedite a chi opera nel settore, oltre ai percorsi formativi di aggiornamento e certificazione.   Questo nuovo percorso di laurea non implica una sovrapposizione ad altre figure che operano nel settore, bensì punta a creare un profilo nuovo, fulcro di..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/03/2019 – Per i lavori di ristrutturazione che non comportano risparmio energetico non si deve inviare alcuna documentazione all’Enea.   A ricordarlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Ristrutturazioni: invio Enea solo con risparmio energetico L’Agenzia ha ricordato che l’obbligo di trasmettere telematicamente all’Enea le informazioni sugli interventi effettuati riguarda solo le ristrutturazioni, agevolate con il bonus 50%, che comportano risparmio energetico.   Tale obbligo è stato introdotto per consentire il monitoraggio e la valutazione del risparmio energetico derivante dalla realizzazione degli interventi di ristrutturazione edilizia, analogamente a quanto già previsto per le detrazioni fiscali relative alla riqualificazione energetica degli edifici.   SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS RISTRUTTURAZIONI   Pratiche Enea 2018: 1° Aprile scadenza invio..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/03/2019 – Le regole sulle distanze tra pareti finestrate valgono anche quando le finestre siano presenti solo su una delle pareti. Una parete dotata di balconi viene considerata fuinestrata. Di conseguenza, per il calcolo delle distanze bisogna tenere presenti i balconi.   Le spiegazioni sono contenute nella sentenza 4834/2019 con cui la Cassazione ha ribadito che i regolamenti edilizi comunali non possono derogare alle norme sulle distanze tra edifici stabilite dal DM 1444/1968.   Distanze tra pareti finestrate e balconi Secondo la Cassazione, per pareti finestrate devono intendersi non solo le pareti munite di vedute, ma più in generale tutte le pareti munite di aperture di qualsiasi genere verso l'esterno.   L'obbligo del rispetto della distanza minima assoluta di 10 metri tra pareti finestrate di edifici antistanti, ha aggiunto la Cassazione, deve essere applicato anche nel caso in cui una sola delle pareti che si fronteggiano sia finestrata.   La..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/03/2019 – Incentivi per la valorizzazione edilizia e l’acquisto di case antisismiche, welfare per i professionisti, riduzione dell’Imu sui beni strumentali delle imprese, Conto Termico, incentivi per l’efficienza energetica e sostegno ai Comuni. Sono alcuni degli obiettivi contenuti nella bozza di decreto “Crescita”.   Il Governo ha diffuso un’altra bozza di lavoro, ma il confronto interno sulle misure è ancora aperto, tanto da far prevedere un ulteriore slittamento. Il testo avrebbe dovuto approdare al Consiglio dei Ministri di venerdì, ma la sua discussione sarà probabilmente rimandata alla prossima settimana.   Premi di cubatura per la valorizzazione edilizia Saranno agevolati con l’applicazione delle imposte di registro, ipotecaria e catastale nella misura fissa di 200 euro ciascuna, i trasferimenti di interi fabbricati a favore di imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare che, entro..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/03/2019 - Con l’avvento della metodologia BIM, la figura professionale del progettista si evolve e diventa sempre più digitale, si aggiungono al suo dizionario terminologie per la gestione dei dati, di informatica generale e linguaggi di scrittura dei software CAD-BIM: un professionista 4.0. In Italia, le nuove figure professionali legate al BIM sono regolamentate dalla normativa di standardizzazione UNI 11337-7:2018 “Edilizia e opere di ingegneria civile - Gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni - Parte 7: Requisiti di conoscenza, abilità e competenza delle figure professionali coinvolte nella gestione e nella modellazione informativa”, in vigore dal 13 dicembre 2018, che fornisce le indicazioni per i processi di valutazione e di convalida delle conoscenze, abilità e competenze di 4 nuove figure professionali con ruoli chiave per la gestione di un progetto BIM. - BIM Specialist: si occupa dell’utilizzo..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/03/2019 - L’obbligo di fatturazione elettronica per tutte le operazioni effettuate nei confronti di soggetti passivi Iva nonché di privati consumatori è ormai in vigore dal 1° gennaio 2019.   Una legge che non ha colto nessuno di sorpresa, perché lungamente annunciata. Tuttavia, il primo trimestre di debutto è rimasto caldo per tutte le singole partite IVA e per le società di ogni taglia e misura.   Infatti, i soggetti coinvolti, tutti i titolari di partita IVA, hanno dovuto iniziare ad emettere fatture esclusivamente in formato elettronico, con un semestre di tolleranza promosso dall’Agenzia delle Entrate che terminerà a fine giugno.   Sono esclusi dall’obbligo solo i soggetti passivi Iva che si avvalgono del regime di vantaggio (c.d. regime dei minimi) e del regime forfettario.   Le esperienze degli operatori coinvolti Sergio Pellone, commercialista, Partner di TALEA Tax Legal Advisory, dà..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/03/2019 – In scadenza l’autocertificazione dei 15 crediti formativi (CFP) ottenuti con le attività di aggiornamento professionale informale nel corso del 2018; gli ingegneri hanno tempo fino al 31 marzo 2019 per inserirli sulla piattaforma www.mying.it.   Autocertificazione 15 CFP: come procedere  I 15 CFP vengono assegnati per l’aggiornamento informale svolto dal professionista nell’ambito della propria attività lavorativa. Nella domanda, infatti, bisogna indicare l’Ordine di appartenenza e la propria posizione lavorativa, ad esempio dipendente pubblico o privato, libero professionista con Partita Iva o appartenente ad una società o associazione di professionisti.   È poi necessario barrare le caselle corrispondenti alle attività lavorative svolte nel 2018, come progettazione, direzione dei lavori, collaborazione a progetti o perizie.   Nell’istanza va, infine,..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/03/2019 – È sempre obbligatorio indicare la classe energetica dell’elettrodomestico all’Enea per usufruire del bonus mobili?   L’Enea risponde alla domanda nelle Faq relative al bonus casa.   Bonus mobili: i dati per gli elettrodomestici L’Enea specifica che la classe energetica dell’elettrodomestico è obbligatoria per frigoriferi, congelatori, lavasciuga, asciugatrici e lavatrici; è, invece, facoltativa per forni e piani cottura.   Il valore della potenza elettrica assorbita dall’elettrodomestico, invece, non lo è mail: tale dato è riportato, in genere, nella scheda tecnica dello specifico prodotto o nel libretto di istruzioni o sulla targhetta attaccata all’apparecchio ma la compilazione del campo nella scheda Enea è facoltativa.   Bonus elettrodomestici, bisogna sempre inviare la pratica Enea? L’Enea ha chiarito che anche nel caso di acquisto di elettrodomestici..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/03/2019 – Gli incarichi di progettazione fino a 221mila euro e i lavori fino a 5,5 milioni di euro, relativi all’edilizia scolastica, potranno essere affidati con procedura negoziata. Sono le modifiche agli iter da seguire rispetto alle soglie comunitarie, contenute nella bozza di decreto Sblocca Cantieri, approvata la scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri.  Secondo il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, le novità consentiranno di velocizzare la realizzazione di una serie di interventi urgenti.   Edilizia scolastica, deroghe a tempo al Codice Appalti La modifica, almeno per il momento, non sarà a tempo indeterminato. Per tutto il triennio 2019-2021, gli Enti locali potranno affidare i lavori pubblici relativi a interventi di edilizia scolastica fino alla soglia comunitaria mediante procedure negoziate aperte ad almeno 15 operatori economici.   La stessa misura si applicherà..
Continua a leggere su Edilportale.com

25/03/2019 – Sta per diventare operativo il Piano Invasi. È stato pubblicato il DM 6 dicembre 2018, scritto a quattro mani dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dal Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo.   Il Piano Invasi da 250 milioni di euro Il decreto dà attuazione all’articolo 1, comma 523, della Legge di Bilancio per il 2018 (Legge 205/2017), che ha stanziato 250 milioni di euro, 50 milioni annui dal 2018 al 2022.   Le risorse finanzieranno 30 progetti ritenuti prioritari, come il completamento delle dighe esistenti o incompiute, il recupero e l’ampliamento della capacità di invaso e di tenuta delle grandi dighe, la messa in sicurezza delle derivazioni idriche prioritarie per rilevanti bacini di utenza nelle aree classificate a rischio sismico 1 e 2 e a elevato rischio idrogeologico.   Sul totale dei progetti che saranno finanziati, indicati nella tabella allegata al decreto,..
Continua a leggere su Edilportale.com

25/03/2019 – Hanno ispirato poeti e fatto da sfondo a film. In alcuni casi sono centri di villeggiatura fin dall’epoca dell’Impero Romano. Sono le città a picco sul mare, borghi caratteristici che continuano ad affascinare i visitatori con la loro atmosfera senza tempo.   Vediamone alcuni.   Polignano a Mare, Bari Sorge su uno sperone di roccia a strapiombo sul mare Adriatico. Il suo territorio è caratterizzato da grotte marine. Ottiene ogni anno la Bandiera Blu, riconoscimento conferito dalla Foundation for Environmental Education alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto in relazione a parametri quali la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici.  Foto: polignano [GPL (http://www.gnu.org/licenses/gpl.html)]   Peschici, Foggia Situata sul promontorio del Gargano, regala panorami mozzafiato. Col cielo terso è..
Continua a leggere su Edilportale.com