Flash News: Edilizia

17/01/2020 – Dopo la recessione dell’ultimo decennio, l’economia italiana non riesce a recuperare i livelli pre-crisi, contrariamente a quanto accaduto negli altri Paesi dell’Unione Europea. Sono queste le premesse dell’Osservatorio congiunturale sull’industria delle costruzioni, illustrato dal Presidente dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance), Gabriele Buia, dal Vicepresidente Rudy Girardi e dal Direttore del Centro Studi Ance, Flavio Monosilio.   Edilizia, il ruolo delle costruzioni per uscire dalla crisi Secondo lo studio dell’Ance, si rischia di vivere un nuovo decennio all’insegna di una stagnazione fisiologica fino a rischiare una nuova recessione. Questa cronica debolezza dell’economia italiana nel tempo è dovuta, sostiene l’Ance, a scelte di politica economica ispirate al sostegno dei consumi piuttosto che degli investimenti.   Nonostante la crisi, le costruzioni ancora oggi offrono..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/01/2020 - Il Ministero dell’Interno ha pubblicato due decreti che assegnano più di 522 milioni di euro ai Comuni per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile. Quasi 500 milioni di euro sono stati assegnati a tutti i Comuni in funzione della popolazione residente mentre altri 22,5 milioni sono stati assegnati soltanto ai Comuni con popolazione fino a 1000 abitanti, in aggiunta rispetto alle prime risorse.    Efficienza energetica e sviluppo territoriale per i Comuni Il DM 14 gennaio 2020 assegna precisamente 497.220.000,00 euro in funzione della popolazione residente: da 50.000 euro per i Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti a 250.000 euro per i Comuni con oltre 250.000 abitanti. Le risorse derivano dalla Legge di Bilancio 2020 che ha stanziato 2,5 miliardi di euro per 5 anni, prorogando la “norma Fraccaro”, in scadenza a fine 2019.   I contributi..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/01/2020 – Per la finitura e la protezione dell’esterno di un edificio si procede solitamente all'applicazione di pitture sull'ultimo strato dell'intonaco. La scelta della pittura va fatta in base al tipo di intonaco che è stato applicato e al tipo di protezione che si vuole garantire.   In ambienti caldi, può essere necessario proteggere l’edificio dalla radiazione solare che potrebbe causare un eccessivo accumulo di calore.   Riflessività e anti-irraggiamento: perché sono importanti L’EPA, l’ente statunitense per la protezione dell’ambiente, ha evidenziato l’importanza di ridurre il fenomeno delle ‘Isole di calore’ (cioè dell’innalzamento della temperatura che si genera nelle aree urbane rispetto la temperatura delle aree rurali). Tra le strategie che l’EPA ha individuato per ridurre il fenomeno delle isole di calore, oltre alla realizzazione di tetti verdi,..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/01/2020 - Rimarrà aperta fino al 31 gennaio 2020 la consultazione pubblica sulla salute e sicurezza sul lavoro, lanciata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.   A oltre dieci anni dall’entrata in vigore del Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (Dlgs 81/2008), il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha promosso una consultazione “nella prospettiva di fissare nuovi traguardi per dare piena attuazione al diritto alla sicurezza e alla salute nei luoghi di lavoro”.   Parallelamente al confronto già avviato con le Parti Sociali, la consultazione si rivolge ai diversi stakeholders per raccogliere indicazioni, proposte ed esperienze che possano contribuire ad individuare le priorità dell’azione di Governo.   Sicurezza sul lavoro, cercansi idee, spunti e riflessioni “L’obiettivo della sicurezza sul lavoro è una delle priorità del..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/01/2020 – Prosegue l’attuazione di Veneto 2050, la legge regionale che coniuga il rilancio del settore edile con le esigenze di tutela del territorio e riduzione del consumo di suolo.   Veneto 2050, aumenti di cubatura e consumo di suolo zero Ricordiamo che la Legge Regionale Veneto 2050 (LR 14/2019) ha stabilizzato il Piano Casa del 2009, conciliando le premialità volumetriche con gli obiettivi di riqualificazione urbana e con quelli di riduzione del consumo di suolo contenuti nella LR 14/2017.   Ma soprattutto, la norma regionale ha fissato l’obiettivo del consumo di suolo zero entro il 2050. Per il raggiungimento di questi obiettivi, la Regione sta aggiornando le leggi esistenti e adottando nuove norme.   Sottotetti, nuove regole per il recupero a fini abitativi La nuova legge sul recupero dei sottotetti, approvata a fine 2019, aggiorna la LR 12/1999 stabilendo che possono essere recuperati, a fini abitativi,..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/01/2020 – L’installazione di un ascensore per disabili può beneficiare dell’Iva al 4% solo se si rispettano le prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità contenute nel DM 236/1989 sul superamento delle barriere architettoniche.   A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 3/2020.   Ascensori per disabili: senza requisiti no Iva agevolata L’Iva agevolata al 4%, pur essendo prevista per le “prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto o aventi ad oggetto la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento o alla eliminazione delle barriere architettoniche” non si applica in maniera automatica.   Le Entrate, infatti, hanno chiarito che per tali contratti di appalto, aventi cioè ad oggetto la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento o alla eliminazione delle barriere architettoniche, il legislatore ha privilegiato la natura..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/01/2020 – Novità per il Sismabonus. Sul sito del Ministero delle Infrastrutture (Mit) è stato pubblicato il DM n.24 del 9 gennaio 2020. Il testo modifica il DM 58/2017 sulla classificazione del rischio sismico delle costruzioni e le modalità con cui i professionisti abilitati devono attestare l’efficacia degli interventi realizzati.   La modifica, che riguarda le procedure per ottenere la detrazione fiscale, è stata disposta per evitare confusione sugli interventi ammessi alla detrazione e sulle tempistiche per la consegna dei documenti. Dubbi già chiariti dall’Agenzia delle Entrate, ma che in qualche caso hanno causato la perdita delle agevolazioni.   Sismabonus: Scia o permesso di costruire Una delle modifiche più importanti riguarda i titoli abilitativi cui allegare la documentazione per ottenere il sismabonus. Il decreto del 2017 cita solo la Scia, mentre il nuovo testo spiega che le asseverazioni devono..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/01/2020 - Il Ministero dell’Ambiente ha assegnato alle Regioni e Province autonome 385 milioni di euro per la bonifica dall’amianto degli edifici pubblici, in particolare scuole e ospedali.   Nel dà notizia il Ministro Sergio Costa annunciando l’emanazione di un provvedimento attuativo del “Piano di bonifica da amianto”, previsto nel secondo Addendum al Piano operativo “Ambiente” approvato dal Cipe nel 2016.   Il Piano individua i soggetti beneficiari (Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano) e le modalità di trasferimento delle risorse. I soggetti beneficiari, a loro volta, individueranno gli interventi da finanziare e si occuperanno della gestione, del controllo e del monitoraggio della realizzazione.   Tutti gli interventi dovranno essere realizzati entro il 31 dicembre 2025.   I 385 milioni di euro sono stati ripartiti secondo i coefficienti di assegnazione regionale utilizzati per le risorse..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/01/2020 – In arrivo assunzioni e nuove risorse per l’edilizia giudiziaria. Lo prevede la Legge di Bilancio per il 2020, che accende il faro sul sovraffollamento delle carceri e sull’esigenza di riqualificazione degli istituti penitenziari.   Edilizia giudiziaria, nuove assunzioni di tecnici "Per le esigenze dell’edilizia giudiziaria e la funzionalità degli uffici saranno assunte 150 nuove unità di personale tecnico specializzato e 10 dirigenti". La misura, commentata dal Ministro Alfonso Bonafede sulla sua pagina Facebook subito dopo l’approvazione della legge di Bilancio, sembra dare attuazione alle conclusioni del tavolo tecnico sulle spese di funzionamento e l’edilizia giudiziaria, istituito presso il Ministero della Giustizia.   Il tavolo, lo scorso ottobre, ha suggerito la prosecuzione del programma di assunzione di figure tecniche, come architetti, ingegneri, geometri e periti tecnici.  Per l’individuazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/01/2020 – Per poter usufruire del bonus ristrutturazione sugli interventi di recupero del patrimonio edilizio sono necessari una serie di adempimenti, come effettuare il pagamento dei lavori eseguiti tramite bonifico (bancario o postale) dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione ed il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è stato effettuato, così come previsto dall’ art. 1, comma 3, del Testo unico delle imposte sui redditi (TUIR). Può capitare, per svariati motivi, che l'intestatario del bonifico sia un soggetto diverso dal beneficiario della detrazione. Se si presentasse tale circostanza cosa accadrebbe? Sarebbe ancora possibile fruire dell'agevolazione fiscale? Chiarisce questo dubbio direttamente l’Agenzia delle Entrate attraverso una risposta di delucidazione che fornisce ad un contribuente sul sito della posta di Fisco..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/01/2020 – Il noleggiatore delle macchine da cantiere, utilizzate per realizzare opere senza i dovuti permessi, è responsabile degli abusi edilizi commessi. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 49022/2019.   Abusi edilizi e macchine da cantiere, il caso I giudici si sono pronunciati sul caso di una serie di interventi abusivi, consistenti nella realizzazione dell’ampliamento di un piazzale in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e nello sbancamento di una porzione di versante della collina adiacente.   Prima di arrivare in Cassazione, tutti i tribunali avevano considerato colpevole non solo il committente dell’intervento, che aveva dato inizio ai lavori senza aver ottenuto il permesso di costruire e l’autorizzazione paesaggistica, ma anche gli esecutori materiali dell’opera, tra cui il noleggiatore delle macchine da cantiere.   Il noleggiatore sosteneva però di essere estraneo agli illeciti commessi..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/01/2020 - La Regione Sardegna punta ad ampliare la propria competenza legislativa in materia di lavori pubblici. Lo fa con due schemi di decreto legislativo, approvati dalla Giunta regionale, che individuano “Norme di attuazione dello Statuto speciale per la Sardegna in materia di strade, porti, aeroporti e opere idrauliche e di edilizia pubblica e in generale di infrastrutturazione del territorio regionale nonché in materia di contratti pubblici”.   Con le norme di attuazione dello Statuto vengono individuati come “lavori di esclusivo interesse della regione” quelli relativi alle strade, porti, aeroporti, opere idrauliche e di edilizia pubblica e in generale gli interventi di infrastrutturazione del territorio regionale.   Grazie a queste modifiche viene anche attribuita alla Regione la competenza a disciplinare le procedure di aggiudicazione dei contratti pubblici, compresa la fase della loro esecuzione, relative a lavori, servizi, forniture.   La..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/01/2020 – Il nuovo meccanismo per il controllo sul versamento delle ritenute fiscali negli appalti e nei subappalti, introdotto dal Decreto Fiscale, sta già creando dubbi. Le potenziali criticità sono state evidenziate con un documento redatto dalla Fondazione studi dei Consulenti del lavoro. Oltre alle incertezze di ordine pratico, sembra che le condizioni per far scattare i controlli siano particolarmente specifiche, tanto da escludere un gran numero di contratti e le attività svolte al di fuori della sede del committente, come ad esempio nei cantieri.   Come spiegato anche dall’Agenzia delle Entrate, i primi versamenti ai quali si applicherà la nuova disciplina saranno quelli eseguiti nel mese di febbraio 2020. Il tempo per rispondere a tutti gli interrogativi stringe.   Appalti, chi è soggetto ai controlli sulle ritenute L’applicazione della norma, schematizzano i Consulenti del lavoro, riguarda: 1) l’affidamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/01/2020 - A gennaio 2020 le imprese assumeranno il 4,5% in più rispetto allo stesso mese del 2019: 461mila persone, 20mila in più rispetto all’anno scorso. A trainare la domanda di lavoro nel settore privato è soprattutto la ricerca di laureati, che costituiscono più dell’80% delle 20mila entrate aggiuntive.   Tra i laureati più richiesti ci sono quelli negli indirizzi architettura (+45,2% rispetto a gennaio 2019), economia (33,6%), ingegneria civile e ambientale (+29%), ingegneria elettronica e dell’informazione (+27,9%).   I dati arrivano dal Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal.   Grazie alla spinta impressa dalle imprese nel mese di gennaio - spiega la nota -, la domanda di laureati arriva a rappresentare il 18,3% delle entrate totali previste, passando dalle 68mila assunzioni programmate nel gennaio 2019 alle 84mila previste per inizio anno.   Architetti..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/01/2020 – Al Responsabile unico del procedimento (RUP) non deve essere riconosciuto nessun incentivo per le opere a scomputo realizzate dal privato. Lo ha ribadito la Corte dei Conti con la delibera 122/2019.   Opere a scomputo e incentivi al RUP, il caso Il dubbio è stato sollevato da un Comune, che ha chiesto se, in caso di stipula con un privato di un atto per la realizzazione di opere a scomputo, sia possibile inserire una clausola che imponga, a carico del privato, il versamento di oneri per retribuire le prestazioni professionali del RUP.   In caso di risposta affermativa, il Comune chiedeva inoltre se il RUP avesse diritto all’incentivo in relazione alle opere a scomputo.     Opere a scomputo, i privati non devono pagare gli incentivi al RUP La Corte dei Conti ha esordito spiegando che le opere a scomputo realizzate dl privato sono soggette al Codice Appalti, ma non alla disciplina sul riconoscimento degli incentivi per funzioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/01/2020 - L’Agenzia del Demanio pubblica due nuovi bandi per la verifica della vulnerabilità sismica di immobili pubblici in Campania e Veneto.   Gara BIM da 1,7 milioni di euro in Campania Il primo bando richiede verifica della vulnerabilità sismica, diagnosi energetica, rilievo geometrico, architettonico, tecnologico ed impiantistico da restituire in modalità BIM, e progettazione di fattibilità tecnica ed economica, sempre in BIM, per alcuni beni di proprietà dello Stato situati in Campania.   La gara è divisa in quattro lotti dal valore complessivo di 1.704.868 euro. Le offerte dovranno essere inviate all’Agenzia del Demanio entro il 31 gennaio 2020.   Gara BIM da 2,7 milioni di euro in Veneto Una analoga gara, per la verifica di vulnerabilità sismica, riguarda alcuni beni immobili statali nella Regione Veneto. Il bando, diviso in sette lotti con importi variabili tra 109mila e 590mila euro,..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/01/2020 – Pensare ad una settimana bianca in questo periodo dell’anno è d’obbligo. Strutture moderne e hi-tech, location mondane o malghe isolate immerse nella natura sono prese d’assalto dai turisti.   L’offerta è molto ampia, ma oggi vogliamo riportare alla memoria luoghi dimenticati, che in passato sono stati centri turistici di riferimento, ma che oggi sono caduti nell’oblio. Questi luoghi sono stati visitati e fotografati dai collaboratori di Ascosi Lasciti. Di molti non può essere resa nota la precisa ubicazione per ragioni di sicurezza e per evitare che subiscano atti di vandalismo. Si tratta di una piccola selezione. Tutto il patrimonio fotografico è raccolto sulle pagine Facebook @ascosilasciti e Instagram ascosi_lasciti dell’associazione. Vediamo alcuni di questi luoghi misteriosi.   Alpenhof Hotel Si trova sulla riva di un piccolo lago questo albergo che nell’Ottocento..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/01/2020 - Sono 5.560 le verifiche su solai e controsoffitti delle scuole che il Ministero dell’Istruzione finanzierà con 65,9 milioni di euro.   Sono state, infatti, pubblicate le graduatorie del bando lanciato lo scorso ottobre, che prevedono, in particolare, 1.265 verifiche su edifici di Province e Città metropolitane e 4.295 su strutture scolastiche comunali.   40 milioni di euro saranno utilizzati per le verifiche sui solai e 25,9 milioni di euro serviranno a eseguire i lavori più urgenti. Gli obiettivi sono quelli di verificare lo stato degli edifici scolastici, prevenire fenomeni di crollo di solai e controsoffitti e intervenire poi tempestivamente sulle criticità rilevate per garantire la sicurezza delle scuole.   Le Regioni con il maggior numero di interventi che saranno finanziati sono: Campania (943), Lombardia (568) e Puglia (531). Vedi le graduatorie   Gli interventi candidati sono stati selezionati sulla base..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/01/2020 – Dal 2020 i professionisti che rientrano nel regime forfetario possono usufruire del credito di imposta per l’acquisto di computer, arredi e strumentazioni per lo studio. La novità è stata introdotta dalla Legge di Bilancio per il 2020.   Professionisti forfetari, le novità del 2020 La Legge di Bilancio 2020 ha modificato la normativa sul super ammortamento, dal quale erano espressamente esclusi i professionisti forfetari. La Legge di Bilancio stabilisce espressamente che il credito di imposta per l'acquisto di beni materiali strumentali si applica, alle stesse condizioni, alle imprese e agli esercenti arti e professioni. Non essendoci altre specifiche, si desume che sono ammessi all’agevolazione tutti i professionisti, a prescindere dal regime fiscale in cui ricadono.   La Legge di Bilancio 2020, lo ricordiamo, ha anche rivisto le condizioni di accesso al regime forfetario escludendo chi percepisce un reddito..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/01/2020 - Capannoni dismessi ed edifici abbandonati - come caserme, magazzini e case cantoniere - possono essere rigenerati e riqualificati creando serre verticali a coltivazione idroponica, ovvero fuori suolo, che garantiscano una maggiore produzione di verdure con minimo consumo di acqua e senza uso di pesticidi.   Parte da questa idea Ri-Genera, il progetto promosso da ENEA in Veneto, che vede tra i firmatari Coldiretti Padova, Parco Scientifico e Tecnologico Galileo, Advance Srl, Idromeccanica Lucchini Spa e Gentilinidue.   Il progetto si basa sul sistema “Arkeofarm”, creato da ENEA in collaborazione con Idromeccanica Lucchini, che consiste in un impianto per coltivazioni orticole intensive sviluppato verticalmente su più piani. “Nella serra sono impiegate tecniche idroponiche avanzate in ambiente chiuso e climatizzato, con illuminazione artificiale integrale a led che può essere ad altissima automazione grazie a sistemi robotizzati..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/01/2020 – Riconsiderare il ruolo dei liberi professionisti, evitando che siano sottoposti alle stesse regole di concorrenza previste per le imprese. È la richiesta che Adepp, Associazione degli Enti previdenziali privati, ha formulato al Parlamento Europeo, dove è stata convocata in rappresentanza dei liberi professionisti italiani su iniziativa del gruppo Ppe.   Adepp: ‘riconsiderare il ruolo dei liberi professionisti’ “L’esercizio professionale ha un valore di interesse collettivo e pubblicistico perché si riferisce a dei diritti fondamentali di tipo civile e sociale, che sono il diritto alla salute, il diritto alla difesa, alla libertà – compresa quella d’espressione –, il diritto alla sicurezza, anche sociale, e il diritto alla tutela del lavoro e dei risparmi”, ha detto in audizione Alberto Oliveti, presidente Adepp.   “Recepiamo l’apertura alla concorrenza che l’Europa..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/01/2020 – È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 24 dicembre 2019 con cui il Ministero dell’Economia ha approvato 89 Indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA). Tra questi ci sono quelli relativi alle costruzioni, alle attività degli studi di ingegneria e architettura e dei geometri. Questi indici, che modificano quelli approvati con il DM 28 dicembre 2018, si applicano a decorrere dal periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2019. Quella pubblicata in Gazzetta non è la prima modifica. Questo perché gli ISA, introdotti con la Manovrina 2017, sono relativamente nuovi nel panorama fiscale e tributario.   ISA, come funzionano Gli Indici sintetici di affidabilità fiscale si applicano ai contribuenti che esercitano in modo prevalente le attività professionali o di impresa descritte. In caso di esercizio di più attività professionali o di impresa, per l’applicazione degli ISA si..
Continua a leggere su Edilportale.com

09/01/2020 - Il comfort abitativo degli edifici e la salubrità degli ambienti può essere messo in pericolo da problemi di umidità.   Una delle conseguenze più fastidiose dell’umidità è l’insorgenza di muffe, funghi microscopici che, durante la loro crescita, producono spore che si disperdono nell'aria, principalmente in estate e in autunno, e possono crescere sia all'interno che all'esterno delle abitazioni.   I microrganismi che costituiscono le alghe e le muffe, quando trovano le condizioni fisico-ambientali adatte, sono in grado in breve tempo di infestare le facciate degli edifici e le pareti interne ed esterne delle abitazioni.   All'interno si trovano soprattutto dove è presente umidità in eccesso e scarsa ventilazione; tendono a svilupparsi più rapidamente con un clima caldo umido, come in estate, e in luoghi poco illuminati (soprattutto su oggetti e materiali..
Continua a leggere su Edilportale.com

09/01/2020 - Dalla crisi dei Mutui Subprime ad oggi l’economia italiana ha avuto diversi alti e bassi. Analizzando gli ultimi anni possiamo notare che tra il 2017 e il 2018 c’è stata una crescita dello 0,8% per il settore edile che si è mantenuta anche per il 2019. I dati che leggerete sono stati presi da Instapro.it, leader in Italia dei marketplace per i servizi della casa, per trovare nuovi clienti.   Ristrutturazione casa: decrescita del 6% tra il 2018 e il 2019 Soffermandoci in questo settore specifico possiamo analizzare l’andamento delle ristrutturazioni dal 2015 al 2019. Per i primi due anni c’è stato un trend positivo, pari al 14% tra il 2015 e il 2016, e del 16% tra il 2016 e il 2017, da qui in poi le richieste sono diminuite del 13% tra il 2017 e il 2018 e del 6% tra il 2018 e il 2019.   Come ci si può aspettare la regione che in questo arco temporale ha avuto più richieste di ristrutturazioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

09/01/2020 - L’Antitrust ha aperto una consultazione pubblica per la revisione del regolamento in materia di rating di legalità.   Il rating di legalità - ricordiamo - è lo strumento premiale con cui l’Antitrust attribuisce un punteggio, da una a tre “stellette”, alle imprese virtuose in termini di rispetto delle leggi, delle norme a tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, rispetto degli obblighi retributivi, contributivi, assicurativi e fiscali. Attualmente è disciplinato dal Regolamento del 15 maggio 2018.   Rating di legalità, a breve il nuovo Regolamento A distanza di un anno e mezzo l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ritiene necessario modificare le regole al fine di valorizzare la natura premiale dell’istituto, estendendo l’ambito di applicazione soggettivo e oggettivo del Regolamento, eliminare alcuni dubbi interpretativi del Regolamento e adeguarlo..
Continua a leggere su Edilportale.com