Flash News: Edilizia

27/08/2020 – Per l’acquisto e l’installazione delle infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici si paga l’Iva agevolata, con aliquota al 10%, o quella ordinaria al 22%? A questa domanda ha dato risposta l’Agenzia delle Entrate nell’interpello 218/2020.   Colonnine ricarica veicoli elettrici, il dubbio sull’Iva Un’impresa si è rivolta all’Agenzia delle Entrate per capire quale aliquota Iva applicare ad un intervento di installazione di un impianto fotovoltaico con annessa colonnina di ricarica per le automobili elettriche. L’impresa non sapeva infatti se all’installazione della colonnina si dovesse applicare la stessa aliquota Iva prevista per l’impianto fotovoltaico (10%) o quella ordinaria (22%).   Colonnine ricarica, quando ottengono l’Iva agevolata Secondo il Fisco, in base al Decreto Iva, l’Iva al 10% si applica, tra gli altri, alle opere di urbanizzazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/08/2020 – Il condominio è uno dei beneficiari del Superbonus 110%. Con la Circolare 24/E/2020, l’Agenzia delle Entrate spiega quali procedure seguire a seconda della dimensione del condominio e cosa succede quando una o più unità immobiliari appartengono ad un professionista o imprenditore.   Superbonus 110% in condominio Tra i beneficiari del Superbonus 110% ci sono i condomìni, le persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni. Gli altri, lo ricordiamo, sono gli Istituti autonomi case popolari (IACP) comunque denominati, le cooperative di abitazione a proprietà indivisa, le organizzazioni senza scopo di lucro e le associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD), ma solo per gli interventi relativi agli spogliatoi.   Nella circolare, l’Agenzia delle Entrate specifica che l’edificio oggetto degli interventi deve essere costituito in condominio..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/08/2020 – I professionisti incaricati di asseverare i lavori antisismici che accedono al superbonus 110% devono avvalersi dei nuovi moduli di asseverazione e attestazione specifici per il sismabonus.   Lo scorso 7 agosto è stato, infatti, pubblicato (ma non ben pubblicizzato) sul sito web del Ministero delle Infrastrutture il DM 329/2020 che modifica il DM 58/2017 Linee guida per la classificazione del rischio sismico alla luce delle modifiche introdotte dal Decreto Rilancio (DL 34/2020, convertito nella Legge 77/2020). Il nuovo DM contiene i modelli aggiornati per asseverare e attestare i lavori, anche nel caso in cui non dovessero produrre un salto di classe sismica.   Sismabonus 110%: ok alla detrazione anche senza salto di classe Come già anticipato nel webinar Edilportale, il Decreto conferma la possibilità di fruire dell’agevolazione al 110% anche per gli interventi ‘locali’ che non producono alcun salto di classe..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/08/2020 - Le fughe sono un dettaglio imprescindibile nella posa di pavimenti e rivestimenti, nonché un obbligo secondo la UNI 11493 che non ammette più la posa senza fuga. Esse svolgono un ruolo sia estetico che tecnico. Dal punto di vista estetico, la quantità di nuances in commercio è enorme: si può scegliere l’uniformità usando colori dalle tonalità molto vicine a quelle del rivestimento oppure i contrasti, enfatizzando la trama delle fughe stesse, o ancora dirigendosi verso scelte estrose, come fughe con glitter o fotoluminescenti. Dal punto di vista tecnico, le fughe svolgono diverse funzioni: - chiudono e sigillano le piastrelle dei rivestimenti tra loro; - essendo elastiche, rispetto alle piastrelle che sono rigide, resistono alle piccole dilatazioni causate dagli sbalzi termici; - evitano distacchi e/o fessurazioni del rivestimento, nel caso in cui si verificassero movimenti dovuti all’inflessione..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/08/2020 - L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) semplifica le regole per i piccoli e piccolissimi impianti alimentati da fonti rinnovabili (soprattutto fotovoltaici) al di sotto degli 800 watt, compresi - quindi - i cosiddetti plug & play ovvero gli impianti pronti alla connessione tramite una spina.   Con la delibera 315/2020/R/eel, ARERA ha infatti modificato il Testo Integrato Connessioni Attive (TICA), introducendo nuove modalità di connessione semplificate per gli impianti di produzione di potenza inferiore a 800 W, con l’obiettivo di evitare che le procedure attualmente vigenti - pensate per impianti di produzione di taglia decisamente maggiore - possano rappresentare una barriera all’ingresso nel mercato delle nuove tecnologie.   Tra le nuove tecnologie si inseriscono anche i cosiddetti impianti "Plug & Play", cioè quelli con potenza attiva nominale inferiore o uguale a 350 W, che..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/08/2020 – Cosa accade alla rate residue della detrazione del 50% delle spese sostenute per ristrutturazione quando si vende l’immobile? Dopo la vendita è obbligatorio cederle o ci sono altre soluzioni?   A queste domande, poste da una contribuente che ha eseguito dei lavori di ristrutturazione su un immobile che dovrà vendere, ha risposto l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Bonus ristrutturazioni in caso di vendita dell’immobile L’Agenzia ha ricordato che “in caso di vendita dell’unità immobiliare sulla quale sono stati realizzati gli interventi la detrazione non utilizzata in tutto o in parte è trasferita per i rimanenti periodi di imposta, salvo diverso accordo delle parti, all’acquirente persona fisica dell’unità immobiliare”.     Pertanto, non è obbligatorio cedere le rate residue dell’agevolazione; tuttavia è necessario..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/08/2020 - I liberi professionisti iscritti alle casse di previdenza private hanno tempo fino a metà settembre per richiedere la mensilità di maggio del bonus introdotto per supportarli nel periodo del lockdown. Chi ha già ricevuto il bonus ad aprile non deve presentare alcuna domanda ma riceverà in automatico la tranche di maggio.   Lo prevede il Decreto Agosto (DL 104/2020) che ha anche innalzato la cifra da 600 a 1000 euro.   Bonus 1000 euro per architetti e ingegneri, come richiederlo Inarcassa, l’ente di previdenza degli architetti e degli ingegneri liberi professionisti, ha spiegato a chi non ha ricevuto il bonus a marzo e aprile, la procedura da seguire qualora intenda richiederlo per maggio.   Possono accedere all’indennità del mese di maggio tutti i professionisti che siano iscritti a Inarcassa con decorrenza anteriore o uguale alla data del 23 febbraio 2020, oppure che siano stati cancellati tra..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/08/2020 – Per usufruire del Superbonus 110%, quando devono essere effettuati i pagamenti? L’Agenzia delle Entrate, con la circolare 24/E/2020, spiega che dipende dalla natura dei lavori, cioè se si tratta di un intervento trainante o di uno trainato.   Superbonus 110% e le spese per lavori trainanti e trainati Per ottenere il Superbonus, scrive l’Agenzia delle Entrate, le spese per gli interventi trainanti devono essere sostenute nell’arco temporale di vigenza dell’agevolazione, vale a dire dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.   Le spese per gli interventi trainati devono soddisfare due condizioni: essere sostenute nel periodo di vigenza dell’agevolazione e nell’intervallo di tempo tra la data di inizio e la data di fine dei lavori per la realizzazione degli interventi trainanti.   Ricordiamo che gli interventi trainanti sono la realizzazione del cappotto termico, la sostituzione degli impianti di climatizzazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

25/08/2020 - Sono in arrivo quasi 854 milioni di euro da destinare al ‘Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare’.   Nella seduta del 6 agosto scorso, la Conferenza Unificata ha dato il via libera al Decreto della Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT), sottoscritto di concerto con i ministri dell’Economia e delle Finanze e per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, che disciplina le procedure per la presentazione delle proposte, i criteri per la valutazione e le modalità di erogazione dei finanziamenti per l’attuazione del Programma.   Qualità dell’abitare, in arrivo 854 milioni di euro Le risorse - spiega il MIT - serviranno a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all’edilizia residenziale sociale, a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili..
Continua a leggere su Edilportale.com

25/08/2020 – La sostituzione di un boiler elettrico con uno scaldacqua a pompa di calore rientra tra gli interventi agevolati con il bonus ristrutturazione?   A rispondere alla domanda l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Bonus ristrutturazioni: come beneficiarne per la sostituzione del boiler L’Agenzia ha spiegato che accedono all’agevolazione solo gli interventi che prevedono la sostituzione di uno scaldabagno esistente con uno a pompa di calore.     Per usufruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale, anche “on line”, dal quale devono risultare la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il codice fiscale o il numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.   Sostituzione scaldacqua: gli adempimenti Enea Trattandosi di un intervento finalizzato al conseguimento di risparmi energetici,..
Continua a leggere su Edilportale.com

25/08/2020 – Cresce il raggio d’azione del Superbonus 110%. In base al Decreto “Agosto” (DL 104/2020), la detrazione maggiorata, riconosciuta agli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica, sarà estesa alle dimore storiche aperte al pubblico.   Superbonus per le dimore storiche aperte al pubblico Il Decreto Rilancio (DL 34/2020, convertito nella Legge 77/2020), che ha istituito il Superbonus 110%, ha escluso dalla detrazione maggiorata gli immobili rientranti nelle categorie catastali A1 (Abitazioni di tipo signorile), A8 (Abitazioni in ville) e A9 (Castelli e palazzi di eminenti pregi artistici o storici).   Il Decreto “Agosto” cambia le carte in tavola e stabilisce che potranno ottenere il Superbonus gli immobili in categoria catastale A9, a condizione che siano aperte al pubblico.   Restano quindi escluse dal Superbonus 110% tutte le unità immobiliari appartenenti alle categorie..
Continua a leggere su Edilportale.com

25/08/2020 – Una nuova iniezione di risorse per la messa in sicurezza di scuole, ponti e viadotti, ma anche per l’efficientamento energetico e la riqualificazione del settore turistico. Sono alcune delle misure contenute nel Decreto “Agosto” (DL 104/2020), in vigore dal 15 agosto. Progettazione negli Enti locali: 600 milioni Per il 2020 e il 2021, gli Enti locali potranno contare su 300 milioni di euro all’anno per sostenere la progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico e delle strade e per gli interventi di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole e degli edifici pubblici. Le risorse si aggiungono a quelle già stanziate dalla legge di Bilancio per il 2020, cioè 85 milioni per il 2020 e 128 per il 2021.   Piccole opere: 500 milioni Il Decreto incrementa di 500 milioni di euro le risorse per il 2021 destinate alle piccole opere. Si tratta..
Continua a leggere su Edilportale.com

24/08/2020 - Il lavaggio del pavimento o del rivestimento in ceramica durante e dopo la posa, sembra una cosa inutile, non è quasi mai citato nei contratti d’appalto, eppure è un’operazione fondamentale che serve a garantire nel tempo la bellezza e le prestazioni delle superfici nonché facilitare la loro manutenzione ordinaria. Il lavaggio serve ad eliminare qualsiasi residuo di cemento, malta e colla derivanti dalla posa; apparentemente di semplice esecuzione, in realtà il lavaggio deve essere svolto da personale specializzato, preferibilmente dal piastrellista che ha posato i rivestimenti e soprattutto con i giusti prodotti. Usare detergenti errati potrebbe compromettere la finitura. Il lavaggio va eseguito in due fasi: - prima fase: avviene subito dopo la stuccatura delle fughe; - seconda fase: avviene a fine cantiere. Per quanto riguarda la prima fase, non si deve attendere assolutamente che lo stucco per fughe indurisca ma, prima..
Continua a leggere su Edilportale.com

24/08/2020 – Diventa operativo il Fondo da 10 milioni di euro per la demolizione delle opere abusive; il Ministero delle Infrastrutture (Mit), infatti, ha pubblicato il DM 23 giugno 2020 che disciplina i criteri e le modalità per l'erogazione ai Comuni dei contributi necessari agli interventi di demolizione.    Demolizione opere abusive: cosa prevede Possono presentare la domanda di concessione del contributo i Comuni nel cui territorio ricadono l'opera o l'immobile realizzati in assenza o in totale difformità dal permesso di costruire.   Il contributo ha ad oggetto le spese connesse agli interventi di rimozione o di demolizione delle opere o degli immobili per i quali è stato adottato un provvedimento definitivo di rimozione o di demolizione non eseguito nei termini stabiliti.   Il contributo potrà anche coprire le spese tecniche e amministrative e quelle connesse alla rimozione, trasferimento e smaltimento..
Continua a leggere su Edilportale.com

24/08/2020 – Quali tasse si applicano alla cessione di un fabbricato da ultimare? Può essere esente dal versamento dell’Iva? Può godere delle imposte di registro e ipo-catastali nella misura fissa?   A spiegarlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 241/2020 in cui ha fornito dei chiarimenti sul corretto trattamento fiscale da applicare a un contratto di compravendita di un ex albergo acquistato da un'impresa di costruzioni, di cui un terzo sarà demolito e adibito ad area verde, un terzo sarà trasformato in residenza per anziani e un terzo sarà destinato alla realizzazione di un complesso residenziale abitativo.   Cessione fabbricato da ultimare: il caso Nel caso prospettato, la pratica edilizia per la costruzione del complesso immobiliare è scaduta per decorso dei termini, di conseguenza l’edificio, pur essendo considerato negli strumenti urbanistici del Comune, ai fini del recupero dovrà avvalersi..
Continua a leggere su Edilportale.com

24/08/2020 – Se durante i lavori di adeguamento sismico si effettuano dei frazionamenti, come funziona il limite di spesa massima del sismabonus? È possibile beneficiare di tante detrazioni quante le unità create?   A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 256 in cui tratta il caso presentato da un’impresa che, possedendo un grande immobile accatastato come unico ma costituito da diverse unità, intende realizzare interventi di miglioramento sismico. Poiché alla fine dei lavori l’immobile verrà frazionato e ri-accatastato, l’impresa vuole sapere se potrà beneficiare di tante detrazioni (Sismabonus) quante le unità create.     Sismabonus in caso di frazionamento In merito alla corretta individuazione delle unità immobiliari su cui applicare il limite di spesa, le Entrate precisano che "nel caso di interventi di recupero edilizio che comportino l'accorpamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

21/08/2020 – Il Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell’ENEA ha pubblicato le “Linee Guida per la diagnosi energetica nelle PMI” realizzate dall’Enea e da Casaclima.   L’obiettivo primario è favorire un approccio strutturato all’introduzione di Azioni di Miglioramento dell’Efficienza Energetica (AMEE) nelle aziende.   Efficienza energetica nelle imprese: lo stato attuale Il potenziale per l’efficienza energetica nelle piccole e medie imprese (PMI) è ancora molto esteso, come testimoniato anche dall’art. 8 della Direttiva Europea 2012-27-UE sull’Efficienza Energetica che richiede agli Stati Membri di elaborare specifici programmi per incoraggiare le PMI a sottoporsi ad audit energetici e, successivamente, a favorire l’attuazione delle raccomandazioni risultanti da tali audit.   La sua completa attuazione, però, è ancora frenata da numerose barriere come..
Continua a leggere su Edilportale.com

20/08/2020 – Il corretto utilizzo di bitumi e asfalti è fondamentale se si vuole progettare o ripristinare a regola d’arte una pavimentazione stradale che deve resistere ai grossi carichi dovuti al transito di autoveicoli.   Ogni strada carrabile, infatti, è sottoposta ad una continua usura a causa dalla pressione degli pneumatici e sollecitazione degli agenti fisico-chimici. In più deve assicurare una buona aderenza del traffico gommato e il drenaggio dell’acqua.   Inoltre, i bitumi servono per le impermeabilizzazioni di tutte le superfici. Per questo è importante scegliere con cura prodotti di qualità.   Bitumi e leganti bituminosi BMASTICE di Bacchi è un mastice stradale bicomponente in secchio ad elevata resistenza colabile adatto sia per asfalto che per calcestruzzo che serve per la sigillatura di fessure nel manto stradale.   Tra i bitumi impermeabilizzanti c’è WIN BITUROOF di Winkler..
Continua a leggere su Edilportale.com

20/08/2020 - Sviluppare un sistema di sensori autonomi e biodegradabili per il monitoraggio dei parametri ambientali all’interno di abitazioni, scuole e uffici.   È quanto si propone il progetto SENSIBILE (SENSori autonomI e Biodegradabili per il monItoraggio ambientaLe negli Edifici) che l’ENEA sta conducendo nell’ambito del suo programma Proof of Concept, in partnership con l’azienda PROMETE.   “L’obiettivo è quello di promuovere un ambiente di vita salubre, sicuro e confortevole per le persone, attraverso l’utilizzo di dispositivi intelligenti, biodegradabili, efficienti ed ecosostenibili, i quali permettano la misura e l’analisi dei parametri ambientali, per attuare il controllo e l’ottimizzazione degli impianti di climatizzazione e di depurazione dell’aria”, sottolinea il ricercatore ENEA Giovanni Landi del Centro Ricerche di Portici (Napoli), che coordina il progetto.   I..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/08/2020 – Sono 12 società italiane inserite nella Top 225 dell'ingegneria a livello globale secondo la classifica ENR (Engineering News-Record).   Secondo l’OICE, l'Associazione delle società di ingegneria e architettura aderente a Confindustria, la crescita italiana conferma la credibilità della nostra ingegneria e fa ben sperare".   Società d’ingegneria: le classificate italiane Nella Top 225 la prima italiana figura al 30° posto ed è la Maire Tecnimont con un fatturato prodotto all’estero di 599 milioni (il 95% del totale). Seguono al 58° posto RINA Consulting con 186 milioni (73% del totale), al 71° posto Italconsult con 129 milioni (95% del fatturato complessivo), al 124° posto Geodata Engineering con 43,9 milioni (92% del totale), poi al 130° posto la padovana Manens Tifs con 38,4 milioni (77% del fatturato complessivo) seguita di poco al 134° posto da IRD Engineering..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/08/2020 – Se qualche decennio fa il parquet in massello era la scelta predominante per chi optava per questo tipo di pavimento, attualmente l’orientamento tende verso i prefiniti. I parquet prefiniti sono costituiti da uno strato nobile in massello e due o tre strati (multistrato di betulla o multistrato di abete o con tecnologie più performanti) che hanno la funzione di supporto e stabilizzazione della tavola lignea. Proprio con il diffondersi dei prefiniti i produttori hanno potuto introdurre una serie di lavorazioni che danno un tocco particolare alla superficie del pavimento incontrando così le esigenze personali del cliente finale. Alcune lavorazioni sono eseguite a macchina altre invece a mano, ed interessano lo strato nobile; da esse si ottengono: parquet spazzolati, parquet bisellati a mano, parquet piallati a mano, parquet levigati, parquet grezzi, parquet intarsiati. Sulla stessa tavola possono essere eseguite anche più lavorazioni,..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/08/2020 – Qual è il valore sociale dell’architetto e la percezione del suo ruolo in relazione alla futura definizione degli spazi nell’era post pandemia?   Alla domanda ha risposto la ricerca che il Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori (CNAPPC) ha commissionato alla società MAKNO che già nel 2018 aveva pubblicato il primo rapporto. In questo caso, però, il rapporto si concentra sull’eccezionale situazione dovuta alla pandemia e sulla necessita` di adeguare i diversi spazi dell’abitare a nuove esigenze di salute, benessere e sicurezza.   Il ruolo dell’architetto nell’era post Covid La ricerca conferma il valore sociale dell’architetto e, al contempo, evidenzia la crescita dell’importanza che i cittadini attribuiscono al suo ruolo. L’architetto, infatti, viene visto come artefice della costruzione del futuro delle citta` e nelle citta`: la figura strategica..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/08/2020 – L’Agenzia del Demanio e Cassa Depositi e Prestiti (CDP) hanno sottoscritto un accordo per realizzare iniziative di sviluppo e valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico.   L’obiettivo è di individuare e implementare progetti strategici di rigenerazione immobiliare urbana su tutto il territorio nazionale.   Valorizzazione patrimonio pubblico: cosa prevede l’intesa L’intesa prevede che venga istituito un Tavolo Tecnico tra le due Istituzioni con la finalità di coordinare e promuovere l’interlocuzione con tutti gli enti territoriali.   Attraverso l’attività di scouting prevista dal Protocollo saranno individuati gli immobili pubblici su cui avviare i progetti di valorizzazione, e gli enti territoriali e le amministrazioni dello Stato potranno così essere supportati nei processi di sviluppo urbanistico.   Sia nel caso di centri storici delle città o di piccoli..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/08/2020 – I limiti al subappalto, previsti dalle norme italiane sui contratti pubblici, sono contrarie al diritto comunitario. Lo ha sempre affermato la Commissione Europea, supportata dalle decisioni della Corte di Giustizia Ue, ma anche i giudici italiani iniziano a conformarsi a questo orientamento.   È accaduto con la sentenza 4832/2020 del Consiglio di Stato, che ha ripristinato l’aggiudicazione di una gara, precedentemente annullata dal Tar perché il raggruppamento vincitore aveva sforato il tetto al subappalto e al ribasso consentito.   Subappalto e norme UE, il caso Un raggruppamento di imprese si era aggiudicata una gara per la prestazione di servizi. La seconda classificata aveva presentato ricorso e il Tar Lazio, con una sentenza del 2017, le aveva dato ragione spiegando che non era stato possibile valutare il massiccio ricorso, mediante subappalto, a delle cooperative sociali di tipo B (per l’inserimento di disabili e soggetti..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/08/2020 – Giardini, bordi piscina e parcheggi pertinenziali sono ambienti esterni che richiedono una pavimentazione specifica e con caratteristiche tecniche funzionali alla destinazione d’uso finale.         Ad esempio, in ambienti quali bordi piscina, bisogna valutare le caratteristiche impermeabili e antiscivolo della pavimentazione, mentre i camminamenti da giardino dovranno avere caratteristiche che li possano preservare dalle muffe e dall’umidità dovuta al contatto con il terreno, spesso irrigato giornalmente.     Decking Il decking, espressione nata per indicare un tipo di pavimentazione in legno per terrazzi, giardini, bordi piscine, gazebi, passerelle ma oggi usata anche per pavimenti per esterni di altro materiale, è una pavimentazione molto resistente agli agenti esterni. Il decking spesso si vende in listoni, mattonelle e quadrotte ed è non sdrucciolevole, anche quando è bagnato.   Il..
Continua a leggere su Edilportale.com