Flash News: Edilizia

22/05/2019 - Giunto alla sua quarta edizione, il roadshow punta al mondo della progettazione come punto nevralgico del sistema che porta all’innovazione del costruire. I temi proposti incroceranno BMS e BEMS con efficienza energetica, connettività a banda ultra larga, automazione d’edificio, system integration, proponendo una visione globale della progettazione 4.0. L'evento, organizzato da Anitec-Assinform, l’anima high tech di Confindustria, e promosso da ANCE, l’associazione italiana dei costruttori edili in collaborazione con Smart Building Italia, ha come titolo "La progettazione impiantistica dell'edificio 4.0" e mira a coinvolgere nel processo di innovazione impiantistica i progettisti. Proprio la progettazione, infatti, costituisce il momento cardine dell’edilizia 4.0, ovvero degli edifici in rete, intelligenti ed ecocompatibili e i progettisti costituiscono i principali influencer nelle scelte della committenza.    Le..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/05/2019 - Edilportale Tour 2019 ha fatto tappa ieri a Firenze. Molti i professionisti riuniti per delineare insieme un’idea concreta di una nuova edilizia.   Ad aprire i lavori Elena Stoppioni, presidente di Save the Planet: “abbiamo solo 12 anni per salvare il mondo. Da qui al 2050 almeno 4 miliardi di persone vivranno in zone aride. Le risorse non sono infinite e dobbiamo cominciare a cambiare passo per salvare noi stessi e le generazioni future”.    Una strada possibile è stata proposta da Katiuscia Eroe, Responsabile Energia di Legambiente, con il progetto ‘Civico 5.0’ che coinvolge diversi settori, da quello edilizio a quello economico e sociale. Per pensare a un vero cambio culturale dobbiamo per forza pensare a un cambio di stili di vita. “Risparmiare energia ed efficientare le nostre abitazioni è necessario per vivere meglio”.   Soprattutto se si pensa che la maggior parte del nostro tempo la..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/05/2019 - Ancora una volta le Regioni sono più celeri del Governo centrale nel legiferare in materia di equo compenso. Oggi tocca al Molise: in Assemblea legislativa regionale è stata infatti presentata una proposta di legge finalizzata alla tutela delle prestazioni professionali.   La proposta di legge - spiega il comunicato del Consiglio regionale - parte dalla necessità di tutelare la libera professione in un quadro economico preoccupante normando, a livello regionale, la gestione del pagamento dei compensi ai liberi professionisti.   Il fenomeno della mancata corresponsione o di forti ritardi nel saldo delle fatture per prestazioni libero-professionali - si aggiunge - è fortemente diffuso, complice una normativa lacunosa che contribuisce a dilatare i tempi dei pagamenti.   Partendo da tali considerazioni, la proposta di legge mira a tutelare il giusto compenso dei professionisti e ad eliminare l’evasione fiscale, in quanto..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/05/2019 - I Paesi membri dell’Unione europea sono alle prese con il recepimento della Direttiva 2018/844/UE (EPBD) sul rendimento energetico degli edifici e, in particolare, delle norme relative alla ristrutturazione. Per aiutarli ad interpretarli ed applicare al meglio le nuove regole, la Commissione europea ha pubblicato la Raccomandazione 786 dell’8 maggio 2019.   Le modifiche alla Direttiva EPBD concordate lo scorso anno - spiega la Commissione UE - creano un chiaro percorso verso il raggiungimento di uno stock di edifici a emissioni ridotte e a zero nell’Unione entro il 2050, scandito da tabelle di marcia nazionali e da finanziamenti e investimenti pubblici e privati.   Gli Stati membri - ricorda la UE - devono adottare strategie nazionali di ristrutturazione a lungo termine con una solida componente finanziaria per garantire la trasformazione degli edifici esistenti in edifici ad alta efficienza energetica e decarbonizzati e facilitare la transizione..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/05/2019 - Come era da attendersi, purtroppo, l’ennesima tornata di revisione delle norme di settore rischia di scatenare una stagione di inaridimento del mercato delle progettazioni che è in calo ad aprile, dopo che a marzo si erano raggiunti valori record: infatti nel mese sono state bandite 182 gare (di cui 50 sopra soglia), con un valore di 51,9 milioni di euro (45,4 sopra soglia); rispetto al precedente mese di marzo il numero cala del 31,8% e il valore del 45,6%. Il confronto con aprile 2018 vede il numero calare del 33,3% e il valore del 10,1%.   I dati del primo quadrimestre, sempre per la sola progettazione, mostrano il valore ancora in campo positivo: nei primi quattro mesi del 2019 le gare sono state 864 (229 soprasoglia) per un valore di 234,4 milioni di euro (202,5 sopra soglia), il valore cresce del 28,6%, ma il numero cala del 23,1%. L’andamento positivo del mercato è dovuto ai bandi sopra soglia che crescono del 27,2% in numero e del..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/05/2019 – Il proprietario di un terreno su cui sono presenti opere edilizie abusive è responsabile anche se i manufatti sono stati realizzati da altri. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con la sentenza 19225/2019.   Abusi edilizi, risponde il proprietario del terreno La Cassazione ha spiegato che la responsabilità dell’abuso edilizio da parte del proprietario del terreno può essere desunta da elementi oggettivi, come la piena disponibilità giuridica e di fatto del suolo, la sua presenza sul luogo, lo svolgimento di attività di vigilanza sul bene, l’interesse a edificare una nuova costruzione e il legame di parentela con il committente dei lavori.   Si tratta di elementi che normalmente si presumono. È infatti difficile che il proprietario di un terreno, presente sul posto, non sia a conoscenza delle attività che vi si svolgono.   Per questi motivi, hanno illustrato i giudici, grava sull’interessato..
Continua a leggere su Edilportale.com

21/05/2019 – La canna fumaria di modeste dimensioni non può essere abbattuta. Gli eventuali rischi per la salute, derivanti dallo smaltimento dei fumi, vanno valutati in modo adeguato. Lo ha spiegato il Tar Campania con la sentenza 592/2019.   I giudici si sono pronunciati sul caso della canna fumaria di un pub, realizzata dai gestori dell’esercizio commerciale senza l’accordo del condominio soprastante, che denunciando il fastidio e i rischi per la salute pubblica, aveva ottenuto dal Comune l’ordine di demolizione.   Canna fumaria e permesso di costruire Dopo i sopralluoghi del caso, il Tar ha rilevato le “piccole dimensioni” dell’impianto per lo smaltimento dei fumi e lo ha classificato come “volume tecnico, quindi opera priva di autonoma rilevanza urbanistico-funzionale”. Questo significa, hanno spiegato i giudici, che per la realizzazione della canna fumaria in questione non era necessario il permesso di costruire...
Continua a leggere su Edilportale.com

21/05/2019 - Passi avanti per la centrale per la progettazione in Sicilia. Dopo l’istituzione dell’Ufficio Speciale per la progettazione regionale, nato con la Delibera 426/2018, e il Decreto 1/2019 contenente lo schema di convenzione tipo da utilizzare tra l'Ufficio Speciale per la Progettazione e gli Enti locali, con il decreto 16/2019 è stato definito il funzionamento dell’Ufficio speciale per la progettazione.   A livello nazionale manca la stessa solerzia. La centrale (o struttura) per la progettazione resta tra gli obiettivi del Governo, ma nonostante gli annunci, a distanza di mesi non è ancora stata approvata una norma che ne regola il funzionamento.   Ufficio speciale per la progettazione in Sicilia L’ufficio speciale per la progettazione, lo ricordiamo, avrà una durata di tre anni. Al suo interno lavoreranno 50 persone, provenienti da altre strutture della Regione, per velocizzare le attività progettuali..
Continua a leggere su Edilportale.com

21/05/2019 – Distorsione della concorrenza e danno per le piccole e medie imprese nel Decreto Crescita. Lo ha denunciato Rete Irene, che raggruppa una pluralità di imprese attive nel settore della riqualificazione energetica degli edifici, in una segnalazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in cui ha chiesto l’abrogazione o la modifica della disposizione. La segnalazione all'Agcm arriva dopo una serie di critiche mosse fin dall'inizio alla norma pensata dal Governo per dare maggiore impulso agli interventi di riqualificazione, ma che secondo Rete Irene potrebbe non avere gli effetti sperati.   Decreto Crescita, sconto al posto di Ecobonus e Sismabonus Sotto accusa c’è la norma che riconosce ai privati uno sconto immediato al poso dell’Ecobonus o del Sismabonus.   Il decreto stabilisce, lo ricordiamo, che il soggetto che effettuerà gli interventi di efficientamento energetico potrà..
Continua a leggere su Edilportale.com

21/05/2019 – Cessione del credito anche per gli interventi di ristrutturazione edilizia, messa a regime del sismabonus e benefici fiscali per chi affitta.   Queste alcune delle proposte contenute nel ddl 1759 che mira al sostegno del mercato immobiliare e alla rigenerazione urbana.   Bonus per la casa: le misure proposte Il provvedimento estende a coloro che eseguono interventi di ristrutturazione edilizia la facoltà di beneficiare, in luogo della detrazione, della cessione del corrispondente credito ai fornitori o ad altri soggetti privati. Oggi questa misura è prevista solo per il sismabonus e per l'ecobonus.    L'articolo 2, prevede che "a decorrere dall’anno 2020 la detrazione d’imposta per le spese relative a interventi di efficienza energetica degli edifici (ecobonus) si applica agli interventi effettuati su ciascun immobile, a qualsiasi titolo posseduto".    Sul fronte del sismabonus,..
Continua a leggere su Edilportale.com

20/05/2019 - Online dalle 12.00 di oggi, sul sito di Invitalia, la piattaforma per la presentazione delle domande di agevolazione al Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica.   Nei giorni scorsi è stato registrato dal Corte dei conti il decreto interministeriale 5 aprile 2019 che detta le modalità operative per la presentazione delle domande.   Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica: 310 milioni di euro Il Fondo è finalizzato a sostenere gli interventi di efficienza energetica su edifici, impianti e processi produttivi realizzati da imprese, ESCO (Energy service company) e Pubblica Amministrazione.   Il Fondo prevede l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato e/o la concessione di garanzie su singole operazioni di finanziamento.   La dotazione finanziaria del Fondo, pari a 310 milioni di euro, mobiliterà un volume di investimenti nel settore dell’efficienza energetica di oltre 1,7 miliardi..
Continua a leggere su Edilportale.com

20/05/2019 – I teatri sono fin dall’antichità punti di riferimento per la vita culturale dei luoghi in cui sorgono. Questi edifici, antichi o contemporanei, attirano il pubblico non solo per le rappresentazioni che vi si svolgono all’interno, ma perché sono essi stessi delle opere d’arte, progettati molto spesso con tecniche all’avanguardia.   Eccone alcuni selezionati da Google Arts & Culture.   Accademia musicale Liszt, Budapest Fondata dal compositore ungherese Franz Liszt nel 1875, si trova in un edificio in stile Art Nouveau progettato da Flóris Korb e Kálmán Giergl. L'interno è decorato con ceramiche Zsolnay.  Foto: Google Arts & Culture - streetview   Elbphilharmonie, Amburgo Progettata dallo studio Herzog & de Meuron e aperta nel 2017, è una delle sale da concerto acusticamente più avanzate al mondo. La Grand Hall è progettata in modo tale che..
Continua a leggere su Edilportale.com

20/05/2019 – Sale da 100 euro a 400 euro il limite entro cui professionisti e imprese potranno emettere la fattura in modalità semplificata. La novità è in arrivo con il DM 10 maggio 2019, firmato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e in fase di pubblicazione.   Fattura elettronica semplificata Il vantaggio della fattura semplificata è l’indicazione di un minor numero di informazioni rispetto a quella ordinaria. Il committente può essere indicato solo col numero di Partita Iva o con il codice fiscale, senza dover inserire i dati anagrafici completi.   È inoltre possibile annotare solo la descrizione dei servizi resi e indicare l’ammontare complessivo del corrispettivo invece della distinta esposizione di imponibile e imposta.   La fattura in modalità semplificata è vietata per le cessioni intracomunitarie e per talune tipologie di operazioni non soggette a Iva per difetto del..
Continua a leggere su Edilportale.com

20/05/2019 – L’Agenzia delle Entrate pubblica le guide aggiornate relative al Bonus Mobili e al Bonus ristrutturazione ribadendo che la mancata o tardiva trasmissione della comunicazione all’Enea dei dati degli interventi agevolati che permettono anche risparmio energetico non implica la perdita del diritto alle detrazioni.   La ‘novità’ inserita nelle nuove guide conferma quanto già spiegato dall’Agenzia nella Risoluzione 46/E del 18 aprile 2019.   Bonus mobili e ristrutturazioni: l’invio dati all’Enea La ‘questione’ dell’invio dei dati all’Enea nasce con la Legge di Bilancio 2018 che ha introdotto l’obbligo di inviare all’Enea, a partire dal 1° gennaio 2018, una comunicazione legata alla detrazione del 50% sugli interventi di ristrutturazione edilizia che consentono anche di conseguire un risparmio energetico e all’acquisto di elettrodomestici, con..
Continua a leggere su Edilportale.com

Ok del Cipe al rinnovo della concessione, secondo le ultime tariffe price cap. Con l’intervento dell’Art la redditività del gestore scende dal 24 al 7%...

17/05/2019 - Si è svolta ieri nel ridotto del Teatro della città di Pordenone la dodicesima tappa di Edilportale Tour 2019.   “Parlare di futuro non è semplice; non è facile lavorare con materiale che non esiste. Ma non ci resta altro che il futuro”. Lo ha affermato Fabio Millevoi, Direttore ANCE FVG e Vicepresidente AFI Associazione Futuristi Italiani, secondo il quale è necessario pensare al futuro come un processo: “dobbiamo spostare l’attenzione dal prodotto al processo e capire che il futuro non è in quello che abbiamo fatto ma in quello che succederà”.   La vera rivoluzione del 21° secolo è capire che dobbiamo lavorare insieme e fare rete. “È difficile ma non impossibile” - ha concluso Millevoi.   Lo hanno dimostrato Silvia Bean e Daniele Daneluzzi, organizzatori di ‘We need space’, che hanno presentato il progetto di rigenerazione del centro..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/05/2019 - Semplificazione della Scia, tempi contingentati per le conferenze di servizi, diritto degli interessati ad intervenire personalmente in un procedimento amministrativo, responsabilità del funzionario ‘ritardatario’ e sanzioni per il burocrate inadempiente.   Sono alcune delle novità contenute nella legge sulla semplificazione amministrativa, approvata dall’Assemblea Regionale Siciliana.   Le novità di maggior rilievo introdotte dalla legge - spiega una nota della Regione - consistono nell’adozione di molteplici strumenti volti a semplificare la vita di cittadini e imprese, migliorando il rapporto con la Pubblica amministrazione.   Fra questi: il silenzio-assenso che prevede, in numerosissimi casi, il rilascio automatico dell’autorizzazione nel caso in cui l’amministrazione non si pronunci entro 60 giorni; la semplificazione degli istituti della segnalazione certificata di inizio attività (Scia);..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/05/2019 – L’Enea ricorda quali requisiti bisogna rispettare per usufruire dell’ecobonus per l’acquisto e la posa in opera di sistemi ibridi e microcogeneratori in sostituzione di impianti esistenti.   Sono stati, infatti, aggiornati lo scorso 9 maggio i Vademecum su Sistemi ibridi e Microcogeneratori.   Sistemi ibridi: in cosa consistono e come accedono all’ecobonus La detrazione del 65% delle spese sostenute, fino a 30.000 € per unità immobiliare, è possibile se: - il sistema ibrido deve essere costituito da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro; - ai sensi dell’Allegato I al DM 06 agosto 2009, il rapporto tra la potenza termica nominale della pompa di calore e la potenza termica utile nominale della caldaia deve essere≤ 0,5; - il COP della pompa di calore deve essere almeno pari ai pertinenti..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/05/2019 - “È necessario un intervento normativo organico per promuovere e sviluppare interventi di rigenerazione urbana”. Nelle prossime settimane OICE “si metterà al lavoro per elaborare una proposta di legge per un testo unico”.   È questo l’impegno preso nel convegno “Rigenerazione urbana o consumo del suolo”, organizzato ieri a Roma dall’OICE, l’Associazione che riunisce le società di ingegneria e di architettura italiane aderente a Confindustria, al quale hanno partecipato i presidenti degli Ordini degli ingegneri e degli architetti di Roma, Napoli e Milano, professori delle facoltà di ingegneria e architettura ed esperti giuristi di diritto urbanistica, oltre all’assessore all’urbanistica del Comune di Roma, Luca Montuori. Per il presidente di OICE, Gabriele Scicolone, “i temi della rigenerazione urbana stanno sempre più assumendo un ruolo fondamentale..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/05/2019 – La revisione delle norme sulle distanze minime tra gli edifici in nome della rigenerazione urbana piace alla maggioranza. Dopo i tentativi di modifica del DM 1444/1968, fatti con le prime bozze dei Decreti Sblocca Cantieri e Crescita, ma non andati a buon fine, gli esponenti del Movimento 5 Stelle hanno riproposto i contenuti con due emendamenti al ddl Sblocca Cantieri.   Sblocca Cantieri: distanze tra edifici separati da strade Per ridurre il consumo di suolo, favorire la rigenerazione e razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente e la riqualificazione delle aree degradate, l’emendamento presentato dal M5S (5.5) propone un’interpretazione dell’articolo 9 del DM 1444/1968.   L’emendamento presentato prevede che le distanze minime tra fabbricati tra cui siano interposte strade destinate al traffico dei veicoli, stabilite dall’articolo 9, siano applicate solo alle zone territoriali omogenee C, cioè quelle di..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/05/2019 - “Credo che dopo tanti anni possiamo oggi affermare che viviamo una grande crisi di percezione”. Con queste parole Norbert Lantschner, Presidente della Fondazione ClimAbita, ha aperto l’undicesima tappa di Edilportale Tour 2019 che si è tenuta nel prestigioso MUSE di Trento.   Secondo il Presidente di ClimAbita, “abbiamo pochi anni per evitare il peggio. Questa generazione ha la possibilità di evitare un danno planetario”. Diventa necessario ridisegnare i grandi settori della nostra vita, ovvero: edilizia, trasporto e cibo. “Nell’edilizia siamo pronti da decenni”.    “C’è però un problema: a volte per seguire grandi linee progettuali ci dimentichiamo di seguire i grandi temi legati alla sostenibilità”. Con il linguaggio dell’architettura, presentando diversi progetti, Matteo Scagnol, founder di MoDus Architects, ha portato all’attenzione..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/05/2019 – Quali autorizzazione sono necessarie per l’installazione di una piscina, nel proprio giardino, sul terrazzo o nel condominio, e come sapersi orientare tra i diversi modelli esistenti?   Nel focus di oggi ci concentreremo sulle autorizzazioni da richiedere per la realizzazione di una piscina e sugli aspetti fondamentali da conoscere per l’installazione.   Installazione piscina: quali permessi richiedere Generalmente la realizzazione di una piscina, comportando interventi edili invasivi e d’impatto significativo, richiede il Permesso di Costruire; anche se interrata, infatti, crea nuova volumetria e l’intervento si qualifica come nuova costruzione.   La richiesta va presentata insieme ai documenti di proprietà, gli elaborati progettuali e l’autocertificazione circa la conformità del progetto alle norme igienico sanitarie. Se si intende realizzare la piscina una zona vincolata, è inoltre necessaria..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/05/2019 - Molte luci ma altrettante zone d’ombra nell’Italia delle energie rinnovabili. Per la prima volta dopo 12 anni si riduce la produzione di energia prodotta da solare, eolico, bioenergie, così come vanno lentissimi gli investimenti nel settore.   Tuttavia, la nostra Penisola si conferma tra le nazioni più avanti nel mondo e con le maggiori opportunità su questo fronte, grazie a risorse fossil-free diffuse e differenti da nord a sud: oggi sono circa un milione gli impianti tra elettrici e termici installati in tutti i comuni italiani.   E non smentiamo la nostra fama di Paese del Sole: praticamente in ogni città, grande o piccola, e` installato almeno un impianto fotovoltaico, mentre sono 7.121 quelli del solare termico; 1.489 quelli del mini-idroelettrico (in particolare al centro nord) e 1.028 quelli dell’eolico (soprattutto al centro sud); 4.064 quelli delle bioenergie e 598 quelli della geotermia.   Grazie..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/05/2019 - Tetto del 40% al subappalto, dietrofront sull’incentivo del 2% ai progettisti delle P.A., esclusione dalle gare delle imprese inadempienti verso i subappaltatori. Queste ipotesi di modifica del decreto Sblocca Cantieri incassano l’apprezzamento della Federazione Industrie Prodotti Impianti Servizi ed Opere Specialistiche per le Costruzioni e la Manutenzione (FINCO). Dubbi restano, invece, sulla previsione di appalti di servizi per le prestazioni energetiche degli edifici pubblici.   “FINCO - spiega la presidente Carla Tomasi in una nota - si è sempre dichiarata contraria all’aumento dal 30% al 50% della quota dei lavori subappaltabile; purtuttavia, l’ipotesi che sta circolando in queste ore di individuare una via intermedia (al 40%) potrebbe essere ragionevole, ferma restando, però, la non subappaltabilità delle lavorazioni ‘superspecialistiche’ (ex art. 89, comma 11 del Codice dei Contratti)..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/05/2019 – I termini per l’emissione della fattura elettronica passeranno da 10 a 15 giorni. Lo prevede il disegno di legge per la semplificazione fiscale, approvato ieri dalla Camera.   Il ddl prevede che l’Agenzia delle Entrate potrà verificare con procedure automatizzate il corretto assolvimento dell’imposta di bollo virtuale già in fase di ricezione.   Semplificato anche il sistema di comunicazioni periodiche sulle liquidazioni Iva. La comunicazione del quarto trimestre sarà assorbita in quella complessiva di fine anno. I crediti Iva potranno inoltre essere ceduti anche trimestralmente.   Fattura elettronica, regole e tempistiche La Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017) ha introdotto l’obbligo di emissione e ricezione delle fatture elettroniche riferite alle operazioni di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati in Italia, nonché l’obbligo..
Continua a leggere su Edilportale.com