Flash News: Edilizia

11/11/2019 – Come migliorare la gestione dei consumi energetici nell’ottica di una casa smart? Grazie al robot domestico che “dà consigli” su come risparmiare energia e ridurre le bollette presentato dall’Enea a Ecomondo, la Fiera internazionale sulla sostenibilità ambientale.   Nel corso della Fiera, l’Enea ha presentato altre soluzioni per la smart home, la smart city, l’economia circolare, il trasferimento tecnologico e il risparmio energetico nella Pubblica amministrazione.   Efficienza energetica: robot NAO e lampioni intelligenti Il robot presentato da Enea si chiama NAO e grazie a un sistema di sensori all’interno dell’abitazione e alle due telecamere di cui è dotato è in grado di monitorare gli ambienti e di ‘comunicare’ eventuali malfunzionamenti dei sistemi elettrici, termici o perdite d’acqua e di gas, in collegamento all’impianto domotico.   Alto..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/11/2019 - Dall’antica Roma ad oggi, passando per Medioevo e Rinascimento, ci sono innumerevoli palazzi, castelli e parchi che testimoniano la grandezza della storia dei luoghi in cui sorgono. Alcuni di questi saranno visitabili domenica 17 novembre grazie all’apertura straordinaria disposta dalla Rete delle Dimore Storiche del Lazio.   Giardino di Ninfa, Cisterna di Latina – LT Si estende per circa 8 ettari ed è stato costruito sulle rovine dell’antica città di Ninfa. Dopo la distruzione nel 1300, e il progressivo abbandono a causa della malaria che infestava la zona, dall’Ottocento l’area è tornata agli antichi fasti, ospitando anche circoli di letterati e artisti.   Foto: www.retedimorestorichelazio.it/   Castello Orsini, Montenero Sabino – RI Si ritiene che il castello sia stato fondato all’inizio dell’anno 1000. Inizialmente era un avamposto militare, cui successivamente è..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/11/2019 – Positiva la conferma per il 2020 dei bonus fiscali ma per superare la logica delle proroghe di anno in anno è necessaria una loro definitiva stabilizzazione. Inoltre, bisogna potenziare l’agevolazione per chi compra immobili antisismici, riformare i tributi locali con l’introduzione della nuova Imu e favorire la digitalizzazione delle imprese edili.     Ad affermarlo l’Ance nel corso dell’audizione sulla bozza della Legge di Bilancio 2020 del 7 novembre scorso.   Bonus per la casa: stabilizzazione o proroga decennale   Secondo i costruttori edili, per favorire un reale processo di modernizzazione del patrimonio edilizio esistente, è necessario mettere a regime le detrazioni per la casa o prorogarle per almeno 10 anni, compresa la detrazione spettante per l’acquisto di immobili antisismici (Sismabonus acquisti).   Inoltre, sarebbe opportuno estenderne l’ambito operativo dell’agevolazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/11/2019 – Non è opportuno applicare i Criteri Ambientali Minimi (CAM) nei piccoli appalti, perché si ostacolerebbe la partecipazione delle micro e piccole imprese edili. Ad affermarlo è l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), che ha elaborato e messo in consultazione le linee guida per l’applicazione del DM 11 ottobre 2017 (Criteri ambientali minimi per l'affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici). La linea dell'Anac sull'argomento è sempre stata a sostegno della semplificazione. Anche lo scorso febbraio, il presidente dell'Anac, Raffaele Cantone, intervenendo in Commissione bicamerale di inchiesta sugli illeciti ambientali, ha affermato che i CAM, pur essendo una norma di civiltà, impongono oneri complessi, tanto da risultare inattuabili in determinati casi.   CAM, Anac: ‘l’inserimento..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/11/2019 - Una tecnologia innovativa per l’isolamento sismico e per la prevenzione dei danni derivanti da scosse di terremoto di opere d’arte, merci e beni di alto valore e/o strategici per la sicurezza pubblica.   È l’idea brevettata da Kyneprox, startup innovativa, nata a fine 2016, incubata presso il Politecnico di Torino - I3P e con sede produttiva a Gaggiano, in provincia di Milano, che si propone di realizzare soluzioni innovative brevettate, di meccanica-cinematica applicata, utili per numerose applicazioni industriali e retail, quali principalmente Basamenti/dispositivi Antisismici e piattaforme dinamiche per Simulatori full motion.   In particolare, la società ha di recente progettato e brevettato (quattro domande di brevetti industriali depositate, di cui due sono consolidate in Europa e USA) la soluzione KSJ, un prodotto innovativo, a bassi costi di realizzazione e che non necessita di manutenzione, per l’isolamento sismico..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/11/2019 - Alle Regioni è stato erogato solo il 19,9% del Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico (con dotazione di 100 milioni di euro); questo denota uno scarso utilizzo delle risorse stanziate e l’inefficacia delle misure adottate, di natura prevalentemente emergenziale e non strutturale.   È quanto emerge dalla relazione sul “Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico (2016-2018)” approvata dalla Sezione centrale di controllo sulla gestione delle Amministrazioni dello Stato della Corte dei Conti con Deliberazione 17/2019/G.   La Relazione ha preso in esame le modalità di funzionamento e di gestione del Fondo, la governance e le responsabilità dei soggetti attuatori e l’efficacia delle misure emanate.   Dissesto idrogeologico: le criticità rilevate Nonostante i tentativi intrapresi dai vari governi che si sono succeduti, non sembra..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/11/2019 – Su chi ricade l’onere di provare la fine dei lavori in un contenzioso per la realizzazione di un’opera abusiva? Lo ha spiegato la Cassazione con la sentenza 44510/2019.   Abusi edilizi, il caso La Corte di Cassazione si è pronunciata sul caso di un ampliamento, costituito da una tettoia chiusa sui lati con pareti in muratura e vetrate non amovibili, realizzato in assenza di permesso di costruire, e comunque in difformità da un’autorizzazione ottenuta in sanatoria, e in violazione delle prescrizioni per la costruzione di opere in zona sismica.   Il responsabile, dopo la condanna, aveva lamentato che i giudici si erano pronunciati dopo molto tempo e che, nel frattempo, il reato si era prescritto.   A suo avviso, inoltre, i lavori erano terminati molto prima di quanto rilevato dal Tribunale. Di parere opposto i tecnici del Comune. Secondo la loro perizia l’opera era “di recentissima fattura”.    Abusi..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/11/2019 – Era nel programma di Governo e ora prende forma all’interno del disegno di Legge di Bilancio 2020, in Senato per l'inizio della discussione. È il Green New Deal, un insieme di politiche pensate per sostenere lo sviluppo economico attraverso una serie di investimenti pubblici per la riqualificazione e riconversione energetica, che assorbirà in totale 4,24 miliardi di euro.   Green new Deal, il Fondo da 4,24 miliardi di euro Sarà istituito, presso il Ministero dell’economia e delle finanze (Mef), un Fondo con una dotazione di 470 milioni di euro per l'anno 2020, 930 milioni di euro per l'anno 2021 e 1.420 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023. Sul totale di 4,24 miliardi di euro, una quota non inferiore a 450 milioni di euro (150 milioni per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022) sarà destinata ad interventi per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.   Il Fondo sarà alimentato..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/11/2019 - Le modifiche al regime forfettario apportate dalla bozza della Legge di Bilancio 2020 non danno stabilità alle politiche fiscali dei liberi professionisti e non agevolano l’aggregazione degli studi professionali; in più, nella Manovra 2020 mancano totalmente interventi per favorire le partite Iva.   Questo il parere di Confprofessioni, espresso ieri nel corso dell’audizione sulla Manovra 2020, che giudica il provvedimento insoddisfacente e altamente punitivo per i liberi professionisti. Il Presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, ha parlato di una “manovra che mette le mani nelle tasche di professionisti e partite Iva, che difetta di coraggio e visione strategica, ed esibisce un intento punitivo nei confronti di alcune categorie produttive, soprattutto dei liberi professionisti, aggravando gli squilibri sociali”.   Regime forfettario 2020: nessuna stabilità fiscale Secondo Confprofessioni, “la riduzione..
Continua a leggere su Edilportale.com

07/11/2019 – Gli edifici devono essere progettati in modo tale da rispondere a precisi requisiti di sicurezza antincendio. Negli ultimi mesi la sicurezza antincendio è stata oggetto di un percorso di aggiornamento sulla base dei più aggiornati standard internazionali.   Tra le norme che introducono delle novità in tal senso troviamo: il DM 18 ottobre 2019 che sostituisce integralmente alcune sezioni dell’allegato 1 al Codice di Prevenzione Incendi (DM 3 agosto 2015) e il DM 12 aprile 2019 che ha introdotto modifiche alle attività prive di una regola tecnica verticale, eliminando per alcune di esse il cosiddetto “doppio binario” per la progettazione antincendio.     Ai progettisti, quindi, si richiede una sempre più profonda preparazione, non solo sulle normative che disciplinano la materia, ma anche sui meccanismi di funzionamento dei sistemi per la protezione dal fuoco e sulla loro realizzazione...
Continua a leggere su Edilportale.com

07/11/2019 - Contributi fino al 30% in conto capitale ai proprietari di abitazione principale nei comuni in zona sismica 1 per la realizzazione di interventi di adeguamento sismico, compresa la demolizione e ricostruzione dell’edificio.   Li concede, con un bando pubblicato sul Bollettino n. 84 del 17 ottobre scorso, la Regione Lazio, prima regione in Italia a intervenire a fondo perduto nella prevenzione sismica in favore dei privati. Sono ammissibili le spese per progettazione, rilievi, direzione dei lavori, sicurezza, collaudi, studi, indagini ed esecuzione delle opere strutturali.   Gli eventuali costi per le opere di impiantistica o di finitura sono ammissibili esclusivamente se dette opere sono strettamente connesse alle opere strutturali e da esse inscindibili sotto il profilo tecnico e contabile. “Con questo bando prosegue l’attuazione della cosiddetta ‘Legge Pirozzi’, votata all’unanimità lo scorso anno da tutto il Consiglio..
Continua a leggere su Edilportale.com

07/11/2019 – Le lauree in Ingegneria registrano un aumento degli immatricolati quasi per tutti i settori, compreso quello civile ed ambientale. La perdita di immatricolati riguarda solo i corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura, scesi per la prima volta sotto la soglia dei 2 mila immatricolati.   È quanto emerge dall’indagine effettuata dal Centro studi del Consiglio Nazionale Ingegneri che ha elaborato i dati forniti dall’Ufficio statistica del MIUR.   Ingegneria edile-architettura: unica con dati negativi Mentre tutte le classi di laurea “tipiche” fanno registrare un aumento degli immatricolati, i corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Architettura ed ingegneria edile- architettura registrano dati negativi e proseguono nella loro fase discendente in atto da diversi anni.   Il numero di immatricolati si è dimezzato in meno di 10 anni, passando dai 3.830 immatricolati del 2010/2011..
Continua a leggere su Edilportale.com

07/11/2019 – Aggiornamento dei bandi tipo in base alle novità introdotte nel Codice Appalti dal decreto “Sblocca Cantieri”. Lo ha disposto l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), che in un comunicato ha spiegato quali elementi dei bandi tipo continuano ad applicarsi e quali devono invece essere sostituiti.   L’Anac, nella redazione del suo comunicato, ha preso come riferimento il bando tipo n.1, relativo all’affidamento di servizi e forniture sopra soglia comunitaria, ma ha chiarito che le stesse considerazioni valgono per i bandi tipo n.2 e n.3. Quest’ultimo riguarda l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria di importo pari o superiore a 100mila euro.   Bandi tipo, le clausole da valutare in base allo Sblocca Cantieri Dovranno essere disapplicate dai bandi tipo le clausole previste dal paragrafo 9, che fanno riferimento alla soglia del subappalto, che lo Sblocca Cantieri ha elevato dal 30% al..
Continua a leggere su Edilportale.com

07/11/2019 – Si può usufruire del sismabonus solo se il procedimento per l’autorizzazione degli interventi è iniziato dopo il 1° gennaio 2017. Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate con l’interpello 467/2019.   Nel caso in cui il procedimento di autorizzazione sia iniziato prima, si può accedere alla detrazione del 50%. I lavori di miglioramento e adeguamento antisismico rientrano infatti nel range di applicazione del Bonus Ristrutturazioni. Solo a partire dal 2017, per incentivare la messa in sicurezza del patrimonio edilizio, è stato riconosciuto a questi interventi un bonus maggiore.   Risanamento conservativo e miglioramento antisismico, il caso Il caso preso in esame dall’Agenzia delle Entrate riguarda il risanamento conservativo di un condominio minimo. Per l’intervento, ad aprile 2016 era stato richiesto il permesso di costruire, poi ottenuto ad agosto dello stesso anno.   Dopo l’introduzione..
Continua a leggere su Edilportale.com

06/11/2019 - Svelati i nomi dei Winner della quarta edizione degli Archiproducts Design Awards! Dall'arredo all’illuminazione, dal decor all’edilizia, sono 100 i prodotti che conquistano il podio presentando ancora una volta lo status quo dello scenario creativo internazionale.   La giuria – composta quest’anno da 60 studi internazionali di architettura, agenzie di comunicazione, giornalisti e fotografi di architettura – ha valutato oltre 700 prodotti candidati da 400 brand in tutto il mondo, premiando le migliori sperimentazioni materiche, le soluzioni che si sono distinte per originalità e potere emozionale, nonché la capacità di anticipare scenari d’uso e concept nel residenziale e nel contract. Gli ADA tornano quindi ad offrire una visione aggiornata delle tendenze del design internazionale, con uno sguardo attento agli incontri che consentono la nascita di nuovi ed interessanti..
Continua a leggere su Edilportale.com

06/11/2019 – Ci deve essere un’equa divisione di responsabilità tra liberi professionisti e pubblica amministrazione (PA) nella certificazione della conformità edilizia e urbanistica per il completamento dei lavori di ricostruzione privata nelle regioni colpite dal sisma del 2016 (Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo).   Ad affermarlo la Fondazione architetti e ingegneri liberi professionisti iscritti ad Inarcassa nel corso dell’audizione in Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera nell’ambito dell’esame per la conversione in legge del Decreto Sisma.   DL sisma e ricostruzione privata: troppe responsabilità per i tecnici? Fondazione Inarcassa, pur riconoscendo lo sforzo dell’esecutivo per il provvedimento, chiede che alcuni articoli siano rivisti al fine di garantire un’esecuzione dei lavori più rapida e un effettivo bilanciamento di responsabilità tra PA e liberi professionisti.   In..
Continua a leggere su Edilportale.com

06/11/2019 – DOCET, il software semplificato per la certificazione degli edifici residenziali esistenti destinato a tecnici e operatori del settore edilizio, è stato aggiornato in modo tale da trasmettere gli APE ai sistemi informativi predisposti dalle Regioni attraverso il file di interscambio *.xml.   L’ENEA, infatti, in collaborazione con l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del CNR, ha reso disponibile una nuova versione del software DOCET v.3.7 (release v.3.19.10.51).   Certificazione energetica con Docet: le novità L’Enea ha sottolineato le novità del releaseDOCET v.3.7: la trasmissione degli APE ai sistemi informativi predisposti dalle Regioni avverrà grazie ad un file di interscambio nella versione estesa, generato automaticamente dal software, che consente anche il trasferimento degli APE dai sistemi regionali al Sistema Informativo sugli Attestati di Prestazione Energetica a livello nazionale..
Continua a leggere su Edilportale.com

06/11/2019 – Per smaltire le istanze di condono edilizio giacenti, i Comuni della Sicilia potranno affidare le pratiche ai liberi professionisti. Lo prevede la delibera 383/2019 della Regione Siciliana.   Condono edilizio, i numeri della Sicilia Come emerge dal testo della delibera, al 2016 risultano 365mila domande di condono edilizio ancora da definire.   In tutto, spiega la Regione, sono state presentate circa 769mila pratiche di sanatoria. Di queste, 207mila sono relative alla Legge "Nicolazzi" (L.47/1985), recepita dalla LR 37/1985. Altre 93mila istanze sono state presentate in base alla Legge 724/1994. Le ultime 64mila domande sono state depositate ai sensi della Legge 326/2003.   Risultano concluse 403mila pratiche, per le quali è stato emanato un provvedimento definitivo.   Condono edilizio, la Regione vuole chiudere entro il 2022 Per una celere definizione delle pratiche di sanatoria edilizia ancora pendenti, che la Regione..
Continua a leggere su Edilportale.com

06/11/2019 – Il bonus facciate potrebbe pregiudicare le politiche per la sostenibilità ambientale e la riqualificazione energetica. È l’allarme lanciato dall’Associazione Nazionale per l'Isolamento Termico e acustico (ANIT) su uno dei contenuti del disegno di legge di Bilancio per il 2020.   Bonus Facciate, si rischia il blocco del mercato edilizio Come sottolineato da ANIT, dietro l’introduzione del bonus facciate c’è la volontà del Governo di sostenere un settore in crisi come l’edilizia. Si tratta, secondo ANIT, di un’intenzione positiva. “Tuttavia – ha aggiunto l’associazione - non crediamo in un provvedimento fine a sè stesso, ma riteniamo che sia indispensabile una strategia a lungo termine mirata al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità ambientale, economica e sociale”.   “Vogliamo sottolineare – scrive ANIT in un comunicato - quanto..
Continua a leggere su Edilportale.com

06/11/2019 - Opere per la riqualificazione energetica e la messa in sicurezza degli edifici pubblici, scuole in primis, manutenzione della rete viaria, interventi contro il dissesto idrogeologico e per la rigenerazione urbana. Per queste iniziative, i Comuni, le Province e le Città Metropolitane potranno richiedere finanziamenti. Con la Legge di Bilancio 2020, che sta per iniziare il suo iter in Senato, saranno infatti istituiti una serie di fondi con un orizzonte temporale di circa quindici anni.   Ma non è tutto, perché per consentire la realizzazione degli interventi, gli enti più piccoli, privi del personale tecnico necessario, riceveranno dei contributi per la progettazione definitiva ed esecutiva delle opere.   Sviluppo sostenibile e infrastrutturale: 4 miliardi di euro Presso il Ministero dell’Interno sarà istituito un fondo con una dotazione di 400 milioni di euro all’anno per ciascuno degli anni dal 2025 al 2034...
Continua a leggere su Edilportale.com

05/11/2019 – Prosegue il percorso di aggiornamento delle disposizioni tecniche in materia di prevenzione incendi sulla base dei più aggiornati standard internazionali. È stato, infatti, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il DM 18 ottobre 2019 che sostituisce integralmente alcune sezioni dell’allegato 1 al Codice di Prevenzione Incendi (DM 3 agosto 2015).   Questa modifica del Codice di prevenzione incendi, che revisiona completamente la Regola Tecnica Orizzontale (RTO), è entrata in vigore il 1° novembre scorso.   Prevenzione incendi: ecco le nuove modifiche Il decreto introduce novità relative a termini, definizioni e simboli grafici; inoltre, sono stati modificate alcune procedure relative a distanze e dislivelli, compartimenti ed vie di esodo.   Anche la strategia generale di prevenzione incendi è stata modificata, ponendo l’attenzione sulle soluzioni progettuali, sulla resistenza al fuoco e sulla gestione..
Continua a leggere su Edilportale.com

05/11/2019 – È iniziato il confronto tra Ministero dello Sviluppo Economico e associazioni imprenditoriali per la modifica della norma che consente lo sconto immediato in fattura al posto dell’ecobonus.   Sconto al posto dell’ecobonus, il confronto Giovedì scorso, durante la prima riunione, il Capo della Segreteria tecnica del Ministro, Daniel De Vito, ha esordito affermando che la misura dello sconto in fattura non è stata adeguatamente ponderata. Pur partendo da un’idea positiva, non sono state considerate infatti tutte le possibili ricadute sul mondo delle PMI. “Se questa riunione fosse stata fatta un anno fa - ha continuato - avremmo evitato problemi”.   Sconto immediato in fattura alternativo all’ecobonus, le richieste All’incontro sono intervenute le associazioni Anfit, Assites, Casartigiani, CNA, Confcommercio, Confartigianato, FederlegnoArredo, Finco e Unicmi, che hanno chiesto..
Continua a leggere su Edilportale.com

05/11/2019 – Per cinque anni i Comuni riceveranno 500 milioni di euro all’anno per interventi di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile. Si tratta della “norma Fraccaro”, in scadenza a fine 2019, che per effetto del ddl di Bilancio 2020 sarà prorogata fino al 2024.   Ad annunciarlo è stato nei giorni scorsi proprio il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Riccardo Fraccaro, che dalla sua pagina Facebook aveva parlato di stabilizzazione della misura.   Efficienza energetica: ai Comuni 2,5 miliardi di euro Per ciascuno degli anni dal 2020 al 2024 saranno assegnati ai Comuni 500 milioni di euro all’anno come contributi per investimenti in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile.   Si tratta di opere pubbliche per l’efficientamento dell’illuminazione pubblica, il risparmio energetico degli edifici pubblici, compresi quelli di edilizia residenziale,..
Continua a leggere su Edilportale.com

05/11/2019 – Circa 3 miliardi di euro a sostegno della progettazione definitiva ed esecutiva nei Comuni. Lo prevede il disegno di legge di Bilancio per il 2020, che sta per iniziare il suo iter parlamentare in Senato.   Fondo progettazione per i Comuni, 3 miliardi fino al 2034 I Comuni potranno richiedere contributi nel limite di 85 milioni di euro per l’anno 2020, di 128 milioni di euro nell’anno 2021, di 170 milioni di euro per l’anno 2022 e di 200 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2023 al 2034.   Le risorse copriranno i costi della progettazione relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico, messa in sicurezza ed efficientamento energetico di scuole ed edifici pubblici, messa in sicurezza di strade.   Fondo progettazione per i Comuni, come ottenere le risorse Le richieste dovranno essere inviate al Ministero dell’Interno entro il 15 gennaio, complete delle informazioni sul livello..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/10/2019 – Dall’avvio del Conto Termico ad oggi, sono pervenute circa 251 mila richieste di incentivi, alle quali corrisponde un ammontare di incentivi impegnati di 690 milioni, di cui 179 milioni per interventi realizzati dalla pubblica amministrazione e 511 milioni per interventi realizzati da privati.   Il GSE ha aggiornato sulla sua homepage il contatore del Conto Termico (disciplinato dal DM 28 dicembre 2012 e dal DM 16 febbraio 2016) che consente di monitorare l'andamento degli incentivi impegnati attraverso questo meccanismo che supporta la realizzazione di interventi di efficienza energetica e impianti termici alimentati a fonti rinnovabili presso privati e pubbliche amministrazioni.   SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL CONTO TERMICO   Conto termico: i dati rilevati L'impegno di spesa per il 2019 del Conto Termico ammonta complessivamente a 262 milioni, con un incremento di 23 milioni rispetto al mese precedente..
Continua a leggere su Edilportale.com