Flash News: Edilizia

22/08/2022 - Per qualificarsi come pergotenda non bastano le caratteristiche strutturali, ma è necessario anche che il manufatto venga utilizzato nel modo corretto. Questa la conclusione cui è arrivato il Consiglio di Stato con la sentenza 5130/2022.   Pergotenda, il caso Il caso riguarda una pergotenda installata davanti ad un locale commerciale.   I giudici si sono pronunciati sul ricorso, presentato da una società, contro l’ordine di demolizione della pergotenda. Secondo la società, l’area doveva essere utilizzata come deposito e protezione temporanea delle merci e il condominio, in cui si trova il locale commerciale, aveva dato l’assenso alla realizzazione del manufatto.   Al contrario, il Comune, che ha ordinato la rimozio...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
19/08/2022 - Prospettare un sistema di pianificazione in grado di confrontarsi con città e territori profondamente diversi e con gli obiettivi della transizione ecologica con strumenti essenziali ed efficaci, la cui formulazione si avvale del contributo innovativo della legislazione regionale e delle sperimentazioni urbanistiche di maggiore qualità e successo operate alla scala comunale.   È l’orizzonte della proposta di legge di principi sul governo del territorio che l’Istituto Nazionale di Urbanistica presenterà nel corso del suo 31esimo Congresso, che si svolgerà a Bologna dal 17 al 19 novembre.   Il Consiglio direttivo nazionale dell’INU ne ha definito alcuni punti qualificanti che sar...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
18/08/2022 - L’impresa e il direttore dei lavori rispondono in solido dei danni causati da un lavoro mal eseguito, anche   Vizi dell’opera, il caso Un condominio ha fatto causa all’architetto che, in veste di direttore dei lavori, era a suo avviso responsabile dell’esecuzione scorretta dei lavori.   Il condominio ha chiesto un risarcimento all’architetto che, a sua volta, ha chiamato in causa l’impresa appaltatrice.   L’impresa riteneva di non essere responsabile dei danni imputati al direttore dei lavori perché avevano agito sulla base di contratti diversi stipulati con il condominio.   Vizi dell’opera, responsabilità solidale tra appaltatore e direttore lavori La Cassazione ha spiegato ch...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
17/08/2022 - Il trasferimento dei crediti fiscali tra società in determinati casi non rappresenta una cessione del credito. Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione 45/E/2022.   Dati i limiti cui la cessione del credito è sottoposta, la risposta ha una valenza pratica determinante perché mette nero su bianco la possibilità di effettuare le operazioni senza “bruciare” il primo passaggio della cessione, che è libero.   Trasferimento dei crediti, è una cessione? A rivolgersi all’Agenzia è stata una società controllante, che applica il regime del consolidato fiscale. Una delle controllate ha realizzato interventi di efficientamento energetico e ...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
17/08/2022 - Le schermature solari sono dei sistemi che migliorano l’efficienza energetica degli edifici, anche in raffrescamento durante la stagione estiva. Questa tecnologia è nota sin dall’antichità: Vitruvio ne parlava nel I secolo a. C. nei suoi libri di architettura. In epoca moderna, i grandi maestri dell’architettura come Frank Lloyd Wright, Louis Kahn e Le Corbusier hanno utilizzato sistemi di schermatura in molte delle loro realizzazioni, oggi vere e proprie icone dell’architettura.   Tra le schermature solari ci sono i frangisole, conosciuti anche con il nome francese brise-soleil, disponibili in differenti materiali e con lamelle di diverse forme e dimensioni. I frangisole sono un sistema molto efficace che, se ben progettato, è in grad...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
16/08/2022 - Che l’urbanistica tradizionale non sia più rispondente alle richieste dell’attuale società, è fuori di dubbio: la prima e più importante sfida di una urbanistica innovativa sarebbe appunto quella di ridurre al minimo l’ingerenza pubblica nelle azioni di trasformazione del territorio, limitandosi a salvaguardarne i valori pubblici non contrattabili, in applicazione del principio della pianificazione minima essenziale.   Nel processo di semplificazione, però, non si tratta di ridurre la complessità (che è una caratteristica ineliminabile della società attuale e degli usi del territorio), bensì di eliminare le inutili complicazioni burocratiche, evitando di fingere che non esista un problema di velocizzazione delle proce...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>