Flash News: Edilizia

14/11/2019 - Con la pubblicazione ‘1998/2018. 20 anni di impegno per l’Architettura’, presentata venerdì 8 novembre a Roma, l’IN/Arch guarda al suo operato recente, un lavoro ispirato sempre da una profonda convinzione: l’Architettura è (o dovrebbe essere) un fattore determinante per la qualità della vita dei cittadini e per il progresso competitivo e tecnologico di un Paese.   E alla domanda ‘esiste una domanda sociale di Architettura?’ il sottosegretario al MiBACT Anna Laura Orrico ha risposto: “la domanda sociale di architettura esiste ed è forte, ed è urgente che la politica dia risposte. Abbiamo bisogno di un’architettura che sia in grado di valorizzare il paesaggio, l’ambiente, che ci aiuti a ridurre sempre di più il consumo di suolo, un tema sempre di stringente attualità”.   “Abbiamo bisogno di opere in grado di migliorare gli spazi e i luoghi,..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/11/2019 – I geometri non possono progettare opere in cemento armato. Fanno eccezione gli edifici rurali e le piccole costruzioni accessorie che non presentano particolari complessità. Le opere da realizzare nelle zone a rischio sismico elevato devono sempre essere considerate come “rilevanti”, a prescindere dalla destinazione e dalle loro dimensioni. I geometri, quindi, non possono progettarle. Sono queste le conclusioni cui è arrivata la Cassazione con la sentenza 29227/2019.   Progettazione e geometri, il caso Un geometra, che aveva progettato un intervento di risanamento statico e funzionale di un fabbricato condominiale, colpito dal sisma del 1980, aveva chiesto il pagamento della parcella che a suo avviso gli spettava, pari a più di 52mila euro.   Il condominio si era opposto sostenendo la nullità del contratto per eccesso di competenza del geometra che, secondo il RD 274/1929 e la Legge 1086/1971, non..
Continua a leggere su Edilportale.com

La Corte europea nega l’autorizzazione all’impiego degli oli esausti per alimentare una centrale elettrica in sostituzione del metano perché il prodotto classificato come end of waste non è presente nell’elenco dei combustibili autorizzati . Necessario un decreto ad hoc
Estesa ai grandi edifici la collaborazione Invimit-Consiglio nazionale sul patrimonio immobiliare pubblico

13/11/2019 – La start-up YouKondo lancia “YouKondoWay” un nuovo sistema di certificazione che misura lo stato “condosociale”, cioè la qualità della vita a tutto tondo in un condominio. Il sistema YouKondoWay, dotato di relativa app, classifica i condomìni dalla A alla F, ma non dal punto di vista energetico. Ad essere certificato è infatti il benessere globale sulla base di 150 parametri. Il sistema ha due obiettivi: orientare con più efficacia il futuro proprietario o inquilino nella scelta della propria casa (permettendogli di consultare autonomamente lo stato “condosociale” o rating che è stato attribuito ad uno specifico condominio, con la relativa recensione), ma anche facilitare la vita nel condominio e la gestione delle relazioni tra inquilini, senza dover attendere le assemblee o l’intervento dell’Amministratore.   Come nasce il Sistema di Certificazione Condominiale YouKondo “Prima..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/11/2019 – Gli enti locali hanno ancora tre settimane di tempo per candidarsi ai bandi dell’Istituto per il Credito Sportivo (ICS) e dell’ANCI “Sport Missione Comune” e “Comuni In Pista che mettono a disposizione, complessivamente, 80 milioni di euro, di mutui a tasso zero, per riqualificare e mettere a norma gli impianti sportivi e le piste ciclabili.      Sport Missione Comune 2019 Il bando destina 40 milioni di euro per il totale abbattimento del tasso d’interesse di mutui concessi dall’ICS.   Le istanze devono essere presentate all’indirizzo PEC icsanci2019@legalmail.it non oltre le ore 24,00 del 5 dicembre 2019.   I Comuni possono richiedere l’ammissione al contributo per progetti definitivi o esecutivi relativi a: costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/11/2019 – I rimborsi corrisposti ai professionisti che, su base volontaria, sono impiegati in attività di protezione civile sono fiscalmente rilevanti o costituiscono redditi?   A chiarirlo, l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 474/2019 in cui, affronta la questione sollevata da una Regione che, in seguito a un evento sismico, si era accordata con gli Ordini e i Collegi professionali territoriali per impiegare tecnici professionisti in grado di effettuare una ricognizione preliminare dei danni subiti dal patrimonio edilizio, riconoscendo agli stessi il rimborso per il mancato guadagno giornaliero.   Tale rimborso era stato calcolato sulla base della dichiarazione dei redditi presentata l’anno precedente a quello in cui è stata prestata l’opera, nel limite di 103,29 euro giornalieri lordi; inoltre, erano state rimborsate le spese documentate di vitto, alloggio e viaggio.   Rimorsi per tecnici volontari: come considerarli L’Agenzia..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/11/2019 - “La centrale di progettazione è un errore madornale. Mi auguro che quella struttura, che non è ancora partita, si trasformi in qualcosa di utile”.   Lo ha detto qualche giorno fa il Ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, nel suo intervento al sessantennale di InArch, Istituto Nazionale di Architettura.   “Negli enti locali - ha spiegato il Ministro - vi sono elementi di criticità nella gestione dei progetti. È giusto accompagnare questo processo e che ci sia una struttura centrale che dia linee guida per i responsabili del procedimento. Ma pensare di tornare al prototipo progettuale di una scuola media o elementare è la morte dell’architettura”.   “Il progetto è un elemento fondamentale nella vita dei cittadini, anche in modo inconsapevole - ha proseguito Patuanelli -. Il ruolo dell’architetto e dell’ingegnere è fondamentale per coniugare esigenze..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/11/2019 - Il bonus facciate sarà rivisto per coordinarsi meglio con le altre detrazioni fiscali sulla casa, ecobonus in primis. Lo ha annunciato il Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, in un intervento al sessantennale di InArch, Istituto nazionale di Architettura.   Sorge quindi un dubbio sui tempi. Il bonus facciate riveduto e corretto riuscirà ad entrare nella legge di Bilancio 2020? L’obiettivo è fare presto, ma lo studio di un meccanismo di detrazione fiscale alternativo potrebbe richiedere maggiori approfondimenti e un confronto tra le parti per evitare che un meccanismo pensato per dare linfa al settore costruzioni sortisca l’effetto opposto.   Bonus facciate, Patuanelli immagina criticità Nell’elencare le misure presenti nel ddl di Bilancio 2020 per dare impulso al settore edile, Patuanelli ha ricordato che “è stato introdotto il bonus facciate su cui io sono abbastanza laico, nel senso..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/11/2019 – Nel 2019 sono aumentate le aperture di Partite Iva. Merito, secondo le rilevazioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) dell’introduzione del regime forfetario. Ma con la Legge di Bilancio per il 2020 la situazione potrebbe cambiare, non solo per le modifiche che saranno introdotte, ma anche per gli effetti evidenziati dal Servizio del Bilancio del Senato, che ritiene necessari ulteriori approfondimenti.   Partite Iva, dati 2019 e modifiche in arrivo Secondo l’Osservatorio sulle Partite Iva, nel primo trimestre del 2019, le adesioni al regime forfetario sono state il 53,3% (pari a 104.456 soggetti) del totale delle nuove aperture.   Nel secondo e terzo trimestre, i forfetari hanno rappresentato rispettivamente il 48,5% (66.126 soggetti) e il 48,4% (49.171 soggetti) del totale delle nuove aperture.   L’andamento è stato influenzato dalle modifiche normative introdotte con la Legge di Bilancio 2019, che..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/11/2019 – Quando si può detrarre una polizza assicurativa sulla casa e sulla pertinenza?   A rispondere alla domanda l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Polizza assicurativa sulla casa: detraibile per calamità   L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che i premi assicurativi sulla casa sono detraibili solo per la copertura di determinati rischi. Ad esempio, è possibile detrarre dall’Irpef il 19% delle spese pagate per i premi sulle assicurazioni che coprono il rischio di eventi calamitosi.   Tale agevolazione si applica esclusivamente alle polizze stipulate a partire dal 1° gennaio 2018 (come previsto dalla Legge di Bilancio 2018) e spetta solo alle unità immobiliari a uso abitativo.   In caso di polizze “multirischio” (per esempio, eventi naturali, furto, responsabilità civile verso terzi) la detrazione potrà essere usufruita soltanto per la parte di..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/11/2019 - In Italia, ogni operatore economico che intende partecipare a procedure di affidamento dei contratti pubblici è consapevole di dover possedere e rispettare i requisiti previsti dall’art. 45 del Dlgs 50/2016, il Codice Appalti, e, nel caso di affidamento dei servizi di architettura e ingegneria, quelli definiti dall’art. 46 del Codice nonché dal Dm 263/2016 “Requisiti per l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria” Sul tema “operatore economico” l’Italia è stata già bacchettata dalla Corte di Giustizia Europea che con la sentenza in causa C – 305/2008 invitava il legislatore a rivedere la nozione stessa di “operatore economico” prevista nel Dlgs. n. 163/2006 “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE”. Infatti, il concetto di “operatore economico”, così..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/11/2019 – Il Piano Casa della Puglia guadagna un anno in più. La V Commissione del Consiglio Regionale ha approvato la proroga al 31 dicembre 2020. Proroga che, molto probabilmente, sarà l’ultima. La Giunta ha infatti dato il via libera al disegno di legge sulla bellezza del territorio pugliese, che prevede l’abrogazione del Piano Casa e l’introduzione di premi volumetrici strutturali.   Piano casa Puglia, proroga al 31 dicembre 2020 Il Piano Casa della Puglia, in scadenza al 31 dicembre 2019, sarà prorogato per un altro anno. Le domande di ampliamento volumetrico potranno essere presentate entro il 31 dicembre 2020.   Il ddl per la proroga del Piano Casa sposta in avanti, al 1° agosto 2019, anche la data entro la quale gli immobili devono risultare “esistenti” per poter essere interessati dagli interventi di ampliamento o sostituzione edilizia.   Non cambieranno le percentuali di ampliamento volumetrico..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/11/2019 - È stato pubblicato sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) il Decreto Direttoriale 14472 dell’11 novembre 2019 che disciplina le modalità di presentazione, da parte dei 1.152 Comuni potenzialmente beneficiari, delle proposte progettuali che potranno essere finanziate dal ‘Programma di Interventi infrastrutturali per Piccoli Comuni fino a 3.500 abitanti’ da 7.535.118 euro.   I 1.152 Comuni destinatari del Programma sono stati individuati con il DM 400 del 3 settembre 2019 e sono quelli con popolazione fino a 3.500 abitanti, con un indice di vulnerabilità sociale e materiale superiore alla media nazionale e con maggiore grado di urbanizzazione.   Il Programma finanzierà lavori di immediata cantierabilità per la manutenzione straordinaria di strade, l’illuminazione pubblica, le strutture pubbliche comunali nonché per l’abbattimento delle barriere architettoniche..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/11/2019 – I geometri diventeranno i ‘manager’ della gestione del patrimonio immobiliare pubblico, gestendo e valorizzando gli edifici della pubblica amministrazione (PA) anche sotto il profilo energetico.     Questa nuova linea di azione è alla base dell’accordo fra INVIMIT Sgr, la società partecipata al 100% dal MEF e con 1,6 mld di euro di asset in gestione, e il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL).   Patrimonio pubblico: il rilancio passa dai geometri   Al centro dell’accordo, un sistema di azioni volte esattamente a rilanciare l’attività istituzionale di INVIMIT Sgr mobilitando le specifiche professionalità dei geometri.   Nello specifico i geometri si occuperanno della due diligence immobiliare, dell’intervento di efficientamento energetico volto a ridurre l’impatto ambientale, con particolare riferimento alla gestione integrata di complessi condominiali..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/11/2019 – Come migliorare la gestione dei consumi energetici nell’ottica di una casa smart? Grazie al robot domestico che “dà consigli” su come risparmiare energia e ridurre le bollette presentato dall’Enea a Ecomondo, la Fiera internazionale sulla sostenibilità ambientale.   Nel corso della Fiera, l’Enea ha presentato altre soluzioni per la smart home, la smart city, l’economia circolare, il trasferimento tecnologico e il risparmio energetico nella Pubblica amministrazione.   Efficienza energetica: robot NAO e lampioni intelligenti Il robot presentato da Enea si chiama NAO e grazie a un sistema di sensori all’interno dell’abitazione e alle due telecamere di cui è dotato è in grado di monitorare gli ambienti e di ‘comunicare’ eventuali malfunzionamenti dei sistemi elettrici, termici o perdite d’acqua e di gas, in collegamento all’impianto domotico.   Alto..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/11/2019 - Dall’antica Roma ad oggi, passando per Medioevo e Rinascimento, ci sono innumerevoli palazzi, castelli e parchi che testimoniano la grandezza della storia dei luoghi in cui sorgono. Alcuni di questi saranno visitabili domenica 17 novembre grazie all’apertura straordinaria disposta dalla Rete delle Dimore Storiche del Lazio.   Giardino di Ninfa, Cisterna di Latina – LT Si estende per circa 8 ettari ed è stato costruito sulle rovine dell’antica città di Ninfa. Dopo la distruzione nel 1300, e il progressivo abbandono a causa della malaria che infestava la zona, dall’Ottocento l’area è tornata agli antichi fasti, ospitando anche circoli di letterati e artisti.   Foto: www.retedimorestorichelazio.it/   Castello Orsini, Montenero Sabino – RI Si ritiene che il castello sia stato fondato all’inizio dell’anno 1000. Inizialmente era un avamposto militare, cui successivamente è..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/11/2019 – Positiva la conferma per il 2020 dei bonus fiscali ma per superare la logica delle proroghe di anno in anno è necessaria una loro definitiva stabilizzazione. Inoltre, bisogna potenziare l’agevolazione per chi compra immobili antisismici, riformare i tributi locali con l’introduzione della nuova Imu e favorire la digitalizzazione delle imprese edili.     Ad affermarlo l’Ance nel corso dell’audizione sulla bozza della Legge di Bilancio 2020 del 7 novembre scorso.   Bonus per la casa: stabilizzazione o proroga decennale   Secondo i costruttori edili, per favorire un reale processo di modernizzazione del patrimonio edilizio esistente, è necessario mettere a regime le detrazioni per la casa o prorogarle per almeno 10 anni, compresa la detrazione spettante per l’acquisto di immobili antisismici (Sismabonus acquisti).   Inoltre, sarebbe opportuno estenderne l’ambito operativo dell’agevolazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/11/2019 – Non è opportuno applicare i Criteri Ambientali Minimi (CAM) nei piccoli appalti, perché si ostacolerebbe la partecipazione delle micro e piccole imprese edili. Ad affermarlo è l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), che ha elaborato e messo in consultazione le linee guida per l’applicazione del DM 11 ottobre 2017 (Criteri ambientali minimi per l'affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici). La linea dell'Anac sull'argomento è sempre stata a sostegno della semplificazione. Anche lo scorso febbraio, il presidente dell'Anac, Raffaele Cantone, intervenendo in Commissione bicamerale di inchiesta sugli illeciti ambientali, ha affermato che i CAM, pur essendo una norma di civiltà, impongono oneri complessi, tanto da risultare inattuabili in determinati casi.   CAM, Anac: ‘l’inserimento..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/11/2019 - Una tecnologia innovativa per l’isolamento sismico e per la prevenzione dei danni derivanti da scosse di terremoto di opere d’arte, merci e beni di alto valore e/o strategici per la sicurezza pubblica.   È l’idea brevettata da Kyneprox, startup innovativa, nata a fine 2016, incubata presso il Politecnico di Torino - I3P e con sede produttiva a Gaggiano, in provincia di Milano, che si propone di realizzare soluzioni innovative brevettate, di meccanica-cinematica applicata, utili per numerose applicazioni industriali e retail, quali principalmente Basamenti/dispositivi Antisismici e piattaforme dinamiche per Simulatori full motion.   In particolare, la società ha di recente progettato e brevettato (quattro domande di brevetti industriali depositate, di cui due sono consolidate in Europa e USA) la soluzione KSJ, un prodotto innovativo, a bassi costi di realizzazione e che non necessita di manutenzione, per l’isolamento sismico..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/11/2019 - Alle Regioni è stato erogato solo il 19,9% del Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico (con dotazione di 100 milioni di euro); questo denota uno scarso utilizzo delle risorse stanziate e l’inefficacia delle misure adottate, di natura prevalentemente emergenziale e non strutturale.   È quanto emerge dalla relazione sul “Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico (2016-2018)” approvata dalla Sezione centrale di controllo sulla gestione delle Amministrazioni dello Stato della Corte dei Conti con Deliberazione 17/2019/G.   La Relazione ha preso in esame le modalità di funzionamento e di gestione del Fondo, la governance e le responsabilità dei soggetti attuatori e l’efficacia delle misure emanate.   Dissesto idrogeologico: le criticità rilevate Nonostante i tentativi intrapresi dai vari governi che si sono succeduti, non sembra..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/11/2019 – Su chi ricade l’onere di provare la fine dei lavori in un contenzioso per la realizzazione di un’opera abusiva? Lo ha spiegato la Cassazione con la sentenza 44510/2019.   Abusi edilizi, il caso La Corte di Cassazione si è pronunciata sul caso di un ampliamento, costituito da una tettoia chiusa sui lati con pareti in muratura e vetrate non amovibili, realizzato in assenza di permesso di costruire, e comunque in difformità da un’autorizzazione ottenuta in sanatoria, e in violazione delle prescrizioni per la costruzione di opere in zona sismica.   Il responsabile, dopo la condanna, aveva lamentato che i giudici si erano pronunciati dopo molto tempo e che, nel frattempo, il reato si era prescritto.   A suo avviso, inoltre, i lavori erano terminati molto prima di quanto rilevato dal Tribunale. Di parere opposto i tecnici del Comune. Secondo la loro perizia l’opera era “di recentissima fattura”.    Abusi..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/11/2019 – Era nel programma di Governo e ora prende forma all’interno del disegno di Legge di Bilancio 2020, in Senato per l'inizio della discussione. È il Green New Deal, un insieme di politiche pensate per sostenere lo sviluppo economico attraverso una serie di investimenti pubblici per la riqualificazione e riconversione energetica, che assorbirà in totale 4,24 miliardi di euro.   Green new Deal, il Fondo da 4,24 miliardi di euro Sarà istituito, presso il Ministero dell’economia e delle finanze (Mef), un Fondo con una dotazione di 470 milioni di euro per l'anno 2020, 930 milioni di euro per l'anno 2021 e 1.420 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023. Sul totale di 4,24 miliardi di euro, una quota non inferiore a 450 milioni di euro (150 milioni per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022) sarà destinata ad interventi per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.   Il Fondo sarà alimentato..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/11/2019 - Le modifiche al regime forfettario apportate dalla bozza della Legge di Bilancio 2020 non danno stabilità alle politiche fiscali dei liberi professionisti e non agevolano l’aggregazione degli studi professionali; in più, nella Manovra 2020 mancano totalmente interventi per favorire le partite Iva.   Questo il parere di Confprofessioni, espresso ieri nel corso dell’audizione sulla Manovra 2020, che giudica il provvedimento insoddisfacente e altamente punitivo per i liberi professionisti. Il Presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, ha parlato di una “manovra che mette le mani nelle tasche di professionisti e partite Iva, che difetta di coraggio e visione strategica, ed esibisce un intento punitivo nei confronti di alcune categorie produttive, soprattutto dei liberi professionisti, aggravando gli squilibri sociali”.   Regime forfettario 2020: nessuna stabilità fiscale Secondo Confprofessioni, “la riduzione..
Continua a leggere su Edilportale.com

07/11/2019 - Svelati i nomi dei Winner della quarta edizione degli Archiproducts Design Awards! Dall'arredo all’illuminazione, dal decor all’edilizia, sono 100 i prodotti che conquistano il podio presentando ancora una volta lo status quo dello scenario creativo internazionale.   La giuria – composta quest’anno da 60 studi internazionali di architettura, agenzie di comunicazione, giornalisti e fotografi di architettura – ha valutato oltre 700 prodotti candidati da 400 brand in tutto il mondo, premiando le migliori sperimentazioni materiche, le soluzioni che si sono distinte per originalità e potere emozionale, nonché la capacità di anticipare scenari d’uso e concept nel residenziale e nel contract. Gli ADA tornano quindi ad offrire una visione aggiornata delle tendenze del design internazionale, con uno sguardo attento agli incontri che consentono la nascita di nuovi ed interessanti..
Continua a leggere su Edilportale.com