Flash News: Edilizia

23/06/2020 – Gli incentivi per l’efficientamento energetico degli edifici devono essere commisurati al risparmio energetico ottenuto. Ma non solo, perché nel caso in cui si sostituiscano finestre e infissi, si potrà ottenere l’ecobonus solo se gli installatori saranno dotati di una opportuna qualifica.   Le novità, introdotte dal D.lgs. 48/2020, che ha recepito nell’ordinamento italiano la Direttiva 2018/844/UE sull’efficienza energetica in edilizia, modificando il D.lgs. 192/2005 sul rendimento energetico in edilizia, sono destinate ad avere un impatto sul sistema dei bonus per la riqualificazione degli edifici.   Ecobonus graduato sul risparmio energetico Il decreto prevede che gli incentivi volti a migliorare l’efficienza energetica degli edifici, in occasione della loro ristrutturazione, siano commisurati ai risparmi energetici perseguiti o conseguiti.   Il monitoraggio dei risultati deve essere..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/06/2020 - L'home décor costituisce il tocco finale dell’arredamento di una casa ed è influenzato dalle tendenze della moda. Si sa che la moda è ciclica e uno tra i materiali che negli ultimi anni sta ritornando in auge nell'home décor è la carta da parati. Le moderne carte da parati, grazie alle innovazioni nella produzione, sono semplici da posare, durano nel tempo e sono sostenibili, cioè realizzate con materiali ecofriendly. Nell’ambito di una ristrutturazione designer o architetti suggeriscono ai loro clienti di impreziosire le superfici verticali della loro casa con la carta da parati. Potrebbe sembrare una scelta molto classica e tradizionale, ma, a differenza del trend degli anni ‘70 in cui si tappezzavano tutte le pareti di una stanza - enfatizzando l’effetto scatola chiusa - nell’arredamento d’interni contemporaneo sono utilizzate per creare dei punti focali. Pertanto, la..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/06/2020 – Semplificare le procedure di autorizzazione per gli impianti da fonti rinnovabili di piccola taglia, introdurre nuove linee guida per accelerare i progetti di grandi dimensioni in tutte le Regioni e recepire la direttiva europea sulle comunità energetiche.   Queste alcune delle proposte-priorità sulle energie rinnovabili che Legambiente, nel corso degli Stati generali dell’economia, ha chiesto al Governo di inserire nel recovery plan per uscire dalla crisi economica e sociale del Covid-19. Puntare sulle rinnovabili è fondamentale, come dimostra il Rapporto Comunità Rinnovabili presentato da Legambiente lo scorso 18 giugno.   Rinnovabili: le proposte di Legambiente al Governo Secondo Legambiente i prossimi dieci anni saranno cruciali per raggiungere almeno 80-100 TWh di produzione rinnovabile al 2030, mentre in parallelo si dovranno ridurre i consumi attraverso l’efficienza, per arrivare a costruire un sistema che..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/06/2020 – In arrivo 137,2 milioni di euro per la progettazione e realizzazione di ciclovie urbane, ciclostazioni e di altri interventi per la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina.   La Conferenza Unificata, infatti, ha dato il via libera al Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti stanzia i fondi per Comuni e alle Città Metropolitane in base alla popolazione residente.   Piste ciclabili: i criteri per l’assegnazione delle risorse I fondi spettano alle Città Metropolitane, ai Comuni capoluogo di Città Metropolitana, Provincia o Regione, e ai Comuni con popolazione residente superiore a 50mila abitanti.   Nella ripartizione delle risorse si è tenuto conto, assegnando premialità, degli Enti che hanno già adottato o approvato un Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS). In più, è stato rispettato il principio di riequilibrio territoriale in favore delle..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/06/2020 – Semplificazione normativa, sussidiarietà, equo compenso, forestazione e rilancio della ‘casa’.   Queste alcune proposte che Consigli nazionali e Associazioni di professionisti (tra cui CUP, RPT, Confprofessioni e Colap) e Archistar (come Stefano Boeri e Massimiliano Fuksas) hanno consegnato al Premier Giuseppe Conte durante gli Stati Generali dell'Economia - "Progettiamo il Rilancio", una serie di incontri, tenuti a Villa Pamphilj tra il 13 e il 21 giugno scorso, tra il Presidente del Consiglio e i Ministri competenti con rappresentanti delle Parti sociali, delle Istituzioni e della società civile.    Rilancio, RPT e CUP puntano su semplificazione e sussidiarietà Durante l’incontro, Marina Calderone, presidente del Comitato Unitario delle Professioni (CUP) e Armando Zambrano, coordinatore della Rete delle Professioni Tecniche (RPT) hanno chiesto al Governo di “non essere trattati..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/06/2020 – Cambiano i requisiti per il calcolo della prestazione energetica degli edifici, ma anche per installatori e certificatori.   Il D.lgs. 48/2020, che ha recepito nell’ordinamento italiano la Direttiva 2018/844/UE sull’efficienza energetica in edilizia, ha introdotto una serie di modifiche al D.lgs. 192/2005 sul rendimento energetico in edilizia.   Il nuovo decreto prevede che gli edifici siano dotati di impianti domotici, sistemi di controllo da remoto e colonnine di ricarica per le auto elettriche, non contemplati dalla precedente normativa, che avranno un impatto sulla prestazione energetica degli edifici, ma anche sulle competenze richieste ai certificatori e agli installatori.   Prestazione energetica degli edifici, le novità Per effetto degli impegni assunti dall’Italia nel processo di decarbonizzazione dell’economia, le nuove norme hanno modificato l’articolo 4 del D.lgs. 192/2005 sul calcolo..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/06/2020 - Tornano gli Archiproducts Design Awards, l’ambito premio che punta i riflettori sullo status quo dello scenario creativo internazionale celebrando le eccellenze del design worldwide. Lanciati nel 2016, gli ADA giungono oggi alla quinta edizione. Diventati un vero tributo alla creatività, alla ricerca e all’innovazione, incoraggiano ogni anno nuove sinergie tra progettisti e produttori. Questo è un anno speciale, diverso dai precedenti. Un anno complicato per tutti, che vede ancora in questi giorni le aziende di tutto il mondo far fronte alle restrizioni dovute ad una pandemia assolutamente inaspettata e senza dubbio inimmaginabile fino a pochi mesi fa. Ma tutti si sono rimboccati le maniche, e stanno impegnandosi oltre il possibile per proseguire con le attività di progettazione, produzione e comunicazione. È per questo che lanciamo questa nuova edizione del premio con un entusiasmo ancora più grande che in passato, con..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/06/2020 - La malta è un conglomerato ossia un impasto composto da inerte, legante a cui vanno aggiunte quantità variabili di acqua. La malta è comunemente impiegata nell’edilizia per la realizzazione di murature portanti e non portanti, interne ed esterne; per l’intonaco, rustico e civile, interno ed esterno; per i sottofondi ovvero per la posa in opera di pavimenti e rivestimenti. Alle malte tradizionali si sono aggiunte le malte speciali in cui al composto base vengono incorporati prodotti di diversa natura allo scopo di conferire alla malta particolari requisiti per impieghi specializzati. La malta, l’inerte Gli inerti impiegati nelle malte hanno lo scopo di frenare il fenomeno del ritiro (dovuto alla presenza del legante) e riducono la possibilità della formazione di crepe. L’inerte costituisce lo scheletro portante della malta, occupa circa il 65-70 % del volume complessivo.  Gli aspetti dell’inerte..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/06/2020 - Innovative sorgenti luminose organiche da integrare nelle finestre per illuminare gli interni degli edifici in assenza di luce naturale. Sono gli OLED (Organic Light Emitting Diode), i nuovi dispositivi che, grazie all’impiego di materiali economici e sostenibili, consentiranno di ridurre il costo per l’illuminazione e di migliorare il benessere abitativo delle persone. Li svilupperà il progetto OLEDWIND che vede collaborare ENEA con l’azienda campana Materias S.r.l.   Le persone - si legge nella nota di ENEA - passano gran parte del proprio tempo all’interno di edifici nei quali la luce naturale contribuisce solo in minima parte all’illuminazione necessaria. In generale, abitazioni, luoghi di lavoro, uffici pubblici e scuole utilizzano sorgenti luminose artificiali, come lampade a fluorescenza (neon) e LED, che raramente replicano il contenuto spettrale e di intensità della luce naturale. Ciò ha conseguenze sul..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/06/2020 – In arrivo 80 milioni di euro per mutui a tasso zero per i Comuni italiani che intendono riqualificare e mettere a norma gli impianti sportivi, anche quelli nelle scuole, o acquistare nuove aree e immobili da dedicare allo sport.       L’Istituto per il Credito Sportivo (ICS), infatti, ha dato avvio al nuovo bando ‘Sport Missione Comune 2020’ che intende fornire un impulso all’economia attraverso gli investimenti nel settore dell’impiantistica sportiva pubblica.   Impianti sportivi: Sport Missione Comune 2020 Il bando prevede l’assegnazione di contributi in conto interessi sui mutui per interventi relativi ad impianti sportivi pubblici. Possono richiedere la concessione dei contributi i Comuni, le Unioni di Comuni, i Comuni in forma associata, le Città Metropolitane, le Province e le Regioni che intendano realizzare interventi su impianti sportivi.   L’Ente dovrà presentare..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/06/2020 – Cogliere le opportunità del Superbonus 110%, prorogandolo e riducendo la burocrazia per ottenere la detrazione fiscale, e puntare sulle manutenzioni per la riqualificazione del territorio.   Alcune delle proposte, lanciate durante gli Stati Generali dell’economia "Progettiamo il rilancio", in corso a Roma a Villa Pamphilj, riguardano il recupero del patrimonio edilizio e la messa in sicurezza delle opere pubbliche, viste non solo come un costo, ma come opportunità per immettere capitali nel sistema economico e rilanciare il settore delle costruzioni.   Superbonus 110% fino al 2022 Il Superbonus 110% può diventare una notevole opportunità per il rilancio delle costruzioni, a condizione che siano effettuati alcuni aggiustamenti. Confedilizia, Confederazione italiana proprietà edilizia, ritiene che dovrebbe essere esteso almeno fino al 2022 perché, soprattutto in condominio, i tempi per l’avvio..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/06/2020 - Correggere il tiro del Codice Appalti o, addirittura, sospenderlo e semplificare senza rinunciare alla qualità e alla sicurezza. Agli Stati Generali dell’economia "Progettiamo il rilancio", in corso a Roma a Villa Pamphilj, emerge in modo prepotente la necessità di ridurre i tempi di realizzazione delle opere e di liberarsi degli eccessi di burocrazia, anche se le soluzioni proposte differiscono tra loro.   Modifiche al Codice Appalti per far ripartire i cantieri Secondo la Federazione Industrie, prodotti impianti servizi ed opere specialistiche per le costruzioni (Finco), vanno snellite le procedure che precedono le fasi di aggiudicazione e bisogna fare un ricorso maggiore al silenzio assenso, tranne che per i beni culturali. È invece importante “resistere agli slogan di chi non sa cosa siano i cantieri”. Sono invece da tutelare i controlli sulla qualificazione delle imprese e delle stazioni appaltanti. In generale,..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/06/2020 – Quando si decide di acquistare un condizionatore per raffrescare la casa, è necessario valutare le caratteristiche del locale da climatizzare (dimensioni, numero di pareti esposte, numero di finestre e porte-finestre, numero di persone che vi abitano) per stabilire tipo e potenza del climatizzatore.   Climatizzatori: come funzionano Un impianto di climatizzazione è un sistema tecnologico che permette di regolare la temperatura e l'umidità degli ambienti interni di un locale. Generalmente l’impianto è costituito da due elementi: unità interna per l’aspirazione dell’aria e per il suo raffrescamento (ed eventualmente riscaldamento nel caso di pompe di calore) e l’unità esterna per l’espulsione all’esterno dell’aria calda sottratta all’interno. Esistono climatizzatori che sono solo in grado di raffreddare l'ambiente ma non di riscaldarlo,..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/06/2020 – L’Agenzia del Demanio ha pubblicato un nuovo bando per la verifica della vulnerabilità sismica, da restituire in modalità BIM, per 9 immobili della Marina Militare.   La gara coinvolge beni di proprietà dello Stato in uso al Ministero della Difesa; gli immobili, divisi in due lotti, sono distribuiti tra Lazio e Toscana.   Riqualificazione sismica: cosa prevede il bando La gara,con valore a base d’asta di 1.456.036,72 euro, si svolgerà attraverso un sistema telematico e l’affidamento avverrà mediante procedura aperta all’offerta economicamente più vantaggiosa.   Il servizio richiesto prevede l’esecuzione di: - verifica della vulnerabilità sismica e proposte di intervento possibili per il miglioramento/adeguamento sismico; - rilievo delle caratteristiche geometriche, architettoniche, tecnologiche, impiantistiche e strutturali, da restituirsi in modalità BIM,..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/06/2020 - Nelle scuole italiane è urgente riprendere il controllo della qualità dell’aria. I valori ottimali di concentrazione di CO2 e ventilazione sono disattesi per la quasi totalità del tempo. E il ricorso alla ventilazione naturale, anche se più esteso, non potrà garantire i tassi di ricambio richiesti.   L’allarmante quadro emerge dal Progetto di ricerca “Il cambiamento è nell’aria” sulla qualità dell’aria negli edifici scolastici italiani, promosso dalla Libera Università di Bolzano - con la collaborazione di ricercatori e dottorandi dello IUAV di Venezia e delle Università di Trento e Padova - e da Agorà, azienda impegnata nella formazione sulla sostenibilità, applicata all’edilizia. Con il coinvolgimento attivo degli studenti del triennio dell’Istituto d’Istruzione Superiore Margherita Hack di Morlupo, in provincia di Roma.   Il Progetto..
Continua a leggere su Edilportale.com

18/06/2020 – Il Comune non ha bisogno di inviare un preavviso per ordinare la demolizione di un edificio abusivo, che va abbattuto anche se è stato realizzato da molto tempo. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato, che con la sentenza 3352/2020 ha aggiunto anche che, in questi casi, il responsabile non può lamentare di aver subito un danno.   Abusi edilizi, il caso Il caso esaminato riguarda dei lavori di ampliamento e completamento di un fabbricato rurale senza titolo abilitativo. Il responsabile dell’abuso aveva presentato la richiesta di permesso di costruire in sanatoria negli anni Ottanta, ma nel 2007 il Comune l’aveva negata, ordinando contestualmente la demolizione delle opere illegittime.   L’interessato aveva quindi presentato ricorso sostenendo che, essendo trascorsi molti anni, il Comune avrebbe dovuto dimostrare la presenza di un interesse pubblico che potesse giustificare la demolizione. Il responsabile degli abusi affermava..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/06/2020 - Tra i materiali ceramici per rivestimento il cotto è senz’altro il più antico. Utilizzato da sempre per gli spazi esterni, come piazze, strade, arredo urbano, ha trovato largo impiego anche negli ambienti interni, per pavimenti, scale, ecc. Le piastrelle in cotto si possono dividere in due categorie: cotto antico e cotto moderno. Il cotto antico è un prodotto “lavorato a mano” attraverso la procedura a stampo. Essendo il risultato di un lavoro artigianale, conserva anche a distanza di tempo tutto il suo fascino e la sua superficie, seppur irregolare, è espressione di bellezza. Il cotto moderno è frutto della produzione industriale, pertanto, risulta essere più uniforme e liscio, l’ambiente in cui è posato assume un aspetto maggiormente omogeneo. Generalmente associato ad uno stile rustico, il cotto è al contrario adatto anche ad ambienti più eleganti con mobili..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/06/2020 - Dopo il crollo di aprile, a maggio si assiste ad un rimbalzo del mercato della progettazione: sono state pubblicate 294 gare per 164,4 milioni di euro con una crescita del 78,2% in numero e del 309,1% in valore rispetto ad aprile. Rispetto a maggio 2019 crescono del 18,1% in numero e del 200,2% in valore.   I numeri arrivano dal consueto bollettino dell’OICE, l’Associazione delle organizzazioni di ingegneria, architettura e consulenza tecnico-economica che aggiunge che nei primi cinque mesi del 2020, sempre per la sola progettazione, il numero dei bandi è stato di 1.480 per un valore di 365,7 milioni di euro: +33,3% in numero e +26,5% in valore sui primi cinque mesi del 2019.   “Con la fine del lockdown, maggio ha portato una ventata di fiducia - ha dichiarato Gabriele Scicolone, Presidente OICE -: i dati del mercato della progettazione sono finalmente su un tono positivo, ma non ci dobbiamo far incantare”.   “La..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/06/2020 – È stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione la Legge 35/2020 con cui la Toscana riconosce ai professionisti compensi proporzionati alle prestazioni fornite e tempi di pagamento certi.   Per l’applicazione delle disposizioni sull’equo compenso, però, bisognerà aspettare le Linee Guida regionali che saranno pubblicate entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge, cioè entro il 9 settembre 2020.   Equo compenso in Toscana: cosa è previsto La Legge prevede che nelle procedure di acquisizione di servizi professionali i compensi non siano mai costituiti da forme di sponsorizzazione o di mero rimborso delle spese sostenute. Le prestazioni dovranno essere remunerate in proporzione alla quantità, alla qualità e al contenuto, sulla base di parametri prefissati con decreti ministeriali.   Nella impostazione degli atti della procedura di individuazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/06/2020 – Due anni di tempo in più per il Piano Casa delle Marche. La Legge Regionale 19/2020 ha prorogato al 31 dicembre 2022 le norme straordinarie a sostegno dell’edilizia. Uno slittamento studiato con largo anticipo, dato che il Piano casa sarebbe scaduto a fine 2020.   Piano Casa Marche e cambio di destinazione d’uso La nuova norma consente il cambio di destinazione d’uso degli edifici non residenziali ubicati in zone residenziali, che risultino inutilizzati dal 1° gennaio 2018.   Prima di questa modifica, era consentito il cambio d’uso degli immobili inutilizzati dal 2007. La nuova norma estende quindi il suo raggio d’azione e renderà possibile il riutilizzo di un gran numero di immobili che altrimenti sarebbero rimasti in condizione di degrado e abbandono.   Piano Casa Marche, regolarizzazione e doppia conformità La legge appena pubblicata prevede che l’articolo 36, sull’accertamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

17/06/2020 – I professionisti ordinistici potrebbero veder sfumare la speranza di ottenere il contributo a fondo perduto. Il contributo è stato introdotto dal Decreto Rilancio solo per imprenditori e lavoratori autonomi che, a causa del blocco delle attività durante la pandemia, hanno subito perdite economiche.   Alcuni emendamenti al Decreto Rilancio hanno proposto l’estensione del contributo anche ai professionisti iscritti alle casse di previdenza private, ma il Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha espresso parere negativo per i costi troppo elevati che implicherebbero.   Contributo a fondo perduto e professionisti ordinistici Il Decreto Rilancio esclude espressamente dal contributo a fondo perduto i professionisti iscritti alle Casse di previdenza private e i beneficiari del bonus mensile da 600 euro previsti dagli articoli 27 e 38 del Decreto Cura Italia (DL 18/2020).Questi articoli si riferiscono ai professionisti iscritti..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/06/2020 – Oltre 26 milioni di euro del Fondo progettazione enti locali sono stati assegnati ai Comuni che avranno tempo fino al prossimo 12 settembre per attivare le procedure di affidamento.   Il Ministero delle Infrastrutture (Mit), infatti, ha pubblicato il Decreto, della Direzione Edilizia Statale del Mit, per l’ammissione alla quota 2020, nell’ambito dei complessivi 90 milioni di euro per il triennio 2018-2020 del Fondo Progettazione Enti Locali.   Fondo progettazione Enti locali: le risorse 2020 Il Fondo 2020 ammonta a 12.437.500 euro destinati ai Comuni, a cui si aggiungono oltre 14 milioni di euro derivanti dalle economie di Province e Città Metropolitane e già riassegnati ai Comuni, per un totale di 26.791.164,44 euro.   Sono ammesse le progettazioni presenti nella graduatoria allegata al decreto dalla posizione 835 alla 1610 compresa. La percentuale massima di cofinanziamento è fissata all’80%..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/06/2020 - “Un atto di grave immaturità politica e di totale inconsapevolezza delle esigenze del Paese e delle modalità con cui affrontarle”. Così il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori (CNAPPC) commenta il Decreto Scuola.   A non piacere al CNAPPC sono i poteri speciali che la legge di conversione del Decreto Scuola conferisce ai sindaci per accelerare l’esecuzione dei lavori sull’edilizia scolastica: fino al 31 dicembre 2020 i sindaci e i presidenti delle province e delle città metropolitane potranno, infatti, operare con poteri commissariali per garantire l’avvio del prossimo anno scolastico.   Dall’analisi dell’art. 7 ter ‘Misure urgenti per interventi di riqualificazione di edilizia scolastica’ - spiega il CNAPPC - emerge “la totale assenza di una visione strategica finalizzata a revisionare l’impianto architettonico della scuola”..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/06/2020 - Semplificare le procedure edilizie, ottimizzare i tempi delle istruttorie e introdurre incentivi per l'attività edilizia. Sono le proposte che le Regioni Puglia, Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Campania hanno formulato in Commissione Infrastrutture, Mobilità e Governo del Territorio nell'ambito della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, al lavoro sulla stesura del Decreto Semplificazione.   Come spiegato da Alfonso Pisicchio, Assessore alla Pianificazione territoriale eUrbanistica della Regione Puglia, dalla sua pagina Facebook, le proposte sono state prese in considerazione dal Parlamento.   DL Semplificazione, le proposte delle Regioni La proposta del gruppo di lavoro prevede l’ottimizzazione dei tempi per i flussi istruttori e le procedure edilizie, la semplificazione della documentazione e gli incentivi per il rilancio del settore delle costruzioni.   Tra i contenuti, che..
Continua a leggere su Edilportale.com

16/06/2020 – Il rifacimento di balconi accede al bonus facciate? Gli interventi sui terrazzi sono ammessi? Il rifacimento dell'intonaco e il trattamento dei ferri dell'armatura della facciata rientrano nella detrazione? Che dicitura devono avere i bonifici?   L’Agenzia delle Entrate ha risposto a questa domande nella Risposta 185/2020 in cui specifica per quali lavori si può fruire della detrazione del 90%.   Bonus facciate: ok agli interventi sui balconi no a quelli sui terrazzi L’Agenzia ha ricordato che accedono al bonus gli interventi realizzati sulle strutture opache verticali della facciata, sui balconi, ornamenti e fregi, che ricadano sull'involucro esterno visibile dell'edificio. Sono, invece, escluse dal beneficio le spese sostenute per interventi sulle "strutture opache orizzontali o inclinate" dell'involucro edilizio, come lastrici solari, tetti, o pavimenti e interventi effettuati sulle facciate interne..
Continua a leggere su Edilportale.com