Flash News: Edilizia

15/06/2020 - Il cartongesso è un materiale molto noto nell’edilizia a motivo della sua versatilità. Quando si ristruttura casa, l’impiego del cartongesso, sia per elementi decorativi o funzionali, è quasi un must. Il cartongesso, così come suggerisce il nome, è un materiale edilizio che prevede l’utilizzo di gesso racchiuso tra due lame o fogli di cartone. Questi ultimi fungono da armatura e conferiscono al materiale una buona resistenza.Esso è prodotto sottoforma di lastre. Esistono diverse tipologie di lastre i cui spessori dipendono dall’impiego del prodotto, ma quello più diffuso è il 13 mm. La facilità di lavorazione, lo rende un prodotto particolarmente amato dagli architetti e dagli interior designer perché permette loro di esprimere la propria creatività progettuale, creando degli elementi architettonici di notevole pregio decorativo. L’uso per antonomasia..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/06/2020 - Le imprese che vantano crediti nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni potranno presto vedersi accreditare le somme che gli spettano.   Da oggi 15 giugno e fino al 7 luglio, gli Enti Locali, le Regioni e le Province autonome potranno richiedere a Cassa Depositi e Prestiti (CDP) l’anticipazione di liquidità straordinaria a valere su risorse statali che consentirà di accelerare il pagamento dei debiti commerciali e sanitari scaduti al 31 dicembre 2019.   Sul piatto ci sono 12 miliardi di euro con i quali gli enti territoriali pagheranno i loro debiti a imprese e altri creditori: - 8 miliardi saranno destinati al pagamento di debiti commerciali degli Enti locali, delle Regioni e delle Province Autonome; - 4 miliardi serviranno per i debiti degli enti del Servizio Sanitario Nazionale.    L’anticipazione di liquidità straordinaria è gestita da CDP a valere sui fondi stanziati dal Decreto Rilancio e consentirà..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/06/2020 – Tra due settimane i professionisti potranno ottenere un credito d’imposta del 30% delle commissioni addebitate per le transazioni effettuate mediante carte di credito, di debito o prepagate e altri pagamenti elettronici tracciabili.   Il 1° luglio, infatti, entra in vigore la norma del Decreto Fiscale che incentiva l’uso di pagamenti digitali e premia i professionisti e gli esercenti che ne fanno uso.   Pagamenti con POS, come usufruire del credito di imposta del 30% Per avere diritto al bonus, bisognerà dimostrare di aver registrato, nell’anno d’imposta precedente, ricavi o compensi fino a 400mila euro. Tale limite vale sia per i professionisti singoli che per gli studi professionali.     Il bonus sarà utilizzabile esclusivamente in compensazione, a decorrere dal mese successivo a quello di sostenimento della spesa.   Con Provvedimento del 29 aprile 2020, l’Agenzia delle..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/06/2020 – La detrazione fiscale del 90% per il ripristino o il restauro delle facciate spetta agli edifici situati nelle zone A o B o ad esse assimilate. Ma chi deve attestare la classificazione della zona per decidere se l’intervento può ottenere il bonus facciate? Spetta all’ente pubblico o l’attestazione può essere redatta anche da un libero professionista iscritto all’Albo?   Questo dubbio è stato sciolto dall’Agenzia delle Entrate con la risposta 182/2020.   Bonus facciate nelle zone A e B La normativa sul bonus facciate prevede che possono accedere alla detrazione 90% gli  edifici esistenti, o parti di essi, di qualsiasi categoria catastale, compresi quelli strumentali, che sorgono nelle zone classificate dagli strumenti urbanistici come A o B ai sensi del DM 1444/1968.   Le zone A sono le parti del territorio interessate da agglomerati urbani che rivestono carattere storico, artistico o di particolare..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/06/2020 - Ridurre il numero dei titoli abilitativi; favorire le demolizioni e ricostruzioni; eliminare la procedura dell’autorizzazione sismica preventiva; istituire il fascicolo del fabbricato; istituire la certificazione di sostenibilità degli immobili.   Sono alcune delle novità in arrivo con la revisione del Testo Unico dell’Edilizia (DPR 380/2001) che l’apposito tavolo tecnico istituito presso il Consiglio Superiore dei lavori pubblici, sta per completare. Si prevede che il testo sia ultimato entro luglio.   Questo atteso aggiornamento arriva dal Ministero delle Infrastrutture, in risposta ad una interrogazione della deputata Chiara Braga che chiedeva notizie dello stato di avanzamento dei lavori di modifica del TU Edilizia, con particolare riferimento alle misure per favorire la rigenerazione e la riqualificazione dei centri urbani.   Il Ministero ha risposto che il tavolo tecnico ha predisposto una bozza di provvedimento,..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/06/2020 - Durante una ristrutturazione cambiare il pavimento è una scelta molto comune, dettata sia da motivi estetici - difficilmente in una casa da mettere a nuovo si mantiene un pavimento datato, tranne se la vetustà non sia sinonimo di pregio e bellezza - ma anche da motivi pratici e funzionali come la demolizione dei muri e una nuova distribuzione degli spazi e il rifacimento degli impianti. Pavimento ex novo o in sovrapposizione? Questo è il dilemma! Si presuppone che un pavimento in sovrapposizione determini minori costi e minori tempi di lavorazione. È sempre possibile sovrapporre? Non sempre, solo la coesistenza di determinate condizioni permette di intraprendere questa strada. Pavimenti in ceramica, legno, laminato, PVC, resina o vinile, possono essere tutti posati in sovrapposizione, ognuno con un metodo di posa differente che vedremo in seguito, ma hanno in comune un’operazione preliminare alla sovrapposizione: la verifica del supporto,..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/06/2020 – L’Agenzia del Demanio ha pubblicato un nuovo bando in Bim per la riqualificazione dell’ex caserma Papa a Brescia che sarà trasformata in un nuovo Polo logistico dove concentrale le attività amministrative di diversi uffici pubblici.   Riqualificazione in Bim: il bando per l’ex caserma Papa L’appalto ha per oggetto i servizi di progettazione definitiva ed esecutiva, con restituzione in modalità BIM, direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione per gli interventi di rifunzionalizzazione dell’edificio.   I lavori da eseguire mirano alla riconversione funzionale del comparto edilizio in servizi istituzionali, previa bonifica/gestione dei riporti storici del sottosuolo dell’intera area. L’immobile, edificato negli anni 30, si sviluppa per circa 40 mila mq; considerante le ampie dimensioni del bene, l’ex caserma, una volta ultimati i lavori, ospiterà..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/06/2020 - Utilizzare gli scarti dell’industria siderurgica e del cemento per ‘immagazzinare’ anidride carbonica e, contemporaneamente, produrre materiali di qualità e a basso costo da impiegare in edilizia e nella cantieristica stradale. È questa una delle nuove frontiere della ricerca ENEA nel campo della separazione, riutilizzo e confinamento della CO2 (CCUS - carbon capture, utilization and storage), che sarà testata nell’impianto pilota ZECOMIX presso il Centro Ricerche ENEA Casaccia (Roma). Anche grazie a queste attività ZECOMIX è stato inserito come infrastruttura di ricerca nel progetto europeo ECCSELERATE, finanziato con circa 3,5 milioni nell’ambito del programma Horizon2020. Oltre a ENEA, gli altri partner italiani del progetto sono Sotacarbo, Università di Bologna - Dipartimento di Ingegneria civile, chimica, ambientale e dei Materiali - e Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/06/2020 – Definite le regole per richiedere il contributo a fondo perduto, introdotto dal Decreto Rilancio e destinato a imprese e partite Iva. I professionisti ordinistici, iscritti alle Casse di previdenza private, al momento sono esclusi dall'agevolazione, ma una serie di emendamenti, segnalati in Commissione Bilancio della Camera, potrebbe includerli tra i beneficiari. Le regole sulle modalità con cui ottenere il contributo sono state definite con il provvedimento 10 giugno 2020 dell’Agenzia delle Entrate, attuativo del DL 34/2020.    Contributo a fondo perduto, i beneficiari Possono ottenere il contributo a fondo perduto le imprese, le partite Iva e i titolari di reddito agrario, in attività alla data di presentazione dell’istanza per l’ottenimento del contributo, che rispettino due requisiti: - aver conseguito nel 2019 ricavi o compensi fino a 5 milioni di euro; - aver conseguito, ad aprile 2020, un ammontare di fatturato..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/06/2020 – Il superbonus 110%, in arrivo con il Decreto Rilancio, metterà in moto i lavori dopo il periodo di fermo forzato causato dall’emergenza Coronavirus. Questo è l’obiettivo della misura, che però deve vincere due scogli: la liquidità delle famiglie e delle imprese, ma anche i potenziali intoppi che si annidano nei meccanismi di cessione del credito e sconto in fattura.   Per questi motivi, le forze politiche hanno segnalato una serie di emendamenti al ddl di conversione del DL Rilancio. Le proposte sono all’esame della Commissione Bilancio della Camera.   Sconto in fattura e cessione del credito nel Decreto Rilancio In base al Decreto Rilancio, il contribuente che realizza i lavori, invece di usufruire della detrazione fiscale, può optare per lo sconto in fattura o la cessione del credito. Nel primo caso, il fornitore anticipa l’importo dei lavori, ma poi recupera il 110% sotto forma di credito di..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/06/2020 – Per garantire un’adeguata sicurezza è fondamentale porre attenzione alla scelta delle serrature per porte e finestre, che costituiscono la prima barriera contro i ladri.    Ad oggi, le serrature per porte e finestre blindate sono di diversi tipi ed ognuna di esse presenta delle caratteristiche differenti. Ad esempio ci sono serrature con cilindro di sicurezza e chiavi realizzate con fresature millimetriche oppure con serrature con apertura a codice o biometrica che permette solamente alle persone autorizzate di aprire la serratura. Esistono anche serrature con blocco antieffrazione caratterizzate da un sistema che blocca un eventuale tentativo di forzatura e impedisce ai ladri di entrare in casa.   Serrature Tra le serrature per porte e finestre c’è Serratura a 3 punti di chiusura di Schüco con spinotti e ganci a rotazione e possibilità di protezione antieffrazione fino alla classe WK3.   Un..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/06/2020 - Nell’attuale, difficile e complesso scenario aperto dall’emergenza coronavirus, l’inaugurazione del Master City School per il governo della città complessa rappresenta un atto di fiducia nel futuro. L’inaugurazione, resa possibile grazie alla tecnologia offerta dalla didattica online, ha visto una cospicua partecipazione di corsisti ma anche di docenti, esperti e professionisti collegati in streaming da diverse regioni d’Italia. Il Master s’inserisce nell’ambito del più ampio programma «SUM-School of Urban Management», scuola manageriale di cultura organizzativa civica urbana ideata e fondata da Gianfranco Dioguardi per formare funzionari, ordinari e dirigenziali, a nuove competenze professionali necessarie per governare la complessità che caratterizza, in misura crescente, le città del Terzo millennio. Il Master è rivolto ad amministratori pubblici (dirigenti, funzionari ordinari,..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/06/2020 – La riqualificazione in chiave antisismica degli immobili dello Stato offre opportunità ai progettisti, che entro il mese di giugno potranno presentare la offerte per la partecipazione a 6 gare bandite dall'Agenzia del Demanio nelle Regioni del Centro-Sud.   Basilicata, verifica sismica e diagnosi energetica in BIM Il 19 giugno scadono i termini per la presentazione delle offerte relative alla verifica della vulnerabilità sismica e la diagnosi energetica di 4 immobili statali situati in Basilicata. Il servizio di ingegneria e architettura consiste nel supporto al RUP per la verifica del processo e dei modelli realizzati in modalità BIM nell’ambito del servizio di verifica della vulnerabilità sismica, diagnosi energetica, rilievo geometrico, architettonico, strutturale, impiantistico da restituire in modalità BIM e progettazione di fattibilità tecnico economica da restituire in modalità BIM. L’incarico,..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/06/2020 - Sarà accreditata oggi da Inarcassa a ingegneri e architetti la mensilità di aprile del bonus da 600 euro.   Lo ha deciso ieri la Cassa di previdenza con deliberazione d’urgenza del Presidente Giuseppe Santoro, autorizzando il pagamento dell’indennità per il mese di aprile a 99.632 professionisti che l’hanno già percepito a marzo, per un totale di 59.779.200 euro.   La somma - sottolinea la nota - verrà anticipata da Inarcassa, come già avvenuto per la precedente mensilità. Le richieste di indennità presentate dai nuovi beneficiari, correttamente inoltrate dall’8 giugno all’8 luglio, saranno progressivamente liquidate in tranche successive secondo l’ordine cronologico di arrivo.   Bonus 600 euro, le domande dei nuovi beneficiari Ricordiamo, infatti, che il DM 29 maggio 2020 del Ministero del Lavoro e delle..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/06/2020 – Il Fascicolo di fabbricato si riaffaccia tra le proposte per rendere più sicuro ed efficiente il patrimonio edilizio italiano. Un emendamento del M5S al Decreto Rilancio propone di istituirlo per gli immobili privati che accedono all’ecobonus e al sismabonus e di incentivarlo con la nuova detrazione potenziata al 110%.   Fascicolo di fabbricato, torna l’ipotesi per la sicurezza Per individuare e programmare gli interventi di riqualificazione energetica, adeguamento antisismico, manutenzione e ristrutturazione edilizia e garantire nel tempo le qualità tecnico-prestazionali e di sicurezza degli edifici, l’emendamento propone l’istituzione del Fascicolo di fabbricato per gli immobili di proprietà privata che abbiano accesso all’ecobonus e al sismabonus.   Il Fascicolo, che diventerebbe quindi obbligatorio, dovrebbe contenere tutte le informazioni relative allo stato di agibilità e di sicurezza dell’immobile,..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/06/2020 – Estensione del Superbonus al 2022, o addirittura al 2025, inclusione di alberghi e tutte le seconde case, tranne quelle di lusso, agevolazione delle spese per la diagnosi energetica e sismica, anche non seguita dai lavori. Sono alcune delle proposte contenute nei 1294 emendamenti segnalati al Decreto Rilancio, su cui la Commissione Ambiente della Camera inizia ora il confronto.   Superbonus, proroga al 2022 (o al 2025?) Un gran numero di emendamenti chiede la proroga della durata del superbonus, che il DL 34/2020 ha fissato al 31 dicembre 2021. Le ipotesi spaziano dal più realistico 2022, proposto e annunciato già nei giorni scorsi, da vari esponenti della maggioranza, al 2023 o 2025, chiesti dalle opposizioni. Un orizzonte di lungo periodo sarebbe di sicuro utile alla programmazione degli interventi che, soprattutto in condominio, spesso richiedono procedure complesse, ma è più probabile che passi una soluzione compatibile con le..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/06/2020 – La termografia è un’analisi diagnostica del manufatto edilizio non distruttiva, utilizzata nella certificazione energetica e molto anche nel restauro, in ambito sia industriale che edilizio-architettonico. L’indagine termografica essendo “non distruttiva”, non richiede interventi invasivi come carotaggi, perforazioni o tagli. È un ottimo strumento per scovare le cause del degrado che affliggono la propria abitazione. Inoltre, è una perfetta alleata per ripristinare il comfort abitativo e combattere l’inquinamento indoor, ma è importante affidarsi ad un professionista specializzato in termotecnica e che operi con la strumentazione idonea.   Analisi Termografica, i principi basilari La termografia può essere attiva o passiva. La scelta dell’una o dell’altra dipende dagli obiettivi dell’indagine. Sono tipologie di indagine completamente diverse tra di loro nel metodo..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/06/2020 – I progettisti che lavorano nei cantieri in tempi di Covid 19 rischiano di essere penalizzati due volte: non solo hanno il gravoso compito di verificare e vigilare sui presidi di sicurezza in mancanza di regole chiare ma sembra siano stati esclusi dalle tutele previste per i lavoratori dipendenti e autonomi. A riaccendere i riflettori sulla questione della sicurezza in cantiere e sul ruolo dei progettisti è Marco Becucci, presidente di Inarsind Toscana Centro, il sindacato che raccoglie le istanze di ingegneri e architetti liberi professionisti della regione.   Sicurezza in cantiere: regole poco chiare per i progettisti? Per il presidente di Inarsind Toscana Centro, allo stato attuale nei cantieri non ci sono indicazioni concrete e specifiche su chi debba vigilare, su cosa e come si debba vigilare e come si debba gestire l’esito della vigilanza sulla salute dei lavoratori.     Ma soprattutto, secondo Becucci, i progettisti in..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/06/2020 – Professionisti, autonomi, imprese e artigiani potranno ottenere un prestito massimo garantito al 100% dallo Stato fino a 30 mila euro per far fronte alla crisi economica dovuta al Coronavirus.    A prevederlo la Legge 40/2020, di conversione del Decreto Liquidità, che ha modificato e potenziato del Fondo di Garanzia per le Pmi.   Prestiti per professionisti: fino a 30 mila euro in 10 anni Il provvedimento potenzia, fino al 31 dicembre 2020, il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, in deroga alla disciplina ordinaria.   In particolare, alza da 25 mila euro a 30 mila euro la soglia dei finanziamenti, a favore di PMI e piccoli professionisti danneggiati dall’emergenza, con copertura statale al 100% e senza procedura di valutazione.   Inoltre, estende da 6 a 10 anni la durata dei finanziamenti garantiti e ridetermina il tasso di interesse da applicare.     Infine, si consente un adeguamento,..
Continua a leggere su Edilportale.com

10/06/2020 – Rendere le ristrutturazioni efficienti non solo in termini di risparmio energetico, ma anche di convenienza economica, per attrarre capitali e decarbonizzare gli edifici entro il 2050. Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame definitivo, il decreto che recepisce nell’ordinamento italiano la Direttiva 2018/844/UE sull’efficienza energetica in edilizia. In realtà, i termini per il recepimento della direttiva sono scaduti a marzo 2020, ma l'emergenza causata dalla pandemia da Coronavirus ha impegnato l'Esecutivo su altri fronti e adesso si cerca di recuperare terreno.   Prestazione energetica in edilizia, edifici a emissione zero entro il 2050 Il decreto legislativo approvato dal CdM punta ad ottenere edifici ad emissione zero entro il 2050 introducendo nel Piano nazionale integrato per l’energia e il clima una strategia di lungo termine per sostenere la ristrutturazione del parco nazionale degli edifici..
Continua a leggere su Edilportale.com

09/06/2020 – Strade, scuole, messa in sicurezza del territorio, ricostruzione post-sisma, edilizia sanitaria, riqualificazione energetica degli alloggi pubblici e opere nel settore della cultura. Sono le grandi aree che saranno ridisegnate dal programma “Ripartire veloci”, messo in campo dalla Regione Lazio.   Infrastrutture, il programma ‘Ripartire veloci’ da 2 miliardi di euro Il programma, presentato dal presidente della Regione, Nicola Zingaretti, consiste in un piano di investimenti da 2 miliardi di euro, che finanzieranno la realizzazione di opere pubbliche in tutta la Regione.   Nei prossimi mesi si prevede l’apertura di 2mila cantieri, di cui 400 da avviare entro il mese di giugno, con uno stanziamento iniziale di 270 milioni di euro.   Viabilità, ferrovie e mobilità sostenibile saranno le principali aree di intervento, ma sarà riservata attenzione anche alla riqualificazione e il rafforzamento del..
Continua a leggere su Edilportale.com

09/06/2020 – Grazie ai poteri speciali conferiti ai Sindaci, gli Enti locali avranno uno strumento in più per garantire che gli interventi per l’edilizia scolastica si svolgano rapidamente e in tempi utili per l’avvio del prossimo anno scolastico.   A prevederlo la Legge di conversione del Decreto Scuola che definisce le linee guida per riportare gli studenti a scuola, in presenza e in sicurezza.   Edilizia scolastica: poteri speciali ai Sindaci Il provvedimento prevede che, al fine di garantire la rapida esecuzione di interventi di edilizia scolastica, anche in relazione all’emergenza da COVID-19, fino al 31 dicembre 2020 i sindaci e i presidenti delle province e delle città metropolitane potranno operare con poteri commissariali.   Ad esempio, per le occupazioni di urgenza e per le espropriazioni delle aree occorrenti per l’esecuzione degli interventi di edilizia scolastica, i sindaci e i presidenti delle province..
Continua a leggere su Edilportale.com

09/06/2020 - Un’Italia più forte, resiliente ed equa. È questo l’obiettivo del Piano per il rilancio ‘Italia 2020-2022’ consegnato ieri al premier Giuseppe Conte dalla task force di esperti in materia economica e sociale guidata da Vittorio Colao, che costituirà una traccia di discussione negli Stati Generali dell’Economia che il Governo sta organizzando per i prossimi giorni.   Un Piano in 6 capitoli: Imprese e Lavoro, Infrastrutture e Ambiente, Turismo, Arte e Cultura, P.A., Istruzione, Ricerca e Competenze, Individui e Famiglie.    La prima delle azioni indicate in tema di Imprese e Lavoro è quella di escludere il ‘contagio Covid-19’ dalla responsabilità penale del datore di lavoro per le imprese non sanitarie (esclusione già decisa con il decreto Liquidità) e di neutralizzare fiscalmente, in modo temporaneo, il costo di interventi organizzativi (ad es. turnazione, straordinari)..
Continua a leggere su Edilportale.com

09/06/2020 – Anche i professionisti forfetari possono fruire del credito d’imposta 60% per affitti previsto dall’articolo 28 del Decreto Rilancio.   A spiegarlo l’Agenzia delle Entrate nella Circolare 14/E che fornisce i primi chiarimenti sull’utilizzo della misura agevolativa. Inoltre, con la Risoluzione 32/E, l’Agenzia ha istituito il codice tributo che consente la compensazione con modello F24.   Credito d’imposta 60% affitti: requisiti per accedere La circolare esplicita i requisiti per beneficiare della misura; possono fruirne i professionisti con ricavi o compensi non superiori a 5 milioni di euro nel periodo d'imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto Rilancio.   Di conseguenza, l’Agenzia specifica che sono inclusi anche i professionisti che hanno optato per il regime forfettario.   Il credito d’imposta spetta a condizione che i soggetti esercenti attività..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/06/2020 - Durante la ristrutturazione della propria casa, quando arriva il momento di scegliere i rivestimenti, si innesca un mix di emozioni tra entusiasmo e smarrimento perché si tratta di una scelta molto importante che determinerà il carattere e lo stile della propria abitazione. Al tempo stesso, la gamma di prodotti disponibili sul mercato è così ampia da creare difficoltà nella scelta. Tra i rivestimenti ci sono i materiali ceramici, comunemente definiti piastrelle. Le piastrelle sono prodotte in varie forme, colori, e dimensioni. Esistono tipologie per pavimento o rivestimento a parete. Possono essere smaltate o nel colore naturale dell’argilla, con motivi neoclassici o ultramoderni; possono avere finiture matt o glossy, o con suggestive superfici tridimensionali, vanno dai colori neutri a tonalità accese. Quando si sceglie una piastrella, il valore estetico è sicuramente un fattore trainante..
Continua a leggere su Edilportale.com