Flash News: Edilizia

01/06/2020 – Quali sono le procedure corrette da seguire per aggiornare i piani di sicurezza secondo i nuovi Protocolli covid-19? Come verificare che gli impianti siano sicuri e salubri? Come effettuare in sicurezza i sopralluoghi necessari per le valutazioni immobiliari?   A spiegarlo il vademecum del Consiglio Nazionale Periti Industriali (CNPI) che raccoglie i provvedimenti esistenti e i regolamenti anti-Covid e supporta i professionisti nei diversi settori di attività, soprattutto in quelle legate all’edilizia e alla termotecnica.   Come gestire la sicurezza in cantiere Il CNPI ricorda che gli obblighi non riguardano solo il datore di lavoro ma anche tutti i professionisti che a vario titolo lavorano e vigilano in cantiere. Uno di questi è il coordinatore per la sicurezza che dovrà provvedere ad inserire nel PSC le profilassi anti-contagio previste dai Decreti e dovrà soprattutto valutare la concreta applicabilità al cantiere..
Continua a leggere su Edilportale.com

01/06/2020 – Semplificazione del Codice Appalti, tempi ridotti per ottenere i permessi edilizi, commissari per le opere da completare. Saranno questi i contenuti del Decreto Semplificazioni, che il Governo sta per approvare, anche se non è ancora chiara la portata che avranno queste misure. Non sono ad esempio state definite le opere prioritarie da completare, nè i poteri che potranno esercitare i commissari. Nel frattempo, le imprese chiedono di fare presto, ma anche di garantire i controlli sulla qualità.   DL Semplificazioni, tempi ridotti per gli appalti Durante l’audizione informale, svolta in videoconferenza il 26 maggio in Commissione Lavori Pubblici del Senato, la Ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, ha spiegato che il Decreto Semplificazioni, in arrivo nei prossimi giorni, supererà le criticità interpretative del Codice Appalti, che troppo spesso danno origine a contenziosi nelle fasi di esecuzione dei contratti.   Saranno..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/05/2020 - Lo scopo principale di una casa dovrebbe essere quello di offrire un riparo confortevole che garantisca un senso di benessere psico-fisico a chi lo abita. Il comfort abitativo si realizza quando si raggiunge il benessere igrotermico, acustico e visivo. Nello specifico il benessere igrotermico è il raggiungimento di un microclima domestico in cui il soggetto non sente né caldo e né freddo, ovvero quella “condizione mentale di soddisfazione nei confronti dell’ambiente termico” (UNI ISO EN 7730). Un corretto grado di umidità relativa (UR) garantisce adeguati livelli di benessere igrotermico invernale ed estivo; contiene gli effetti dell’umidità di condensazione ed evita la formazione di muffe, che è tra le principali cause dell’inquinamento indoor. La ventilazione è finalizzata a controllare il grado di umidità relativa oltre che ad..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/05/2020 – L’Agenzia del Demanio ha pubblicato un nuovo bando per la verifica sismica in Bim di alcuni immobili nel Lazio.   Il bando da 1.043.528 euro ha come criterio di aggiudicazione quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il termine per la presentazione delle domande è stato fissato alle ore 12:00 del 30 giugno 2020.   Consulta il bando completo   Verifiche in BIM: cosa prevede il bando Il bando ha per oggetto l’affidamento di un servizio attinente all’architettura ed ingegneria finalizzato ad acquisire servizi di verifica della vulnerabilità sismica, diagnosi energetica, rilievo geometrico, architettonico, tecnologico ed impiantistico da restituire in modalità BIM. È prevista, inoltre, la progettazione di fattibilità tecnico-economica da restituire in modalità BIM.   In gare ci sono i beni, di proprietà dello Stato, situati a nella regione Lazio (esclusa..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/05/2020 – Agevolare gli interventi di sistemazione a verde e il teleriscaldamento con il superbonus al 110%. La richiesta è stata avanzata dalla Federazione industrie, prodotti, impianti, servizi e opere specialistiche per le costruzioni (Finco), che ha proposto a Governo e Parlamento un emendamento al Decreto Rilancio.   Bonus verde, Finco chiede superbonus 110% Finco ritiene che il bonus verde non sia molto utilizzato perché strutturato in modo inadeguato, ma che, se rivisto, ricoprirebbe un ruolo decisivo nei processi di adattamento delle città all’emergenza Covid (grazie alla creazione di aree verdi utili ad evitare gli assembramenti) e per il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità, riduzione delle temperature, risparmio energetico, regimentazione delle acque reflue e sostenibilità dell’abitare.   Per questo motivo, Finco propone di elevare al 110% la detrazione per gli interventi di sistemazione a verde,..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/05/2020 - Con il Decreto Rilancio del 19 maggio, il Governo ha innalzato per il 2020 la percentuale del Bonus Pubblicità e abolito il calcolo sul valore incrementale dell’investimento. Il credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari, in questo modo, passa dal 30% al 50% rispetto a quanto approvato con il precedente DL “Cura Italia” del 17 marzo 2020. L’obiettivo? Aiutare aziende e professionisti a promuovere la propria attività incentivando gli investimenti pubblicitari su giornali quotidiani e periodici (digitali o cartacei) e su emittenti televisive e radiofoniche locali o nazionali (analogiche o digitali).   Bonus pubblicità, cos’è? Si tratta di un’agevolazione fiscale statale introdotta ed erogata sotto forma di credito d'imposta, da utilizzare in un’unica soluzione ed esclusivamente in compensazione sul Modello F24. Grazie al Bonus Pubblicità, infatti, il 50% delle spese..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/05/2020 - Dotare gli immobili di certificazione statica da allegare ai documenti di compravendita insieme con l’APE; rendere obbligatoria l’assicurazione contro i danni da eventi sismici con premio proporzionale al livello di sicurezza sismica dell’edificio; consentire la detrazione delle relative spese nell’ambito del sismabonus.   Le proposte arrivano dalla Rete delle Professioni Tecniche (RPT), da anni impegnata sul tema della prevenzione sismica e, in particolare sulla redazione di un Piano incentrato sull’attività di monitoraggio che consenta di conoscere lo stato di salute dei fabbricati e la sua evoluzione nel tempo, al fine di intervenire per migliorare la prestazione sismica dell’edificio. In questi giorni - si legge nel comunicato - RPT ha aggiornato il ‘Piano di prevenzione del rischio sismico’ alle novità relative al sismabonus, strumento che consente ai privati di aumentare il livello di sicurezza..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/05/2020 – Se, da una parte, i superbonus sono stati ideati per dare nuovo impulso al settore edile, dall’altra le responsabilità gravanti sui professionisti e i meccanismi per la cessione del credito potrebbero creare qualche ostacolo.   A metterlo in evidenza è la Federazione industrie, prodotti, impianti, servizi e opere specialistiche per le costruzioni (Finco) in un documento contenente alcune proposte di modifica al Decreto Rilancio.   Superbonus, troppe responsabilità dei professionisti Finco mette in evidenza le criticità derivanti dalle responsabilità dei professionisti, che, in base al DL Rilancio, sono chiamati ad asseverare, oltre ai risultati raggiunti con gli interventi, la congruità delle spese sostenute in relazione ai lavori agevolati. I tecnici sono colpiti con una sanzione da 2mila a 15mila euro per eventuali attestazioni e asseverazioni infedeli e hanno l’obbligo di stipulare..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/05/2020 - La sicurezza e la privacy delle abitazioni sono sempre più ricercate dalla committenza privata; per questo è necessario progettare un adeguato sistema di recinzione e di cancelli di ingresso che possa anche risultare esteticamente gradevole.   I fattori da tenere in considerazione per scegliere la perimetrazione giusta sono molteplici e variano a seconda del contesto nel quale si opera.     Recinzioni e perimetrazioni: cosa considerarenella scelta  Una recinzione deve soddisfare principalmente due requisiti che si dovranno controbilanciare a seconda della situazione in cui si opera: sicurezza ed estetica. Per una casa isolata e distante dal centro abitato sarà necessario porre maggiora attenzione al fattore sicurezza, optando per soluzioni antieffrazione dedicate. Per una casa ben integrata nel tessuto urbano la componente estetica potrebbe essere più rilevante.   Nella progettazione di un sistema di perimetrazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/05/2020 - Il Consiglio regionale della Toscana ha approvato la legge sull’equo compenso delle prestazioni erogate dai professionisti nei confronti sia della pubblica amministrazione che dei privati.   “Con la norma approvata - commenta l’assessore alla presidenza della Toscana Vittorio Bugli, che aveva presentato in giunta la proposta assieme al presidente Rossi - sarà rafforzato il divieto di prevedere corrispettivi costituiti da forme di sponsorizzazione o da mero rimborso delle spese sostenute”.   “Non sarà consentito - aggiunge Bugli - il ricorso a criteri di valutazione delle offerte che alterino l'equilibrio tra le prestazioni professionali rese e il compenso riconosciuto e ai professionisti dovranno essere riconosciuti compensi proporzionati alle prestazioni fornite, con tempi di pagamento certi”.   Le prestazioni - si legge ancora nel comunicato - dovranno essere remunerate in proporzione alla quantità,..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/05/2020 - Nei primi 4 mesi del 2020 gli ingegneri hanno registrato una riduzione del 24% del fatturato e del 60% dell’attività professionale. Il preoccupante quadro emerge dall’indagine sulle conseguenze del lockdown condotta dal Centro Studi CNI tra gli iscritti all’Albo degli Ingegneri.   Si tratta di una stima di massima ma l’indagine indica chiaramente che il primo quadrimestre si è chiuso con un pesante segno meno: per il 75% dei rispondenti, il quadrimestre si è chiuso con una riduzione del volume d’affari rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente e la quota più elevata di rispondenti, ovvero il 33%, ha indicato che la riduzione è stata superiore al 30%. Per il 9,3% vi è stato un incremento e per il 15% il fatturato è rimasto stabile.    Per metà dei professionisti intervistati tra due mesi, in mancanza di provvedimenti efficaci, le risorse liquide per poter..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/05/2020 - Estendere il superbonus 110% alle seconde case situate negli antichi borghi di montagna e nei centri storici delle città, e alle persone giuridiche che hanno attività nei condomini. Lo chiede Uncem, l’Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani.   “Il super-ecobonus al 110% per l’efficientamento energetico e l’adeguamento antisismico delle abitazioni, e l’eco-bonus e il sisma-bonus destinato ai condomìni, contenute nel Decreto Rilancio all’articolo 119 - afferma Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem -, sono misure importanti e strategiche per far ripartire l’Italia della Fase 2 con un modello di sviluppo green e smart”.   “Ma se vogliamo dare maggiore forza e impulso a questa iniziativa e coinvolgere l’intero comparto delle PMI - prosegue Bussone -, occorre estendere questi benefici anche alle seconde case, a cominciare da quelle negli antichi borghi alpini..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/05/2020 – Il Governo potrebbe estendere l’orizzonte temporale del superbonus 110% di un anno, portando la scadenza al 2022.   Ad anticiparlo il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Riccardo Fraccaro nel corso del webinar sul superbonus 110% organizzato da Ance in cui ha espresso la volontà di migliorare la misura in sede di conversione del Decreto Rilancio.      Superbonus 110%: ipotesi di estenderlo al 2022 Nel corso del convegno, Ance ha fatto notare come gli adempimenti richiesti per usufruire dell’agevolazione mal si conciliano con il termine del 2021; infatti, i tempi per l’approvazione delle delibere condominiali, per l’affidamento degli incarichi di progettazione e realizzazione, non sono sempre rapidi.   Di conseguenza, Ance ha chiesto al Governo di estendere la misura almeno al 2023 in modo tale da permettere a tutti i condomini di eseguire i lavori senza incertezze e a regola d’arte. Fraccaro..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/05/2020 - La presenza di muffe è uno tra gli elementi principali dell’inquinamento indoor. Oltre che totalmente antiestetiche, sono malsane, infatti, possono causare, agli abitanti della casa, senso di stanchezza, allergie e irritazioni alle vie respiratorie. Pertanto, è necessario affrontarla subito, fare dei trattamenti idonei per eliminare prontamente tutte le spore. Gli ambienti umidi sono l’habitat preferito dai batteri che naturalmente sono presenti nell’area. Quando questi microrganismi attecchiscono sulle superfici proliferano tramutandosi in muffa. Nel focus Tinteggiare casa, guida alla scelta si è detto che tra le pitture per interni vi sono anche le pitture antimuffa, esse non prevengono la formazione della muffa sui muri della casa ma sono utilizzate negli interventi di bonifica degli stessi. Invece, per prevenire e contrastare il proliferare della muffa bisogna conoscere la causa che origina..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/05/2020 – Invitalia ha pubblicato un bando di gara per l’affidamento del servizio di rilevamento e di censimento del Parco Reale e del Giardino Inglese della Reggia di Caserta. Il bando ha un importo di 522.567,78 euro. Il criterio di aggiudicazione è quello dell'offerta economicamente più vantaggiosa. Le offerte possono essere inviate entro le ore 11:00 del 23 giugno 2020.  Consulta il bando completo   Reggia di Caserta: cosa prevede il bando di rilevamento Il bando ha l’obiettivo di restituite l’esatta cognizione del patrimonio arboreo e vegetale, delle architetture e degli impianti del Parco Reale attraverso rilievi topografici.   Le attività comprese nell’appalto, infatti, sono finalizzate all’acquisizione di dati atti a fornire una base conoscitiva digitale georeferenziata del Parco Reale, in particolare del Giardino inglese, ad un’adeguata scala di rappresentazione estesa a..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/05/2020 – In caso di contagio da Coronavirus, il datore di lavoro non sarà ritenuto automaticamente responsabile. È il frutto di un emendamento al disegno di legge “Liquidità”, approvato dopo un confronto sul rischio di punire imprese in regola con i protocolli di sicurezza.   Contagio da Covid, cosa prevede l’emendamento I datori di lavoro che si attengono ai protocolli di sicurezza per la riapertura dei cantieri e degli altri settori produttivi saranno considerati in regola con gli obblighi di tutelare le condizioni di sicurezza sul lavoro.   L’emendamento è stato in un certo senso anticipato dalla Circolare 22/2020, con cui l’Istituto nazionale per la prevenzione degli infortuni sul lavoro (INAIL) ha dato una sua interpretazione all’equiparazione tra infortunio e contagio da Covid negli ambienti di lavoro. Posto che è difficile provare con certezza quale sia l’origine del contagio,..
Continua a leggere su Edilportale.com

27/05/2020 - Per i professionisti e le Partite Iva a basso reddito, la Regione Puglia ha messo a punto ‘START, sostegno al reddito per la ripartenza’, una misura straordinaria a fondo perduto da 125 milioni di euro.   Attraverso la riprogrammazione dei fondi europei, la Regione ha approvato la manovra economica anti Covid 19 da 750 milioni di euro, che comprende la misura destinata ai lavoratori autonomi, partite IVA e professionisti che, a causa del lockdown, si sono impoveriti e sono in difficoltà con la ripartenza.   Professionisti, la Puglia stanzia 125 milioni di euro La platea beneficiaria della misura START riguarderà: - professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa: in tale categoria rientra il numeroso popolo delle partite IVA costituito da lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata INPS e privi di tutela da parte del sistema privatistico delle professioni riconosciute (25 mila circa); -..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/05/2020 - “Questo momento molto delicato per il nostro Paese potrebbe essere l’occasione per attuare quelle riforme attese da tempo e in grado di farci ripartire più efficienti di prima. Per questo motivo, le SOA, vogliono sottoporre all’attenzione del Governo un progetto che intende coniugare la semplificazione burocratica al mantenimento di elevati standard di garanzia della legalità e dell’efficiente utilizzo delle risorse pubbliche”.   È quanto dichiara Tiziana Carpinello, Presidente di UNIONSOA - l’Associazione Nazionale Società Organismi di Attestazione.   Per contribuire attivamente al dibattito sul decreto semplificazioni che il Governo dovrebbe approvare nelle prossime settimane, l’Associazione ha inviato al Presidente del Consiglio Conte e ai Ministri De Micheli, Pisano e Dadone una nota nella quale avanza le sue proposte per riformare le procedure di gara per l’affidamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/05/2020 – La nuova regola tecnica verticale (RTV) per le autorimesse con superficie lorda utile superiore a 300 mq entrerà in vigore il 19 novembre 2020.   È stato, infatti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 15 maggio 2020 che contiene la nuova RTV che sostituisce integralmente il capitolo V.6 -Autorimesse della sezione V dell'allegato 1 al DM 3 agosto 2015.   Prevenzione incendi autorimesse: cosa prevede la RTV Il provvedimento dà la definizione di ‘autorimessa’ e di superficie lorda utile dell'autorimessa; inoltre, classifica le autorimesse in relazione a: caratteristiche prevalenti degli occupanti; superficie lorda; quota di tutti i piani. Tra i garage coinvolti dalla norma anche quelli in condominio.    Spiega anche come effettuare la valutazione del rischio e adottare le strategie antincendio. In più, definisce la classe di resistenza al fuoco delle..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/05/2020 - I cantieri hanno ripreso l’attività ormai da più di tre settimane. Ma come sta andando, tra distanziamento, DPI, e test sierologici?   Non bene, secondo CG Edilcoop, società cooperativa nel settore dell’edilizia, e Cari Costruzioni, impresa edile, che fanno un primissimo bilancio della loro attività in uno scenario completamente diverso rispetto a marzo, tra nuovi obblighi e nuove normative.   Tra gli aspetti spinosi della ripartenza, segnalano la questione del contenimento del contagio nei cantieri e del distanziamento sociale. “La raccomandazione per la popolazione è di mantenere un metro di distanza interpersonale in condizioni di normalità, che sale a 2 metri in caso di sforzo fisico, come nella corsa. Ne consegue che, anche tra coloro che lavorano presso cantieri edili, il distanziamento dovrebbe essere di 2 metri, condizione impossibile da realizzare, che viene compensata con l’utilizzo..
Continua a leggere su Edilportale.com

26/05/2020 - Incentivare maggiormente la sostituzione dei serramenti. La proposta, lanciata dalle associazioni italiane rappresentative del settore dei prodotti e degli impianti per la riqualificazione energetica, è stata formulata sotto forma di emendamento al Decreto “Rilancio (DL 34/2020) e inviata a Governo e Parlamento perché qualcuno se ne faccia promotore durante l’iter di conversione in legge.   Superbonus, la proposta per serramenti e schermature solari La proposta mira ad elevare dal 50% al 70% la detrazione fiscale riconosciuta per gli interventi di sola sostituzione di serramenti e schermature solari effettuati dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021. L’emendamento propone anche l’accorciamento dei tempi di rimborso da dieci a cinque anni.   Per compensare gli effetti della misura, le Associazioni propongono di abbassare da 6 mila euro a 30mila euro il valore massimo della detrazione fiscale.   A firmare la richiesta..
Continua a leggere su Edilportale.com

25/05/2020 - Durante il lockdown i balconi hanno ritrovato un proprio ruolo. “Un ruolo fondamentale per la sopravvivenza, poter stare all'esterno, insomma uscire dalla casa”, ha detto Ugo La Pietra. Una casa con un balcone o un piccolo terrazzo possiede uno spazio domestico in più, una stanza open air. Esso diventa la metafora urbana del giardino di una villa suburbana. Giardino in balcone, progettare lo spazio aperto La zona da allestire va pensata come se fosse un piccolo giardino con superfici orizzontali - il prato che diventa pavimento - ed elementi verticali, alberi, siepi che diventano le pareti e le piante in vaso. I tre elementi progettuali da considerare sono quindi pavimento, pareti e singoli elementi. Lo stile dell’area all’aperto deve essere coerente con lo stile della casa, rustico ed informale – essenziale e moderno – classico ed elegante – stile mediterraneo. Materiali, arredi, e piante devono essere..
Continua a leggere su Edilportale.com

25/05/2020 - Province e Città Metropolitane hanno tempo fino al 15 luglio per presentare la domanda di ammissione al Fondo Progettazione Enti Locali. Lo fa sapere, con un comunicato, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.   I fondi ammontano complessivamente a 17.412.500 euro e sono quelli previsti per il 2020 dal DM 46 del 18 febbraio 2019.   Per presentare le domande di ammissione al Fondo progettazione Enti locali, le Province e le Città Metropolitane, dal 16 maggio al 15 luglio 2020, possono accedere all’applicativo informatico predisposto da Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.    Gli Enti potranno utilizzare anche le economie eventualmente realizzate sulle progettazioni ammesse a cofinanziamento statale dal decreto direttoriale 14458 del 3 dicembre 2019, a valere sulle risorse stanziate per gli anni 2018 e 2019.   Il Fondo Progettazione Enti Locali, cos’è e come funziona Il..
Continua a leggere su Edilportale.com

25/05/2020 – Destinare all’innovazione parte delle risorse stanziate per uscire dall’emergenza Coronavirus e far diffondere il BIM tra piccole imprese e nelle Amministrazioni. È la proposta lanciata da Assobim, associazione nata con lo scopo di dare rappresentatività alla filiera tecnologica del Building Information Modeling.   BIM, digitalizzazione per la ripresa Assobim sottolinea che, nel periodo del lockdown, lo smart working e la gestione digitale dei processi hanno consentito la prosecuzione di molte attività. Tuttavia, molte aziende sono in difficoltà perché non riescono a gestire da remoto alcune operazioni. Per questo, è fondamentale la digitalizzazione dei processi.   Nel settore costruzioni, sostiene Assobim, la risposta è rappresentata dal BIM, che è lo strumento di lavoro idoneo in grado di aiutare gli operatori ad avviare il processo di revisione e di riconfigurazione in senso digitale..
Continua a leggere su Edilportale.com

25/05/2020 – Livelli di progettazione, regolamentazione dell’appalto integrato, BIM, ruolo del RUP e appalti sotto soglia. Sono alcune delle materie confluite nella nuova bozza di regolamento attuativo del Codice Appalti. Il testo riassume in una norma organica le disposizioni fino ad ora sparse nel sistema di linee guida e decreti ministeriali.   Si tratta, ad ogni modo, di una norma che può ancora andare incontro ad altre modifiche e che potrebbe scontrarsi addirittura con la semplificazione del Codice Appalti, chiesta da molti rappresentanti delle imprese.   Vediamo alcuni punti riguardanti la progettazione, l’affidamento e la realizzazione delle opere pubbliche.   Livelli di progettazione La progettazione dovrà essere articolata in: progetto di fattibilità tecnica ed economica (preceduto dal documento di fattibilità delle alternative progettuali) progetto definitivo e progetto esecutivo.   La bozza di..
Continua a leggere su Edilportale.com