Flash News: Edilizia

03/08/2020 - La designer americana Kelly Wearstler, l’architetto e designer Omer Arbel− Co-founder and creative director di Bocci − e l’interior designer Robert McKinley− founder dell’omonimo studio di progettazione con sede a Vancouver e a Berlino − sono i protagonisti dell’appuntamento settimanale con i giurati della nuova edizione degli Archiproducts Design Awards. In conversazione con la redazione di Archiproducts, i tre intervistati – parte della giuria composta da oltre 60tra studi di architettura, designer, direttori creativi, editor e fotografi tra le più influenti personalità a livello globale – hanno espresso il loro personale punto di vista sulla cultura del progetto e le loro aspettative sulle candidature degli ADA 2020. Kelly Wearstler, “Sono alla ricerca di progetti capaci di spingersi oltre i confini e di stabilire una connessione emotiva” Eclettico..
Continua a leggere su Edilportale.com

03/08/2020 - L’espressione “i dettagli fanno la differenza” è un dato di fatto e questo concetto vale anche quando si parla di porte da interno. La finitura, il colore e la lavorazione dell’anta sono scelte importanti, ma lo è altrettanto scegliere la giusta maniglia perché essa completa l’outfit della porta in termini di stile e funzionalità. Si chiama maniglia quando il manico ha una forma allungata e la porta si apre spingendola verso il basso. Se al posto del manico c’è una tavella, si parla di maniglia a tavella, in tal caso l’apertura e la chiusura si fanno girando la tavella in una parte o l’altra. Sia la maniglia che la tavella possono essere semplici, cioè presenti su un solo lato, o doppie, su entrambi i lati. Nella versione doppia è anche possibile installare due maniglie di tipologie diverse, ognuno su un lato della stessa porta, allo scopo di rispettare lo stile di ciascuna..
Continua a leggere su Edilportale.com

03/08/2020 - Nei trasferimenti immobiliari, l’applicazione delle imposte ipotecaria e catastale da cosa dipende e come si calcola? Cambia qualcosa tra immobili strumentali e immobili abitativi?   A spiegarlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Fabbricati abitativi o strumentali: come riconoscerli L’Agenzia ha chiarito che l’imposta ipocatastale dipende dalla categoria catastale dell’unità immobiliare oggetto di trasferimento, mentre non rileva la destinazione principale dell’edificio di cui la singola unità immobiliare alienata fa parte. Il sistema di tassazione indiretta dei trasferimenti di fabbricati è strettamente collegato alla classificazione catastale del bene ceduto e non all’utilizzo di fatto del bene stesso. Ai fini della tassazione degli atti di trasferimento immobiliari è, quindi, di fondamentale importanza la distinzione tra fabbricati abitativi e fabbricati strumentali.   In..
Continua a leggere su Edilportale.com

03/08/2020 – Molte misure positive, ma si rischia di alterare per sempre la concorrenza e la trasparenza, mentre manca un vero piano di rigenerazione urbana. Questo, in sintesi, il parere dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) sul Decreto Semplificazioni, espresso durante un’audizione in videoconferenza presso le Commissioni riunite Affari Costituzionali e Lavori Pubblici del Senato.   Sulla base delle stesse considerazioni, no netto alla disciplina derogatoria per i lavori pubblici di importo superiore alla soglia comunitaria è arrivato da tutta la filiera delle costruzioni, che ha inviato una lettera alle ministre delle Infrastrutture Paola De Micheli e del Lavoro Nunzia Catalfo.   DL Semplificazioni, deregolamentate opere per 94 miliardi Ance ritiene che le deroghe contenute nel DL Semplificazioni possano alterare per sempre la concorrenza e la trasparenza del mercato, mentre manca un vero piano di rigenerazione urbana.   Il..
Continua a leggere su Edilportale.com

03/08/2020 - Equo compenso, gare di progettazione con procedure semplificate, come previsto per i lavori nel periodo post emergenza, requisiti minimi per ottenere gli incarichi e pagamenti veloci, sulla base dello stato di avanzamento delle prestazioni professionali.   Sono alcune delle proposte lanciate dai rappresentanti delle professioni al Governo Proposte che, se accolte, confluiranno in diverse norme, da decreti ad-hoc per completare il quadro sull’equo compenso al Decreto Semplificazioni.   Equo compenso anche nei lavori privati Durante l’incontro, svolto lo scorso 29 luglio, il Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha assicurato ai rappresentanti della Rete delle Professioni Tecniche (RPT) l’avvio di tutte le attività necessarie a dare corpo ed efficacia al nucleo centrale di monitoraggio ed ai rispettivi nuclei territoriali.   Con una nota diramata dopo l’incontro, RPT ha reso noto che il Ministro si è mostrato..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/07/2020 - La cucina da sempre rappresenta il focolare della casa; l’ultima tendenza del mondo dell’interior design la considera non più soltanto uno spazio per la preparazione del cibo, ma un ambiente che accoglie e si adatta a diverse funzioni. All’interno dello spazio domestico le cucine stanno occupando una superficie sempre più interessante, spesso in continuum con la zona living per creare un ampio open space. Il risultato è uno spazio dove poter passare del tempo assieme, conversare, pranzare e a volte anche studiare e lavorare. Funzionalità permesse dall’arredo cucina sempre più capace di incontrare e rispondere alla maggior parte delle esigenze stilistiche e funzionali. Ma nella cucina oltre all’arredo ci sono gli impianti tecnologici e proprio questi possono creare dei veri e propri paletti che ostacolano la creatività e i “sogni” di chi si appresta a ristrutturare casa. Affinché..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/07/2020 – Gara da 730.930,35 euro per la progettazione e il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione di 4 interventi che rientrano nell’ambito della rete ciclabile regionale delle Marche.   È stata, infatti, pubblicata la gara europea per l’affidamento della progettazione della Ciclovia del Fiume Foglia, della Ciclovia del Fiume Esino, del ponte ciclopedonale sul Fiume Cesano e del Ponte ciclopedonale sul fiume Chienti.   Mobilità ciclabile: la gara per progettazione Oltre alla progettazione e al coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, il bando prevede con riserva l’affidamento delle prestazioni di direzione lavori, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e/o studio di impatto ambientale della rete ciclabile.   Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è il 14 settembre 2020.     Progettazione ciclovie, gli interventi in..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/07/2020 – Gestione e manutenzione degli impianti di climatizzazione e ventilazione per ridurre il rischio da diffusione del Covid-19. È l’obiettivo del protocollo redatto dall’Associazione italiana condizionamento dell’aria, riscaldamento e refrigerazione (Aicarr).   Il protocollo, rivolto agli operatori del settore, suddivide le tipologie impiantistiche presenti negli edifici e le loro specificità in base alla destinazione d’uso e offre indicazioni sulle strategie di pulizia e disinfezione degli impianti, aggiuntive rispetto alle operazioni di manutenzione e gestione ordinaria.   Il documento, precisa Aicarr, si basa sulle evidenze scientifiche sul Coronavirus ed è quindi aperto ad eventuali aggiornamenti che dovessero risultare necessari.   L’importanza della ventilazione naturale Stando alle evidenze scientifiche, Aicarr sottolinea che la ventilazione naturale è considerata una buona pratica per..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/07/2020 – Un’area su cui insiste un fabbricato da demolire e ricostruire viene considerata fiscalmente edificabile?   Alla domanda ha risposto l’Agenzia delle Entrate nella Circolare 23/2020 in cui spiega anche cosa accade nel caso di cessione.   Area con edificio da demolire: come considerarla in caso di cessione L’Agenzia ha chiarito che se su un’area insiste un qualsivoglia fabbricato, la stessa area deve dirsi già edificata e non può essere considerata area “suscettibile di utilizzazione edificatoria”.   In caso di cessione dell’edificio, la relativa plusvalenza non rientra fra i redditi diversi, considerato che la potenzialità edificatoria si è già consumata.   Inoltre, la circolare specifica che se oggetto del trasferimento a titolo oneroso è un edificio, tale trasferimento non può mai essere riqualificato come cessione di area edificabile, nemmeno..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/07/2020 – Il superbonus 110% si applica anche ad interventi locali che non implicano un salto di classe sismica ma che migliorano la rigidezza o il comportamento statico dell’edificio. Questi lavori possono essere realizzati con costi e tempi compatibili con i limiti di spesa della nuova agevolazione.   Questi alcuni aspetti chiariti nel corso del terzo webinar Edilportale sul Superbonus 110%, organizzato con la collaborazione di Knauf Italia e Samsung Climate Solutions, brand di Samsung, che ha permesso di comprendere meglio quali interventi antisismici accedono alla detrazione, la reale fattibilità economica dei lavori e gli adempimenti tecnici dei professionisti.      Rivedi il video dell’evento    Superbonus 110% per interventi antisismici locali e globali Mentre per l’efficientamento energetico la norma indica chiaramente quali siano gli interventi trainanti, cioè cappotto termico e sostituzione..
Continua a leggere su Edilportale.com

31/07/2020 - Quali documenti bisogna trasmettere all’Enea per asseverare gli interventi di riqualificazione energetica agevolati con il Superbonus 110%? Che tempistiche bisogna seguire?   La bozza del DM Asseverazioni, messa a punto dal Ministero dello Sviluppo Economico, inizia a fornire le prime risposte ai contribuenti interessati alla realizzazione degli interventi di efficientamento energetico secondo le nuove regole, più convenienti, introdotte dal Decreto Rilancio (Legge 77/2020). Oltre al contenuto e alle modalità di trasmissione dell’asseverazione dei requisiti per gli interventi di efficientamento energetico, la bozza di decreto fissa le modalità di verifica e accertamento delle asseverazioni infedeli, punite dal Decreto Rilancio con sanzioni da 2mila a 15mila euro.   Superbonus 110%, modalità di asseverazione L’asseverazione potrà avere ad oggetto gli interventi conclusi o uno stato di avanzamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

30/07/2020 - Con l'obiettivo di ostacolare il più possibile il diffondersi di agenti patogeni pericolosi, alcuni locali ad ambienti lavorativi hanno installato apposite strutture che permettono il distanziamento sociale.   Tra queste ci sono le barriere parafiato o altri tipi di distanziatori che consentono di proteggere le persone mentre svolgono le normali attività lavorative.   Oltre a garantire la protezione di clienti e dipendenti, è comunque importante non tralasciare il fattore estetico: locali e uffici dovranno conservare un accattivante impatto visivo per il pubblico. Per questo motivo è possibile scegliere tra diversi modelli di divisori.   Adeguamento luoghi di lavoro: credito d’imposta al 60% Per favorire l’adeguamento degli ambienti di lavoro alla norma sul distanziamento sociale, il Legislatore ha previsto un credito d'imposta del 60% per le spese di adeguamento come: la realizzazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

30/07/2020 – Dal 1994 ad oggi sono stati varati 500 provvedimenti in materia di contratti pubblici, consumate 45.520 pagine e 136 chilometri di carta. Una mole di norme che per essere letta richiede 158 giorni, senza considerare i rimandi.   È questo il quadro tracciato dall’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) nella pubblicazione “Le mille e una norma - tutta la legislazione sui contratti pubblici dal 1994 ad oggi”, presentata durante un evento web.   Appalti, norme in continua crescita Il presidente dell’Ance, Gabriele Buia, ha sottolineato che il corpo normativo sugli appalti pubblici è in continua crescita. Il documento redatto dall’Ance evidenzia come, rispetto alla Legge Merloni del 1994, composta da 38 articoli per 48 pagine, si è passati al Codice Appalti del 2006 e del 2016, ognuno con più di 200 articoli.   Si è passati in media da circa 8 provvedimenti l’anno negli..
Continua a leggere su Edilportale.com

30/07/2020 - Sbloccare i fondi Inarcassa a favore dei liberi professionisti, stanziati da tempo, e ancora bloccati dal mancato via libera dei ministeri competenti. È questa la richiesta contenuta nella lettera che Inarsind ha inviato ai Ministri dell’Economia, del Lavoro e delle politiche sociali, della Giustizia e, per conoscenza, anche al Presidente di Inarcassa.   “Siamo consapevoli della complessità del lavoro che state svolgendo e delle tante istanze cui dovete dare riscontro - scrive Inarsind - ma siamo costretti a dover sollecitare la vostra attenzione su un tema che appare, ai tanti liberi professionisti iscritti a Inarcassa, incomprensibile dato che si tratta di esprimere un parere di competenza senza dover allocare risorse”.   Quindi Inarsind, l’associazione sindacale degli ingegneri e architetti liberi professionisti “che rappresenta, nella sua completa indipendenza, gli stessi iscritti ad Inarcassa, è costretta..
Continua a leggere su Edilportale.com

30/07/2020 – La realizzazione del cappotto termico potrebbe scontrarsi con le norme sulle distanze tra edifici. La Cassazione, con la sentenza 15698/2020, ha spiegato come valutare se l’intervento provoca un danno ai vicini. Una pronuncia molto attuale, soprattutto per i contribuenti interessati ad avviare i lavori agevolati con il Superbonus 110%.   Cappotto termico, il caso La Cassazione ha esaminato il contenzioso sorto tra i proprietari di un terrazzo e il condominio adiacente, su cui si stavano svolgendo i lavori per la realizzazione del cappotto termico sull’involucro dell’edificio.   Secondo i proprietari del terrazzo, l’opera, che aveva uno spessore di 10 centimetri, aveva causato uno sconfinamento nella loro proprietà.   Il rappresentante del condominio aveva invece sottolineato che il cappotto termico si trovasse ad un metro di altezza dal piano di calpestio del terrazzo, che rimaneva quindi libero. Sulla facciata del..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/07/2020 - L’intonaco ha l’importante funzione di rifinire, uniformare e proteggere la superficie delle murature. Ma a volte tutto questo non è sufficiente, perché sopravvengono delle esigenze che richiedono capacità aggiuntive; per questo esistono degli intonaci definibili speciali, sono premiscelati e alla composizione sono aggiunti degli additivi che hanno la capacità di creare un prodotto con prestazioni specifiche. Tra gli intonaci premiscelati con additivi ci sono: - gli intonaci deumidificanti che sono utilizzati per il risanamento delle murature interessate da fenomeni di umidità; - gli intonaci fibrorinforzati per il ripristino di intonaci caratterizzati da bassa tendenza al ritiro o per il restauro e recupero del cemento armato e per il risanamento delle strutture in calcestruzzo; - gli intonaci fonoassorbenti per aumentare il potere fonoassorbente di un edificio; gli intonaci termoisolanti..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/07/2020 - La Regione Siciliana affida i lavori di efficientamento energetico di 95 siti culturali e archeologici dell’isola.   È stato infatti pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione il bando di gara da 17 milioni di euro per l’affidamento in finanza di progetto (project financing) degli interventi per il miglioramento energetico di 95 tra siti e immobili ricadenti anche nelle aree archeologiche del dipartimento regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana.   Il bando - spiega la Regione in una nota - costituisce un’azione fortemente innovativa e sfidante per la particolare portata degli interventi. Il progetto, che sposa le linee guida sullo sviluppo sostenibile contenute nell’Agenda 2030, prevede una revisione del sistema energetico attualmente utilizzato con l’obiettivo di promuovere soluzioni a basso consumo di carbone e di risorse primarie per ridurre i consumi, migliorare la prestazione degli..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/07/2020 – Prevedere un Durc aggiornato anche per i lavori privati per non rischiare di incentivare il lavoro nero. È la richiesta formulata al Governo da Alessandro Genovesi, segretario generale Fillea Cgil, preoccupato dal corto circuito normativo che potrebbe innescarsi dalla sovrapposizione delle regole sulla validità del Documento unico di regolarità contributiva, presenti nel Decreto Rilancio e nel Decreto semplificazioni.   Durc, il doppio binario per lavori pubblici e privati La proroga del Durc ha affrontato vari ripensamenti. Nelle prime versioni del Decreto Rilancio (DL 34/2020) era stata ipotizzata la proroga al 15 giugno 2020, ma in fase di conversione (L.77/2020) si è deciso di posticipare la scadenza al 29 ottobre 2020.   Su pressione dei sindacati di settore, nel Decreto Semplificazioni (DL 76/2020) è stata introdotta una disposizione in base alla quale, negli appalti pubblici, la validità del Durc non può..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/07/2020 – Se gli oneri per la sicurezza sono pari a zero, l’impresa non può essere esclusa dalla gara d’appalto cui ha partecipato. Non sostenere costi interni per la sicurezza non vuol dire non indicarli nell’offerta. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato con la sentenza 4431/2020.   Appalti e oneri per la sicurezza, il caso Il caso preso in esame dal Consiglio di Stato riguarda una gara per l’aggiudicazione del servizio di conduzione dell’infrastruttura ICT del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Una delle imprese partecipanti aveva quantificato in “euro zero” i costi della sicurezza aziendali.   Per questo, e per altri motivi, era stata esclusa dalla gara. Secondo la Stazione Appaltante, dal momento che i costi per la sicurezza sono un elemento essenziale dell’offerta, l’impresa avrebbe dovuto quantificarli in modo corretto e indicarli nell’offerta.   Costi per la sicurezza,..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/07/2020 – È possibile usufruire del bonus ristrutturazione per le spese effettuate in un appartamento dato in comodato, sia esso gratuito o no. Ma cosa accade se il contratto di comodato scade prima della fine della fruizione dell’agevolazione?     A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Bonus ristrutturazioni nel caso di comodato d’uso L’Agenzia ha ricordato che possono fruire della detrazione tutti i soggetti passivi dell'Irpef che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l'immobile sul quale sono stati effettuati gli interventi.   Di conseguenza, la detrazione per gli interventi di ristrutturazione edilizia, oltre che al proprietario dell’immobile, spetta anche a chi lo detiene sulla base di un contratto di locazione o di comodato, a condizione che abbia il consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario.   È necessario,..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/07/2020 - Saranno firmati oggi dal Ministro dello sviluppo economico, Stefano Patuanelli, i due decreti ministeriali attuativi necessari per l’attuazione del superbonus 110%: il ‘Decreto requisiti tecnici e massimali di costo’ e il ‘Decreto asseverazioni’.   Lo ha annunciato lo stesso Ministro Patuanelli in audizione presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull’anagrafe tributaria, sulle disposizioni attuative delle misure di efficientamento energetico previste dal Decreto Rilancio a sostegno dell’edilizia.   Decreto requisiti tecnici e massimali di costo Il DM - ha spiegato il Ministro - è allo studio già dal 2013 ed è necessario per scongiurare indebiti aumenti di costo a carico dello Stato. I ‘minimi’ servono anche ai cittadini per valutare i preventivi e ai tecnici che sono chiamati ad asseverare i lavori. Il DM conterrà anche le procedure di controllo a campione.   Nei..
Continua a leggere su Edilportale.com

29/07/2020 – Se gli oneri per la sicurezza sono pari a zero, l’impresa non può essere esclusa dalla gara d’appalto cui ha partecipato. Non sostenere costi interni per la sicurezza non vuol dire non indicarli nell’offerta. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato con la sentenza 4431/2020.   Appalti e oneri per la sicurezza, il caso Il caso preso in esame dal Consiglio di Stato riguarda una gara per l’aggiudicazione del servizio di conduzione dell’infrastruttura ICT del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Una delle imprese partecipanti aveva quantificato in “euro zero” i costi della sicurezza aziendali.   Per questo, e per altri motivi, era stata esclusa dalla gara. Secondo la Stazione Appaltante, dal momento che i costi per la sicurezza sono un elemento essenziale dell’offerta, l’impresa avrebbe dovuto quantificarli in modo corretto e indicarli nell’offerta.   Costi per la sicurezza,..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/07/2020 – Dopo una lunga attesa, il Regolamento attuativo del Codice Appalti è pronto. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha ricevuto il nuovo testo dalla Commissione di esperti. Nel frattempo, però, il Codice Appalti è stato modificato dal DL Semplificazioni.   La nuova bozza del Regolamento non tiene conto delle modifiche. Potrebbe quindi essere necessario aggiornare il testo definitivo. In alternativa, si potrebbe attendere la scadenza del periodo di deroga post emergenza Covid. In questo caso, il Regolamento tornerebbe attuale il prossimo anno.   Codice Appalti, il testo del Regolamento attuativo Il Regolamento attuativo supererà l’attuale sistema di soft law, lanciato nel 2016 con l’obiettivo, fallito, di snellire l’applicazione delle norme sui contratti pubblici.    Con il Regolamento, confluisce in un unico testo la normativa in materia di responsabile unico del procedimento, progettazione,..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/07/2020 – La natura di un intervento edilizio può giustificare il diniego del permesso di costruire in sanatoria? Il Tar Lombardia, con la sentenza 1268/2020, ha affermato di no, perché devono essere fornite altre motivazioni.   Abusi edilizi, il caso della chiusura di un porticato I giudici si sono pronunciati sul caso di una cooperativa, che aveva realizzato, senza alcun permesso, la chiusura di un porticato annesso all’edificio di sua proprietà. Oltre alla chiusura, il nuovo locale era stato dotato di piastrelle, impianto di illuminazione e a gas per ilo riscaldamento.   Il Comune, dopo un sopralluogo, aveva imposto la demolizione delle opere realizzate e il ripristino della condizione preesistente. La cooperativa aveva quindi presentato una richiesta di permesso di costruire in sanatoria.   Il Comune aveva negato il permesso in sanatoria affermando che l’intervento fosse qualificabile come ristrutturazione edilizia con..
Continua a leggere su Edilportale.com

28/07/2020 – Il superbonus 110% potenzia la detrazione fiscale già esistente per la riqualificazione antisismica con l’obiettivo di mettere in sicurezza il patrimonio edilizio. Come il superbonus permetterà di migliorare la risposta antisismica degli edifici? Quali interventi sono indispensabili? Il mancato riferimento alle classi di rischio sismico è davvero un limite? Qual è il ruolo dei professionisti tecnici in questo processo?   Il webinar, organizzato da Edilportale con la collaborazione di Knauf Italia e Samsung Climate Solutions,brand di Samsung, dal tema “Superbonus 110% per gli interventi antisismici” risponderà a queste e ad altre domande e offrirà spunti interessanti sulla questione.   ISCRIVITI AL WEBINAR   Interverranno: Edoardo Cosenza - Professore di tecnica delle costruzioni UniNA e Presidente ReLUIS Davide Bellotti - Ricercatore Dipartimento Costruzioni e Infrastrutture..
Continua a leggere su Edilportale.com