Flash News: Edilizia

Si chiama EAcondominio ed è scaricabile da Ios e Android

15/05/2020 – Per assicurare il corretto distanziamento sulle spiagge nella fase post-emergenza COVID-19, l’Enea ha brevettato dei distanziatori ecosostenibili da posizionare fra gli ombrelloni.   Post coronavirus: la soluzione Enea per le spiagge L’innovazione dell’Enea consiste in pannelli divisori imbottiti con Posidonia oceanica (una pianta acquatica che spesso si deposita sulle spiagge), raccolta ed essiccata, per separare gli ombrelloni con barriere di sicurezza ecologiche e creare dei percorsi di accesso all’acqua, in linea con l’attuale normativa sanitaria.   Guarda il video del rendering   Sergio Cappucci, del Laboratorio ingegneria sismica e prevenzione dei rischi naturali Enea, ha spiegato che questi dispositivi, economici, facilmente riutilizzabili e realizzabili anche con materiali 100% naturali, consentirebbero di rendere fruibili in sicurezza superfici di costa altrimenti non balneabili e di ridurre la dispersione..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/05/2020 - Le norme per l’accelerazione degli appalti pubblici e per l’edilizia “le abbiamo sostanzialmente definite e andranno nel DL Semplificazioni, quindi tra 15 giorni saranno in Gazzetta Ufficiale”.   Questi i tempi indicati ieri dalla Ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, nel corso della conferenza stampa sulle misure del suo Ministero contenute nel Decreto Rilancio, in risposta alle domande sulla scomparsa di tali norme dal Decreto Rilancio.   Il Decreto Semplificazioni è stato annunciato dal Governo subito dopo il varo del Decreto Rilancio nel quale non sono alla fine confluite le misure per le opere pubbliche, come segnalato con delusione dall’Ance, l’Associazione Nazionale dei costruttori.   Stando alle parole della Ministra, il Decreto Semplificazioni, che ha l’obiettivo di snellire le procedure burocratiche che rallentano la realizzazione di interventi pubblici e privati per opere di manutenzione,..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/05/2020 – In arrivo un fondo per rilanciare le ristrutturazioni e la valorizzazione di immobili destinati ad attività turistiche e ricettive e un altro fondo per investimenti in favore del patrimonio culturale, anche attraverso mutui per interventi di tutela e valorizzazione.   Queste le principali misure previste dal DL Rilancio in favore della valorizzazione turistica e culturale.   Ristrutturazione hotel: 150 milioni di euro in 2 anni Al fine di sostenere il settore turistico mediante operazioni di mercato, il Mibact ha istituito un fondo per il turismo con una dotazione di 150 milioni di euro, 50 milioni di euro per l’anno 2020 e 100 milioni di euro per l’anno 2021.   Il fondo, attraverso la sottoscrizione di quote e fondi di investimento gestiti da società di gestione del risparmio, permetterà operazioni di acquisto, ristrutturazione e valorizzazione di immobili destinati ad attività turistico-ricettive.   Con..
Continua a leggere su Edilportale.com

15/05/2020 – Fornire indicazioni operative per i professionisti che si occupano di sicurezza sul lavoro o che si trovano a dover applicare quanto previsto dal Protocollo anticovid ambienti di lavoro e dal Protocollo anticovid cantieri.    Questo lo scopo del documento “Emergenza sanitaria Covid 19 – Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro” elaborato dalla Rete delle Professioni Tecniche (RPT) che fornisce norme generali di prevenzione e sicurezza utili per i responsabili della sicurezza per contenere la diffusione del Covid-19 all’interno delle attività lavorative. Il documento, però, non tiene conto di provvedimenti a livello regionale e/o locale che il professionista è comunque tenuto a rispettare.   Fase 2: il ruolo dei professionisti della sicurezza Il ruolo del professionista, qualunque sia la sua mansione nell’ambito della sicurezza sul lavoro, è quello di fornire un supporto nell’applicazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/05/2020 – In previsione dell’arrivo del caldo estivo, molti iniziano a pensare al modo in cui schermarsi dai raggi del sole. Tra le schermature solari adatte a tale scopo ci sono le tende da sole che permettono anche di sfruttare maggiormente gli spazi esterni.   A seconda del tipo di struttura che si installa e del luogo nel quale ci si trova, bisogna richiedere specifiche autorizzazioni al Comune di appartenenza (consultando il Regolamento Edilizio) o al condominio in cui si risiede.    Tende da sole: cosa sapere prima di installarle Quando si installano manufatti leggeri per gli spazi esterni, è importante comprendere se l’intervento sia assimilabile ad interventi di edilizia libera; la realizzazione di tali strutture ha sempre generato dubbi sulle autorizzazioni necessarie ma il Glossario unico per le opere di edilizia libera ha cercato di mettere ordine in questo campo, specificando le tipologie di manufatti leggeri..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/05/2020 – Limitare le responsabilità dei professionisti tecnici impegnati nelle attività di sorveglianza dei cantieri mobili e rivedere i compiti dei coordinatori per la sicurezza, escludendoli dalla responsabilità penale e civile per il mancato adempimento delle misure anti-contagio da Covid-19.   A chiedere di chiarire ed esplicitare questo aspetto la Rete delle professioni Tecniche (RPT) che ha scritto una nota alla Ministra del Lavoro On. Nunzia Catalfo, illustrando le pericolose implicazioni per i professionisti del principio di considerare il contagio da Covid-19 quale infortunio sul lavoro.   Sicurezza cantieri e Protocollo anti Covid-19: il ruolo del Coordinatore per la sicurezza Secondo RPT, il Protocollo allegato al DPCM 26 aprile 2020 nasconde criticità pericolose per i tecnici in quanto vengono attribuiti ai Coordinatori per la sicurezza compiti che esulano da quanto previsto dalla normativa primaria in materia, e cioè..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/05/2020 - “Non si può parlare di vero rilancio dell’economia senza misure concrete per sostenere gli investimenti pubblici e per sostenere le imprese che devono realizzarli”. Così il Presidente dell’Ance, Gabriele Buia, in attesa del testo definitivo del cosiddetto Decreto Rilancio approvato ieri in tarda sera dal Consiglio dei Ministri.   “Stando agli ultimi testi circolati, sarebbe stato espunto dal decreto tutto il capitolo degli appalti pubblici comprese le misure per accelerare gli investimenti e per garantire pagamenti regolari alle imprese”, denuncia Buia. “Mi chiedo come sia possibile in questo modo, senza aggredire l’inerzia burocratica e consentire alle amministrazioni di spendere i soldi disponibili, pensare di rilanciare veramente il Paese”.   Si tratterebbe peraltro - secondo Ance - di un dietrofront inspiegabile da parte del Governo. “Sono settimane che il Governo ripete all’unanimità..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/05/2020 - I professionisti ordinistici potranno contare su un bonus di 600 euro anche per i mesi di aprile e maggio mentre per gli autonomi sono previsti 600 euro per aprile e 1000 euro per maggio. Lo prevede il Decreto Rilancio approvato ieri sera dal Consiglio dei Ministri che introduce anche un credito d’imposta per sanificazione e affitti.   Bonus per professionisti: le risorse per gli ordinistici Il Decreto Rilancio specifica che ai professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria spetta, anche per i mesi di aprile e maggio 2020, l’indennità di 600 euro già riconosciuta nel mese di marzo.  Viene, infatti, rifinanziato con 900 milioni di euro il ‘Fondo per il reddito di ultima istanza’ finalizzato al sostegno al reddito dei lavoratori dipendenti e autonomi. Il Fondo, introdotto dal DL Cura Italia con una prima dotazione di 300 milioni di euro, aumenta..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/05/2020 – Online il bando dell'Agenzia del Demanio per la riqualificazione sismica in BIM di Palazzo Terragni a Como e altri 9 immobili di pregio in Lombardia, tra cui Palazzo del Senato e Palazzo Arese Litta a Milano.   Verifiche sismiche in Bim: cosa prevede il bando La gara ha per oggetto dei servizi di: verifica della vulnerabilità sismica, diagnosi energetica, rilievo geometrico, architettonico, tecnologico ed impiantistico da restituire in modalità BIM.   Il bando prevede anche che siano effettuate proposte di intervento per il miglioramento/adeguamento sismico e la progettazione di fattibilità tecnico-economica da restituire in modalità BIM.   Per l’esecuzione di tutte le attività, l’importo complessivo a base di gara è pari ad 2.014.433,66 euro. Il criterio di aggiudicazione utilizzato è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa. La scadenza è..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/05/2020 – Per la ripartenza, il Piemonte punta anche sulla ripresa edilizia attraverso misure di semplificazione. Una parte importante del disegno di legge RipartiPiemonte, infatti, è dedicata al rilancio dell’edilizia, settore trainante per molti altri comparti dell’economia ma pesantemente colpito dalle chiusure imposte dall’epidemia da Coronavirus.   Le misure “urgenti e temporanee” per l’edilizia saranno valide dalla data di entrata in vigore della legge, ora all’esame del Consiglio regionale, e fino al 31 gennaio 2022, e potranno essere applicate anche ai procedimenti già avviati ma non ancora conclusi.   Rilancio edilizia: pratiche semplificate e tempi rapidi Per quanto riguarda il governo del territorio, 23 articoli del disegno di legge sono stati appositamente studiati per snellire le tempistiche e i procedimenti che regolano la materia, nelle more della prevista revisione..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/05/2020 - L’emergenza determinata dalla pandemia Covid-19 e dal conseguente lockdown produttivo determinerà nel 2020, una fortissima riduzione dei fatturati delle aziende, che non potrà essere recuperata neppure in parte nel secondo semestre dell’anno se non entreranno in vigore immediatamente misure straordinarie in grado di indurre una ripresa della domanda soprattutto da parte del consumatore finale, che nei prossimi mesi avrà grandi difficoltà economiche e una scarsissima propensione agli acquisti.   L’aumento delle aliquote delle detrazioni per l’Ecobonus esclusivamente rivolto a non meglio definiti interventi complessivi di riqualificazione energetica degli edifici è una misura che va nella direzione opposta a quella necessaria. Dall’incremento sono esclusi, infatti, tutti i singoli interventi comprese le sostituzioni di serramenti e schermature solari, ciò significa nei fatti condannare migliaia di..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/05/2020 - Il rafforzamento dell’ecobonus e del sismabonus al 110% che sarà introdotto dal Decreto Rilancio ha innescato una discussione molto partecipata nella community di Edilportale. La misura ha suscitato opinioni divergenti ma, essendo contenuta in una bozza di decreto-legge in fase di definizione, è ancora soggetta a modifiche. Stando all’ultima bozza, per usufruire del superbonus ci sono due possibilità: - il contribuente usa direttamente il credito di imposta; - il contribuente trasferisce il credito di imposta all’impresa. È proprio la definizione di questa seconda opzione che ha animato la discussione. Infatti, qualche giorno fa il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Riccardo Fraccaro, in una intervista al Sole24Ore, parlava dell’utilizzo, con un diverso meccanismo, dello sconto in fattura e della cessione del credito.    Nel 2019 lo sconto in..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/05/2020 - Dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 i lavori di riqualificazione energetica e di miglioramento sismico degli edifici eseguiti dai condomini e sulle singole unità immobiliari adibite a prima casa beneficeranno di ecobonus e sismabonus al 110%, a condizione che si realizzino maxi-interventi e che si migliori la classe energetica.  L’agevolazione sarà fruibile come detrazione fiscale oppure come sconto in fattura con cessione del credito all’impresa che ha realizzato i lavori o a banche o ad altri intermediari finanziari.   È questo, in sintesi, il superbonus edilizia messo in campo dal Governo nel Decreto Rilancio che sarà approvato stasera dal Consiglio dei Ministri. “Tra pochissime ore - ha detto il Ministro dello sviluppo economico, Stefano Patuanelli, oggi pomeriggio nel corso del question time alla Camera - il CdM approverà l’aumento dell’ecobonus e del sismabonus al 110% con..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/05/2020 – In previsione dell’arrivo del caldo estivo, è importante capire come procedere all’igienizzazione dei climatizzatori e dei sistemi di ventilazione.   MCE Lab, la piattaforma di MCE Mostra Convegno Expocomfort dedicata ai temi del comfort residenziale, dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale, fornisce i consigli per una pulizia completa di tutti gli apparecchi di riscaldamento/raffrescamento.   Sistemi di climatizzazione: come fare la disinfezione Secondo MCE Lab, per realizzare una disinfezione profonda dell’apparecchio è importante pulire filtri, scocche, ventilatori e batterie dei condizionatori con un prodotto igienizzante.   La disinfezione della batteria va fatta con cautela, per non arrecare danni alle lamelle, che sono piuttosto delicate.  MCE Lab suggerisce di iniziare smontando la scocca del condizionatore (la parte frontale degli apparecchi conosciuti come split): si..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/05/2020 - In sede di demolizione e ricostruzione è necessario assicurare la coincidenza dell’area di sedime, dell’altezza massima e del volume dell’edificio ricostruito rispetto a quello demolito. Ad affermarlo è stata la Corte Costituzionale, che con la sentenza 70/2020, ha giudicato illegittimo parte del Piano casa della Puglia.   Enzo Colonna, consigliere regionale per 'Noi a Sinistra per la Puglia' e Professore aggregato di Istituzioni di Diritto Privato all'Università degli Studi di Foggia, dopo aver sottolineato che questa incertezza potrebbe bloccare i cantieri, ha chiesto nuovamente l’intervento del legislatore nazionale.   Piano Casa Puglia e legge Sblocca Cantieri Il blocco dei cantieri potrebbe derivare, ironia della sorte, dal conflitto del Piano Casa pugliese (LR 59/2018) con la legge “Sblocca Cantieri” (DL 32/2019 convertito nella Legge 55/2019), cioè con la..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/05/2020 - “Misure ideologiche e velleitarie che provocheranno il blocco per mesi della flebile domanda residua e la chiusura di migliaia di PMI italiane”. Così le Associazioni del settore serramenti e involucro edilizio definiscono i contenuti del Decreto Rilancio nella lettera aperta inviata al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Governo.   “I contenuti del Decreto Rilancio - affermano -, con i supposti sostegni al comparto delle costruzioni, stanno gettando nel più ampio sconforto tutte le migliaia di PMI italiane impegnate nella produzione di serramenti, vetrazioni e schermature solari.   L’aumento delle aliquote delle detrazioni per l’ecobonus esclusivamente rivolto a non meglio definiti interventi complessivi di riqualificazione energetica degli edifici è una misura non solo inutile ma, soprattutto dannosa per l’intero Paese.   Dall’incremento delle aliquote di detrazione sono esclusi, infatti,..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/05/2020 – Finanziamento a fondo perduto, pari almeno a 5mila euro, per i professionisti colpiti dalla crisi coronavirus, sospensione di versamenti tributari e contributivi, proroga fino al 2022 per il bonus facciate e rimodulazione delle rate delle detrazioni fiscali delle spese sostenute per i bonus edilizia.   Lo prevedono delle proposte di modifica alla legge di conversione del DL 23/2020, alcune delle quali avanzate dalla Rete Professioni Tecniche (RPT) che intervengono sia sul fronte dei professionisti sia sul fronte dei bonus casa.   Fase 2, i professionisti chiedono contributi a fondo perduto  Per favorire la ripresa dei professionisti, RPT propone il finanziamento a fondo perduto (pari almeno a 5mila euro), a valere sul “Fondo per il reddito di ultima istanza”, per i professionisti che hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività. Il Decreto Rilancio interviene sul ‘Fondo per il reddito di ultima istanza’..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/05/2020 – L’Agenzia del Demanio ha pubblicato nuovi bandi per l’affidamento del servizio di progettazione in modalità Bim per lavori di adeguamento sismico in Abruzzo e Marche.   Adeguamento sismico in Abruzzo: cosa prevede il bando Il bando abruzzese per la prevenzione del rischio sismico riguarda la Caserma dei Carabinieri di Campotosto, il Comando di Stazione Forestale di Montereale e la Caserma Angelini Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara.   La gara prevede, oltre alla progettazione definitiva ed esecutiva da eseguirsi con metodi di modellazione e gestione informativa BIM, anche l’uso di materiali e tecniche a ridotto impatto ambientale, conformi al DM 11 ottobre 2017.   Inoltre, è richiesta la direzione lavori e il coordinamento per la sicurezza, finalizzato all’adeguamento e al miglioramento sismico degli edifici statali oggetto del bando.   L’importo a base d'asta è..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/05/2020 - Dalle ore 9:00 di oggi e fino al 18 maggio è operativa la fase 1 di Impresa SIcura, il bando di Invitalia da 50 milioni di euro che rimborsa le aziende delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI) finalizzati al contenimento del Covid-19. Acquisto DPI, a chi è rivolto l’incentivo?  L’iniziativa è prevista dall’art. 43 comma 1 del decreto Cura Italia, il DL 18/2020, convertito nella Legge n. 26/2020, e messa in atto tramite Invitalia. Essa stabilisce che il contributo per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale è erogato “allo scopo di sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese, a seguito dell'emergenza sanitaria coronavirus”. Pertanto, possono partecipare le imprese italiane, indipendentemente dalla dimensione, dalla forma giuridica e dal settore economico in cui..
Continua a leggere su Edilportale.com

11/05/2020 - La semplificazione delle procedure nei cantieri edili sarà questa settimana il tema al centro di un confronto in più tavoli, primo tra tutti quello con la maggioranza di Governo.   Lo ha detto la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, il 7 maggio scorso, nel corso di un incontro con i rappresentanti di Confindustria, Confapi, Confimi, Confprofessioni e Ance svolto per raccogliere le loro istanze e definire le misure di sostegno alle imprese.   La semplificazione delle opere pubbliche Il nuovo pacchetto di norme, in via ordinaria e ordinata - spiega una nota del Ministero -, mira a regolamentare tutte le fasi di realizzazione di un’opera pubblica, da quella iniziale di progettualità al momento conclusivo del collaudo. L’obiettivo è di addivenire ad una semplificazione generalizzata che ne snellisca tutti i passaggi intermedi.   In quest’ottica - prosegue la nota - viene presa in considerazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/05/2020 - A novembre scorso Poltrona Frau ha inaugurato l’e-shop, dando il via alla vendita online di mobili e complementi d’arredo sul proprio sito ufficiale. Prezzo di listino in chiaro e configuratore, per una completa personalizzazione del prodotto. Una scelta coraggiosa, e senza dubbio pionieristica nel settore dell’arredo. Ma perché affiancare l’e-commerce ai tradizionali canali di vendita? Esperienza e trasparenza sono i due concetti chiave che emergono dal racconto di Nicola Coropulis, CEO del brand. In questo periodo di lockdown stiamo assistendo ad una vera e propria rivoluzione in tema di consumi. Quello che poteva accadere in cinque anni è accaduto in soli due mesi. Non è più una opzione: l’e-commerce è ineluttabile. Le restrizioni alle attività commerciali adottate per fronteggiare la pandemia di Covid-19 hanno portato nelle ultime settimane a un evidente, oltre che inevitabile, spostamento verso..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/05/2020 - All’inizio di questa pandemia abbiamo lanciato un sondaggio, chiedendo ai professionisti come il coronavirus stava stravolgendo la loro vita professionale. Alla domanda: “sono tante le iniziative dedicate a chi è costretto in casa. Quali stai utilizzando o pensi di utilizzare?”, il 65% dei partecipanti ha risposto che sta sfruttando il tempo per webinar e corsi online. Infatti, ad una costante crescita della domanda, l’offerta non si è fatta attendere. Le iniziative formative in remoto dedicate a chi è costretto in casa sono davvero tante. Una vasta gamma di contenuti formativi non è stata mai tanto accessibile come in questo periodo. I primi a mobilitarsi in tal senso sono stati gli Ordini Professionali, che al fine di favorire l’acquisizione dei crediti formativi professionali (CFP) durante questa emergenza sanitaria COVID-19 hanno riprogrammato una serie di eventi formativi, nati come corsi ‘frontali’,..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/05/2020 – Presto si avvierà la sperimentazione delle Linee guida per il monitoraggio della sicurezza dei ponti stradali e, in base all’esito del monitoraggio, si potranno programmare le azioni da effettuare sulle strutture, dalla manutenzione straordinaria alla sostituzione delle opere.   Il Ministero delle Infrastrutture (Mit), infatti, si appresta ad approvare con un decreto le linee guida redatte dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, e ad avviare la sperimentazione in relazione al sistema di monitoraggio, anche dinamico, dei ponti e viadotti.   Inoltre, la ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, in audizione alla Camera sulla questione del crollo del Ponte di Albiano sul fiume Magra, ha anticipato cosa comporterà, in termini di azioni concrete sulle infrastrutture, l’adozione delle Linee Guida da parte del Mit.   Sicurezza ponti, la sperimentazione delle linee guida   Il Mit ha fatto sapere che le linee guida,..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/05/2020 - Una Guida al corretto utilizzo degli impianti di ventilazione e condizionamento dell’aria nel corso dell’attuale emergenza sanitaria. La forniscono AREA, l’Associazione Europea che rappresenta 26 Associazioni nazionali dei Tecnici del Freddo, e oltre 110.000 associati, e ATF, l’Associazione Italiana dei Tecnici del Freddo.   AREA e ATF hanno voluto smentire la voce secondo la quale gli impianti di ventilazione e condizionamento dell’aria contribuirebbero a diffondere il virus COVID-19 all’interno degli ambienti, elemento mai comprovato da nessuno studio scientifico.   Il veicolo di trasmissione principale del virus - ricordano - rimangono le goccioline respiratorie, principalmente tramite contatto diretto, e secondariamente tramite le superfici infette: i sistemi di aerazione e ventilazione possono, invece, non solo favorire il ricambio dell’aria all’interno degli ambienti, limitando la possibilità di contagio..
Continua a leggere su Edilportale.com