Flash News: Edilizia

09/10/2019 - Aiutare i professionisti e le imprese che operano nel settore della prevenzione incendi ad individuare i giusti criteri di calcolo del valore delle prestazioni antincendio.   Questo l’obiettivo delle ‘Linea Guida per le prestazioni di ingegneria antincendio’, redatte dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) prendendo spunto da uno studio prodotto dalla Consulta Regionale degli Ordini Ingegneri della Lombardia.   Professionisti antincendio: l’impegno del CNI Il documento del CNI mira alla formulazione di un capitolato prestazionale in cui l'attività in campo di prevenzione incendi viene articolata in numero di ore necessarie per sviluppare le varie prestazioni previste dalla normativa.   Le linee guida individuano i parametri significativi per la stima dell'impegno e della responsabilità professionale, soprattutto se le prestazioni sono eseguite con l'approccio prestazionale.   Il vademecum..
Continua a leggere su Edilportale.com

09/10/2019 – Saranno riconfermati l’ecobonus per la riqualificazione energetica degli edifici e il bonus ristrutturazioni per il rinnovo del patrimonio edilizio.   Lo ha annunciato il Ministero dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, durante la sua audizione sulla Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza (Nadef) nelle Commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato.   Il Ministro Gualtieri in audizione ha ribadito che “sarà una manovra di dimensioni contenute”. Molte delle risorse disponibili saranno infatti assorbite dalla sterilizzazione dell’aumento dell’Iva per il 2020. Affermazioni che portano ad escludere la stabilizzazione delle detrazioni o l’aumento delle aliquote, richieste da molte associazioni del settore.   La proroga dei bonus casa, così come li conosciamo oggi, è stata annunciata a fine settembre dal Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli,..
Continua a leggere su Edilportale.com

09/10/2019 – Il regime forfetario, con tassazione al 15% per redditi fino a 65mila euro, non subirà scossoni. Lo ha assicurato il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, in audizione al Senato sulla Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza (Nadef) e sui contenuti della Manovra 2020.   Flat tax, nessun cambiamento per i forfetari La flat tax, che prevede la tassazione con un’aliquota del 15% per i redditi fino a 65mila euro, non sarà toccata.   “Il mio giudizio – ha spiegato il Ministro Gualtieri – è che si tratta di una misura che presenta numerosi profili critici”.   “Tuttavia – ha rassicurato Gualtieri - l’orientamento del Governo, che si tradurrà nelle misure in manovra, è quello di evitare interventi che modifichino le regole in gioco in misura troppo incisiva”.   Il timore di molti professionisti e lavoratori autonomi..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/10/2019 – L’ordine di demolizione di un immobile abusivo può essere revocato? Sì e anche sospeso, spiega la Cassazione con la sentenza 21383/2019, ma solo a determinate condizioni.   Abusi edilizi e ordine di demolizione, il caso I giudici si sono pronunciati sul caso di un immobile della superficie di 280 metri quadri, realizzato senza permesso di costruire, in violazione della normativa per le costruzioni in cemento armato ed in zona sismica e senza autorizzazione della Soprintendenza in un’area soggetta a vincolo paesaggistico.   Come pena accessoria alla condanna penale, era stato disposto l’ordine di demolizione, contro il quale il responsabile aveva presentato ricorso.   Abusi edilizi, revoca o sospensione della demolizione solo in pochi casi La Cassazione ha spiegato che l’ordine di demolizione può essere revocato in presenza di determinazioni incompatibili con l’abbattimento. Questo accade, ad esempio,..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/10/2019 – La fatturazione elettronica ha fatto il suo debutto già da qualche mese, ma i contribuenti continuano ad avere dubbi sul suo corretto utilizzo. L’Agenzia delle Entrate, con l’interpello 389/2019 ha fornito dei chiarimenti sulla data da indicare nel file.   Fattura elettronica e data, il dubbio A porre il quesito all’Agenzia delle Entrate è stato un contribuente, disorientato dalla normativa che prevede, per tutte le fatture “l’indicazione della data in cui è effettuata la cessione dei beni o la prestazione dei servizi ovvero la data in cui è corrisposto in tutto o in parte il corrispettivo, sempreché tale data sia diversa dalla data di emissione della fattura”.   L’istante aveva fornito le sue prestazioni, a favore del committente, in tre giorni diversi del mese di settembre e le aveva documentate con l’emissione di tre documenti di trasporto (DDT) di reso lavorato. A fine..
Continua a leggere su Edilportale.com

08/10/2019 – Garantire senza restrizioni il diritto alla pensione minima, assicurare che il 99,66% dei contributi integrativi venga utilizzato nell'interesse degli iscritti, ampliare la previdenza sanitaria di base e assicurare la rivalutazione capitalizzata del montante contributivo accumulato dai lavoratori.   Questi i punti cardine della petizione che la Federazione Nazionale Architetti ed Ingegneri Liberi Professionisti (FNAILP) ha lanciato sulla piattaforma change.org per ottenere una riforma equa del sistema previdenziale di Inarcassa; il testo della petizione si basa su uno studio redatto dalla ex delegato Inarcassa, l'architetto Iris Franco, che ha reso note le criticità del sistema pensionistico al presidente FNAILP, l'architetto Pasquale Giugliano.    Pensione professionisti: revisione in chiave equa Secondo FNAILP, l’attuale Regolamento Generale di Previdenza (RGP) di Inarcassa è lesivo dei basilari principi..
Continua a leggere su Edilportale.com

07/10/2019 – L’Umbria ha pubblicato un bando per supportare progetti di internazionalizzazione di imprese e professionisti.   L'avviso si propone di favorire microimprese, piccole e medie imprese (MPMI) e professionisti, con sede sul territorio regionale, che si presentano sui mercati internazionali con l'obiettivo di rafforzare la competitività, l'internazionalizzazione e la promozione dell'export attraverso azioni integrate che valorizzino le produzioni e il contesto regionale di provenienza.   Bando per l’internazionalizzazione: cosa prevede La dotazione finanziaria del bando ammonta a 2 milioni di euro, con una riserva di 200 mila euro a favore dei professionisti.   Le spese ammesse riguardano consulenze e attività di supporto specialistico all'internazionalizzazione, iniziative promozionali all'estero e partecipazione a fiere internazionali, attività finalizzate alla costituzione di partnership..
Continua a leggere su Edilportale.com

07/10/2019 – Sul mare o sotto la terra, piccoli o imponenti. Sono edifici nati a scopi difensivi, che conservano la loro vocazione o si sono trasformati negli anni per ospitare attività più redditizie. Tutti testimoniano l’ingegno del passato e l’applicazione delle tecniche militari dell’epoca.   Vediamone alcuni, aperti sabato 12 e domenica 13 ottobre per le giornate FAI d’autunno.   Arsenale militare marittimo, La Spezia Quest’anno l’arsenale compie 150 anni. Un lungo periodo in cui ha trasformato lo sviluppo urbanistico, etnico e demografico della città. Qui si potranno visitare i vecchi luoghi operativi, gli elicotteri e visionare gli studi di Mariteleradar, centro di ricerca per onde elettromagnetiche, radar e sistemi di comunicazione provenienti dall’Istituto Vallarani di Livorno.  Foto: Fondo Ambiente Italiano Qui un’immagine d’epoca.  Foto: Fondo Ambiente Italiano   Ex..
Continua a leggere su Edilportale.com

07/10/2019 – E' stato approvato definitivamente dalla Camera il disegno di legge di Delegazione Europea 2018 che recepisce, tra le altre norme comunitarie, la Direttiva 2018/844/UE sull’efficienza energetica. La Direttiva aggiorna la direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell’edilizia e la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica. I Paesi membri hanno l’obbligo di recepirla entro il 10 marzo 2020.   Efficienza energetica in edilizia: le novità Il provvedimento contiene le linee guida che il Governo dovrà seguire per l’adozione dei decreti legislativi che regoleranno nel dettaglio la materia. In particolare si dovrà assicurare l’ottimizzazione del rapporto tra costi e benefìci, al fine di minimizzare gli oneri a carico della collettività. La direttiva europea mira a migliorare l’efficienza energetica degli edifici attraverso..
Continua a leggere su Edilportale.com

07/10/2019 – Il professionista che progetta e dirige i lavori per la realizzazione di un’opera deve sempre vigilare sul cantiere. Nel caso in cui non controlli l’operato delle imprese coinvolte, può essergli attribuita la responsabilità degli abusi edilizi eventualmente commessi. Lo ha spiegato la Cassazione con la sentenza 39317/2019.   Abusi edilizi, responsabilità del progettista e direttore lavori La Cassazione si è pronunciata sul caso di un professionista condannato, in qualità di progettista e direttore lavori, per una serie di irregolarità riscontrate nell’opera realizzata. Al professionista era stata commissionata la progettazione di un locale adibito a deposito occasionale. Durante i sopralluoghi effettuati dal Comune, era emersa anche la costruzione di un balcone al primo piano e la sopraelevazione di un muro perimetrale senza permessi.   Il professionista si era opposto sostenendo di aver redatto..
Continua a leggere su Edilportale.com

20/09/2019 - È diventato permanente il bonus pubblicità, il credito di imposta del 75% dedicato a imprese, professionisti ed enti non commerciali che effettuano investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa quotidiana e periodica anche online e sulle tv e radio locali. La domanda per il 2019 va presentata dal 1° al 31 ottobre 2019.   Bonus pubblicità, cos’è Il bonus pubblicità è un credito d’imposta del 75% per gli investimenti pubblicitari incrementali, cioè quelli il cui valore superi almeno dell’1% gli analoghi investimenti effettuati nell’anno precedente sugli stessi mezzi di informazione.   È stato introdotto dal DL 50/2017, convertito dalla Legge 96/2017 e modificato dal DL 148/2017, convertito dalla Legge 172/2017. La modifica più recente e sostanziale è quella apportata dal DL 59 del 28 giugno 2019 convertito dalla Legge 81 dell’8 agosto 2019 che..
Continua a leggere su Edilportale.com

04/10/2019 - In Italia sono attivi circa 300 sistemi di teleriscaldamento, diffusi in 240 Comuni, per un’estensione complessiva delle reti di 4.600 km e oltre 9 GW di potenza installata. Considerando il solo settore residenziale, il TLR soddisfa oggi circa il 2% della domanda complessiva di prodotti energetici per riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria del Paese.   I dati arrivano dalla prima edizione del rapporto “Teleriscaldamento e teleraffrescamento in Italia” nel quale il GSE fa il punto sulle caratteristiche e sulla diffusione dei sistemi di teleriscaldamento (TLR) e teleraffrescamento in esercizio sul territorio nazionale a fine 2017, con approfondimenti dedicati sia alle peculiarità delle diverse tipologie di reti e di impianti sia alle volumetrie servite.   La maggior parte degli impianti a servizio delle reti (84% della potenza) è alimentata da fonti fossili, il restante 16% da rinnovabili (biomassa, geotermia, ecc.)..
Continua a leggere su Edilportale.com

04/10/2019 - Commissari straordinari, soggetti attuatori e nuove procedure per potenziare e velocizzare gli interventi di mitigazione del dissesto idrogeologico e la salvaguardia del territorio. Li prevede il disegno di legge CantierAmbiente voluto dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che ha iniziato l’esame in Commissione Territorio, Ambiente e Beni Ambientali del Senato.   La proposta di legge propone di designare i Presidenti delle Regioni ‘Commissari straordinari delegati contro il dissesto idrogeologico’, con il compito di predisporre Programmi d’azione triennale e di coordinare la realizzazione degli interventi previsti da tali Programmi.   Ma come verrà messi a punto il Programma d’azione triennale? Il Commissario straordinario lo trasmetterà al Ministero dell’ambiente che acquisirà i pareri del Segretario dell’Autorità di bacino distrettuale e lo approverà con un decreto...
Continua a leggere su Edilportale.com

04/10/2019 – Ecobonus stabile e con aliquote differenziate in base alla destinazione d’uso degli immobili, tasse agevolate per gli edifici efficienti, incentivi per l’uso di abitazioni sostitutive durante i lavori e Fondo di garanzia per i prestiti alle famiglie che intendono riqualificare la propria casa. Sono gli strumenti che, secondo l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance), renderebbero più appetibili le detrazioni fiscali. L’Ance è intervenuta in audizione in Commissione Attività produttive della Camera nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle prospettive di attuazione e di adeguamento della Strategia energetica nazionale (SEN) al piano nazionale energia e clima per il 2030. Obiettivi che, sostengono i costruttori edili, devono coordinarsi con la Visione strategica europea al 2050 che punta alla decarbonizzazione degli edifici.   Riqualificazione edifici, Ance: ‘potenziare gli incentivi’ Secondo..
Continua a leggere su Edilportale.com

04/10/2019 – La disciplina dell’equo compenso non mette al riparo i professionisti dal pericolo dei bandi gratis da parte della Pubblica Amministrazione (PA); secondo il Tar, infatti, la norma va intesa “nel senso che, laddove il compenso in denaro sia stabilito, esso non possa che essere equo”. In pratica se non è previsto compenso non si applica la norma che ne garantisce l’equità.   Questa la conclusione contorta e sconcertante a cui i giudici del Tar del Lazio giungono nella Sentenza 11411/2019 che ha dichiarato legittimo l'avviso pubblico del Ministero dell'Economia e delle Finanze (Mef) del 27 febbraio scorso, nel quale si chiedeva la manifestazione di interesse per incarichi professionali di consulenza a titolo gratuito.   Incarichi professionali senza compenso: il bando del Mef   Ricostruiamo la vicenda: nel febbraio 2019 il Mef ha pubblicato un avviso finalizzato “a cercare un supporto tecnico ad elevato..
Continua a leggere su Edilportale.com

03/10/2019 – I blocchi in calcestruzzo rappresentano uno dei sistemi più diffusi ed economici per realizzare murature. Il blocco di calcestruzzo vibrocompresso è un elemento in calcestruzzo a forma di parallelepipedo, prodotto industrialmente, forato o pieno.   La posa in opera delle murature tecniche non è un’operazione complicata in quanto i blocchi hanno dimensioni e peso tali da poter essere maneggiati con facilità. La posa avviene seguendo la modularità orizzontale e verticale dei blocchi: a questo scopo si utilizzano fili colorati, calandri, bolle e fili a piombo.   I blocchi in cls vengano usati come elementi: per murature portanti, per murature di tamponamento, per manufatti con valenze termiche, fonoassorbenti e tagliafuoco. Ecco una panoramica dei modelli che si trovano in commercio.   Blocchi portanti in cls Tra i blocchi portanti impiegati per realizzare una muratura antisismica c’è SISMICO di..
Continua a leggere su Edilportale.com

03/10/2019 – Il Fondo salva opere è uno strumento utilissimo, ma dotato di risorse insufficienti e ancora non operativo. Lo ha affermato l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance), che durante l’audizione in Senato sul ddl per la tutela del lavoro e la risoluzione delle crisi aziendali, ha chiesto di rendere subito operativo il Fondo con l'emanazione del decreto attuativo e l'intervento di cassa Depositi e Prestiti.   Il Fondo salva opere oggi Il Fondo salva opere è stato introdotto dal Decreto “Crescita”. In caso di crisi dell’impresa aggiudicataria di un appalto, è coperto il 70% dei pagamenti a favore delle Pmi subappaltatrici. Il Fondo viene alimentato con un contributo dello 0,5% del valore del ribasso offerto dall’aggiudicatario delle gare di appalti pubblici di importo pari o superiore a 200mila euro, a base d’appalto, in caso di lavori, e a 100mila euro in caso di servizi e forniture.    Al..
Continua a leggere su Edilportale.com

03/10/2019 – Rafforzare il welfare per gli autonomi e promuovere l’accesso dei professionisti a strumenti di sostegno del reddito che permettano di riposizionarsi nel mercato del lavoro.     Queste le richieste che Confprofessioni ha fatto al Governo nel corso dell’esame del decreto sulle crisi aziendali alle Commissioni riunite Industria e Lavoro del Senato.   Welfare professionisti: cosa prevede il Dl crisi aziendali Confprofessioni elogia le norme contenute nel Dl che estendono le garanzie ai lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata dell'Inps. Il provvedimento, infatti, prevede che gli iscritti alla gestione separata INPS, che non siano titolari di pensione e privi di altra tutela obbligatoria, possano accedere all’indennità giornaliera con un mese di contributi versati alla Gestione Separata nelle 12 mensilità precedenti (anziché tre), al congedo di maternità ed al congedo parentale.   Inoltre,..
Continua a leggere su Edilportale.com

03/10/2019 – L’Amministrazione non deve risarcire i danni, causati da una calamità naturale, ad un immobile abusivo. Lo ha spiegato la Cassazione con la sentenza 20312/2019.   Immobili abusivi e calamità naturali, il caso Nel caso preso in esame, i locali utilizzati da un professionista per l’esercizio della sua attività erano stati danneggiati da un’esondazione di acqua e fango causata da una falla presente nelle tubazioni per la raccolta dell’acqua piovana.   Il professionista aveva chiesto un risarcimento al Comune e, dopo un contenzioso, la Corte d’Appello aveva imposto all’Amministrazione il pagamento del 66% dell’importo dei danni per il locale al primo piano e del 34% per quello al piano terra. La riduzione del risarcimento era stata decisa dopo aver accertato che il proprietario aveva realizzato l’immobile danneggiato come ampliamento abusivo di un edificio preesistente.   I locali..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/10/2019 - In occasione del workshop organizzato nell’ambito di Urbanpromo Green a Venezia lo scorso 19 settembre, Anna Moreno, ricercatrice ENEA, ha evidenziato l’importanza della formazione per acquisire competenze digitali che siano trasversali a tutta la filiera edile al fine di migliorare la performance energetica in tutte le fasi del ciclo di vita di un edificio.   Riportiamo il contributo di Anna Moreno e Christian Girardello di Enea sul tema delle nuove competenze digitali nella filiera edile. “La formazione trasversale viene promossa dal progetto “Network for Using BIM to Increase Energy Performance” (net-UBIEP) che vede la partecipazione di 13 partner di 7 paesi europei. La possibilità di reperire informazioni certe e affidabili durante qualsiasi fase del ciclo di un edificio e da parte di chiunque ne abbia bisogno è il motivo per il quale la digitalizzazione del processo edile è oramai inderogabile...
Continua a leggere su Edilportale.com

02/10/2019 - Un “biomattone” in materiale composito ideale per un clima come il nostro, in grado di mantenere in casa nei periodi di grande caldo una temperatura media di 26 gradi ed evitare così il ricorso alla climatizzazione.    È uno dei risultati dello studio condotto da ENEA e Politecnico di Milano nell’ambito del progetto “Riqualificazione energetica degli edifici pubblici esistenti: direzione nZEB”, finanziato dalla Ricerca di Sistema Elettrico del Ministero dello Sviluppo Economico.   Ricavato da una miscela di calce e canapulo, lo ‘scarto’ legnoso della canapa, il materiale abbina basso impatto ambientale, alte prestazioni energetiche, traspirabilità, ottime capacità isolanti, protezione dall’umidità e comfort. Oltre alla valutazione delle prestazioni ambientali del “calcecanapulo” mediante l’analisi del ciclo di vita (LCA), i ricercatori hanno effettuato dapprima..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/10/2019 – Il Codice di prevenzione incendi (DM 3 agosto 2015) ha grandi potenzialità grazie all’introduzione di norme prestazionali ma richiede più studio e responsabilità da parte dei progettisti che, nell’applicarlo, non riscontrano un incremento dell’onorario. Per questo, il 53,3% degli ingegneri continua a prediligere le vecchie disposizioni prescrittive.   Questa, in sintesi, la conclusione del sondaggio condotto dal Centro studi del Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI), al quale hanno partecipato circa 5mila ingegneri iscritti negli elenchi del Ministero dell'Interno, sul Codice antincendio in vigore da 4 anni.   Progettazione antincendio: responsabilità e compensi Il DM 3 agosto 2015 valorizza il lavoro dei professionisti attraverso l’utilizzo di regole meno prescrittive, più prestazionali; l’approccio prestazionale a differenza del prescrittivo (rigido e inadeguato soprattutto per..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/10/2019 – Nel campo delle compravendite immobiliari la presenza di difformità, urbanistiche e/o catastali, sull’immobile pone spesso dei grossi limiti alla sua commerciabilità. Si definisce difformità urbanistica la non corrispondenza tra stato di fatto e contenuto dell’ultima pratica assentita; si parla, invece, di difformità catastale quando non vi è allineamento, ossia piena conformità tra lo stato di fatto del bene e i dati e le planimetrie catastali depositati.   Un contratto di compravendita che ha per oggetto un immobile con abusi non condonati può essere concluso? Nell’ipotesi di acquisto di un immobile caratterizzato da difformità sostanziali tra il titolo abilitativo citato nell'atto e lo stato di fatto, l’acquirente potrebbe vedersi annullare il contratto preliminare, con conseguente perdita della proprietà dell'immobile ed onere di provvedere al recupero di..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/10/2019 - La riforma del Catasto non sarà riproposta. Lo ha annunciato alla trasmissione “Porta a Porta” il viceministro dell’Economia e delle Finanze, Antonio Misiani.   Nonostante la Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza (Nadef) abbia inserito tra le misure legislative che completeranno la manovra 2020 un ddl per la revisione delle rendite catastali, le tasse sulla casa non saranno riviste neanche quest’anno.   Aggiornamento Catasto, raccomandazioni Ue e problemi pratici A chiedere all’Italia di procedere con la riforma del Catasto è stata l’Unione Europea nell’ambito di una raccomandazione per spostare la tassazione dal lavoro alla rendita. L’aggiornamento dei valori catastali consentirebbe un allineamento con il valore di mercato degli immobili e una quantificazione più equa delle tasse da pagare.   Si tratta di una raccomandazione che l’UE ha già formulato..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/10/2019 – Dare vita alla centrale per la progettazione e modificare il Testo Unico dell’edilizia. Sono alcune delle priorità che il Governo intende attuare nel 2020, come spiegato all’interno della Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza (Nadef).   Centrale per la progettazione Uno degli impegni programmatici del Governo è la centrale per la progettazione di beni ed edifici pubblici. L’ente, istituito dalla legge di Bilancio per il 2019 in seno all’Agenzia del Demanio, non è mai decollato. Come si legge nella Nadef, il Governo sostiene di aver definito gli aspetti organizzativi e funzionali della Centrale con il Dpcm 15 aprile 2019.   In realtà, il decreto, annunciato lo scorso aprile dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, non è mai stato messo in circolazione. Ai professionisti, poi, la centrale per la progettazione non è mai piaciuta. I tecnici hanno più volte protestato..
Continua a leggere su Edilportale.com